menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Fonte foto: sito Nbv Verona)

(Fonte foto: sito Nbv Verona)

Nbv Verona sconfitta a Padova al tie-break. Infortunio per Aguenier

I gialloblù hanno perso il loro centrale nel primo set, dando spazio al giovane Zanotti. Il punto guadagnato congela la classifica dei veronesi, certi del nono posto

Ha avuto un esito infelice per la Nbv Verona il derby veneto giocato ieri, 7 febbraio, in casa della Kioene Padova. Infelice per il risultato finale: 3-2 per i padovani. E infelice per l'infortunio capitato al centrale gialloblù Aguenier nella prima frazione di gioco.

Il primo set, infatti, è stato caratterizzato dall'uscita dal campo del francese, sostituito dal giovane Andrea Zanotti. La perdita per i veronesi ha inciso in un parziale cominciato bene, grazie alle buone giocate di capitan Kaziyski ed alle difese di Bonami. Aguenier si è infortunato sull'11-16 e lentamente la partita è cambiata. Padova ha recuperato, ma non ha ribaltato il punteggio. E Verona ha vinto 23-25.
Nel secondo set, la Kioene ha cercato subito lo strappo importante, ma si è trovata di fronte una Nbv reattiva e capace di pareggiare sul 9-9. Verona ha migliorato il suo gioco offensivo, ma i troppi errori in battuta hanno permesso a Padova di prendere un vantaggio di due punti e di portarlo fino alla fine, mantenendo alte le percentuali in attacco e migliorando quelli in ricezione. Gli ospiti non ce l'hanno fatta a recuperare ed hanno perso 25-23.
Il terzo è stato il miglior set di Padova, con tanti punti messi a segno in attacco e a muro. Sotto 12-8, Verona ha risposto con un'ottima difesa che le ha dato modo di rigiocare molti contrattacchi. La Nbv ha ristabilito la parità, ma non ha messo a terra i palloni giusti per cambiare il verso di una gara ancora in mano alla Kioene, che ha vinto 25-22.
Il quarto set ha avuto un inizio equilibrato e la prima spallata l'hanno data i gialloblù con i turni di battuta di Jaeschke e Peslac. Sull'11-16, l'attesa è stata tutta per la rimonta dei locali. Rimonta che non c'è stata perché la Kioene ha mollato, pensando di conservare le energie per il tie-break. La Nbv ha chiuso il parziale senza neanche ingranare la marcia, ma con il cambio in folle. Per Verona è stata tutta discesa fino al 13-25 finale.
La gara si è riaccesa nell'ultimo set. Stern ha guidato la carica della Kioene che dal 3-5 è arrivata al cambio di campo in vantaggio 8-6. Verona non ha trovato la stessa efficacia a muro del quarto set ed anche dalle battute non è arrivato quel contributo importante per dare una svolta al parziale. La solidità di Padova non è stata scalfita e così i due punti messi in palio per la classifica di Superlega sono andati ai padroni di casa per 15-10. La sconfitta al quinto set è comunque valsa un punto per Verona, ora matematicamente nona in classifica.

«La partita è stata molto combattuta fin da subito - ha commentato l'allenatore della Nbv Radostin Stoytchev - Purtroppo non siamo riusciti a concretizzare il secondo set; avremmo potuto vincerlo, pur non giocando benissimo a muro e in contrattacco. Nel quinto set abbiamo sofferto troppo i due ace di Stern ed una nostra invasione. Lì si è decisa la partita. Nonostante la sconfitta siamo stati migliori a muro e in battuta e questo ci dà fiducia, ma avremmo dovuto essere più bravi a tenere le loro bande».

KIOENE PADOVA - NBV VERONA 3-2

KIOENE PADOVA: Ferrato 0, Gottardo (L) ne, Merlo 0, Stern 27, Vitelli 9, Danani (L), Volpato 4, Bottolo 18, Milan 0, Tusch 3, Casaro ne, Canella 0, Wlodarczyk 15, Fusaro ne. All. Cuttini.

NBV VERONA: Kaziyski 14 (C), Magalini ne, Caneschi 5, Peslac 3, Aguenier 0, Asparuhov 0, Jensen 18, Spirito 4, Jaeschke 18, Zanotti 4, Donati (L) ne, Bonami (L). All. Stoytchev.

ARBITRI: Piperata, Florian.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento