Sport Centro storico / Piazza Cittadella

Juvetus - Hellas Verona, le probabili formazioni degli ottavi di finale di Coppa Italia

Trasmesso in diretta su Rai Due alle 21, quello dello Stadium è un match da "dentro o fuori", con i due tecnici che non rinunciano al turnover, visto che domenica sera si troveranno nuovamente contro ma questa volta in campionato

Gli ottavi di finale di Coppa Italia mettono di fronte, alle 21 allo Juventus Stadium (diretta su Rai2), i bianconeri e l'Hellas Verona, che poi si riaffronteranno domenica in campionato, nel match valido come ultima giornata del girone di andata. 
In corsa su tutti e tre i fronti, i ragazzi di Allegri arrivano dalla galvanizzante vittoria ottenuta in campionato sul terreno del San Paolo, che gli ha permesso di allungare sulla Roma, diretta inseguitrice in classifica. Ma la Vecchia Signora non intende mollare nessuno dei suoi obiettivi e si prepara a fare la partita tra le mura amiche per puntare dritta alla decima coppa nazionale della sua storia.
Per i gialloblu la sfida sembra proibitiva, contro un avversario che da tre anni si laurea Campione d'Italia e che anche quest'anno è il principale indiziato per la vittoria finale in campionato. Ma in una sfida a eliminazione diretta su partita secca tutto può accadere e Mandorlini ne è ben consapevole: occhio quindi a dare gli scaligeri già per spacciati. 

I PRECEDENTI E NUMERI - Sono 32 gli scontri diretti tra le due formazioni a Torino. Per 26 volte la vittoria è andata ai bianconeri, mentre sono 5 i pareggi (l'ultimo fu uno 0-0 giunto in serie A nella stagione 1987/1988) e 1 sola la vittoria per gli scaligeri, giunta proprio i Coppa Italia nella stagione 1962/1963 grazie alla rete decisiva di Maioli. I bianconeri inoltre non vincono in casa dal derby del 30 novembre 2014, dove a regalare i tre punti fu il gol di Pirlo arrivato a pochi secondi dal fischio finale. 

QUI JUVENTUS -  "Non saranno della partita Pirlo, Tevez e Caceres, tutti e tre nemmeno convocati. Riposeranno. Ho 4 attaccanti a disposizione: 2 giocheranno nel primo tempo, 2 nel secondo. Bonucci? Può giocare. Storari sarà titolare. Giovinco lo considero un attaccante, può fare il trequartista solo in caso di necessità. È un giocatore a disposizione come tutti gli altri, e li tratto tutti allo stesso modo: come se dovessero rimanere fino a giugno. È un obiettivo della stagione (la Coppa Italia, ndr), vogliamo arrivare in fondo. Ci sarà lo stadio pieno, gli stimoli non mancheranno. Non sarà un vero e proprio test: chi ha giocato meno da parte mia ha sempre grande fiducia, il gruppo sarà decisivo nel finale di stagione. Bisogna passare il turno". Allegri si affida quindi al turnover per far rifiatare alcuni titolarissimi e puntare sulla voglia di mettersi in mostra di chi ha avuto meno spazio fino ad ora. Storari sarà quindi tra i pali, mentre in difesa la vera novità è la presenza del giovane Mattiello come terzino sinistro. A centrocampo Marchisio si sposterà in cabina di regia, sostenuto da Padoin e Pereyra. Qualche dubbio ancora in attacco, con Morata e Giovinco sicuri di partire dal 1', mentre Vidal è in ballottaggio con Simone Pepe, tornato a disposizione dopo un lungo calvario e pronto a giocarsi le sue chance. 

QUI HELLAS VERONA - "La doppia sfida alla Juventus? La gara di TIM Cup è la prima che andremo a giocare. E' una partita ad eliminazione diretta, poi ce ne sarà un'altra in campionato che chiuderà l'andata. Pensiamo prima agli ottavi di finale, loro cambieranno, anche noi cambieremo molto, credo che sia giusto così. Questo sarà il mio approccio alla gara, Luca Toni, ad esempio, non giocherà dall'inizio, lo lasciamo tranquillo. Rafael? Tornerà titolare in porta. Sarebbe bello riproporre le sfide della stagione scorsa, quando li abbiamo messi in difficoltà. Dopo 3 giorni ci incontreremo nuovamente, faremo di tutto, con i nostri pregi e i nostri limiti, per tenere la partita aperta il più a lungo possibile. Cercheremo di fare il massimo, ovvero passare il turno. Saviola in campo dal 1' a Torino? Conta l'interpretazione della partita, quello che faremo non è ancora deciso. Campanharo in regia? Ha scontato la squalifica, è pronto per giocare, come Hallfredsson. Sicuramente il brasiliano sarà della partita. Sala e Valoti? Basta sentire le parole di Mattia per capire la sua felicità". Anche Mandorlini quindi intende mescolare le carte per questa partita e dare spazio ad altri interpreti. Difficile stabilire la formazione ma il tecnico in questi giorni ha provato con una certa insistenza il 4-3-1-2, con Valoti dietro due punte che dovrebbero essere Nenè e uno tra Saviola e Nico Lopez. In difesa dovrebbe stare a riposo Marquez, con la linea a quattro composta da Sorensen, Marques, Rodriguez e Agostini. A centrocampo invece i principali indiziati a scendere in campo dall'inizio sembrano essere Greco, Campanharo, e Hallfredsson. Non convocato per un attacco influenzale Luca Toni.

ARBITRO - Gianpaolo Calvarese di Teramo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juvetus - Hellas Verona, le probabili formazioni degli ottavi di finale di Coppa Italia

VeronaSera è in caricamento