Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport Centro storico / Piazza Erbe

Juventus - Chievo Verona 1-1 | Un ottimo pareggio per la squadra di Maran

Finisce 1 a 1 la sfida dello Juventus Stadium tra i bianconeri e il Chievo Verona. Risultato che sicuramente fa più contenti i clivensi, anche se resta magari il rammarico di non essere riusciti a vincere

Continua la favola del Chievo e la striscia di risultati utili: con il pareggio in trasferta contro la Juventus, la squadra di Maran sale a 7 punti in classifica e al momento è prima con la Roma in attesa degli altri risultati di questa terza giornata di campionato. La Juventus con la forza della disperazione, e grazie a un rigore ingenuo concesso da Cesar al minuto 81', riacciuffa una partita che ad ogni modo non scaccia i fantasmi e nemmeno i fischi assordanti della tifoseria di casa.

Parte forte il Chievo nella prima frazione di gara, e al 5' minuto va subito in vantaggio grazie a una respinta corta della difesa bianconera, sulla quale arriva Hetemaj che dal limite dell'area calcia benissimo di esterno destro: palla sul secondo palo e Buffon battuto. La Juve prova a reagire in più occasioni, prima con Hernanes che dalla distanza al 10' scalda i guantoni di Bizzarri, poi con Pereyra al 13', ma il suo tiro finisce alto sopra la traversa. L'occasione più ghiotta arriva però al 19' quando la palla finisce tra i piedi di Dybala dopo un'azione confusa in area clivense: tiro di controbalzo a pochi passi dalla porta, ma la sfera termina alta. Il Chievo resiste e quando può non rinuncia ad attaccare, senza abbassare troppo il proprio baricentro e riuscendo a costruire delle belle azioni offensive, come quella che al 29' porta a concludere alto Meggiorini. La prima frazione di gara si chiude sul tiro senza troppe pretese di Dybala al 43', con la palla che finisce sul fondo molto distante dalla porta difesa da Bizzarri.

All'inizio del secondo tempo Allegri inserisce Pogba al posto di Marchisio, facendo arretrare Hernanes in cabina di regia. Ma la prima grande occasione è per il Chievo: cross da sinistra a destra che in area coglie Cesar molto vicino alla porta avversaria, la sua girata mancina è forte e precisa, ma Buffon compie un vero miracolo con la complicità del palo. La Juventus reagisce e non sbanda: al 57' è Pereyra a innescare un'azione roccambolesca. Il suo tiro finisce contro il palo, sulla respinta Pogba calcia a colpo sicuro con la porta vuota, ma Frey riesce a respingere sui piedi di Dybala che però, a sua volta, non centra il bersaglio grosso.

Girandola di cambi nelle due squadre: l'ingresso decisivo è quello di Quadrado che appena entrato in campo riesce a creare scompiglio nella difesa clivense con le sue incursioni in velocità. Al 62' il Chievo trova la rete del raddoppio, ma l'arbitro annulla per un dubbio fallo in attacco dello stesso Cesar che era stato bravo a spedire in porta la spizzata di testa di Paloschi. Hernanes al 68' ci riprova da fuori con un tiro potentissimo che trova però pronto l'estremo difensore del Chievo. L'episodio decisivo giunge al minuto 81', quando Quadrado riesce a inserirsi dalla destra in area e viene affrontato in modo goffo da Cesar che lo stende proprio nel momento in cui non costituiva più un pericolo. Rigore molto ingenuo, ma netto. Dal dischetto va Dybala e non sbaglia con un sinistro imparabile indirizzato sotto il sette. La Juve trova il pareggio all' 83' e si butta in avanti per provare a vincere. Ma il Chievo non si scompone e, senza correre grossi rischi ulteriori, riesce a portare a casa un punto d'oro dopo una partita che avrebbe forse potuto anche vincere. Maran a fine gara sottolinearà che il goal del raddoppio dei suoi era a sua detta regolare, e in effetti rivedendo l'azione è difficile dargli torto.

La Juventus di Allegri stenta ancora a decollare in questo campionato e dopo il turno di Champions, in campionato dovrà affrontare il Genoa in trasferta, da ultima in classifica e alla disperata ricerca di punti. Il Chievo invece nella 4a giornata di Serie A sfiderà domenica prossima all'ora di pranzo un'altra grande, l'Inter di Mancini.

PRIMO TEMPO - Calcio d'angolo per il Chievo al 4', respinto dalla difesa e fallo in attacco fischiato dall'arbitro. Vantaggio Chievo al 5' minuto: rete di Hetemaj dopo un cross basso dalla sinistra di Birsa respinto male dalla difesa bianconera, al limite dell'area calcia benissimo di collo esterno destro il centrocampista del Chievo che piazza il pallone a fil di palo alla sinistra di Buffon. Al 10' gran tiro di Hernanes di sinistro, ma Bizzarri para. Al 13' occasione per Pereyra che riceve un cross dalla sinistra di Alex Sandro, ma poi calcia alto di esterno destro sopra la traversa. Insiste la Juve con Alex Sandro sulla sinistra che s'incunea in area e conquista un angolo: sul corner nulla di fatto per gli uomini di Allegri. Occasionissima Juve al 19': dopo un'azione prolungata e confusa in area, la palla capita tra i piedi di Dybala che di controbalzo però spedisce la sfera alta. Calcia da fuori area debolmente Dybala al 26', Bizzarri interviene senza problemi. Bella triangolazione del Chievo al 29' sulla trequarti con conclusione finale di Meggiorni di sinistro alta sopra la traversa. Ingenuità di Buffon che regala un corner al Chievo: sugli sviluppi nulla di fatto per i Veneti. Cross dalla destra di Pereyra al 31' e Sturaro che gira di testa verso la porta, ma la palla finisce alta. Ammonito al 34' Hernanes per una simulazione al limite dell'area avversaria. Al 43' ci prova da molto lontano Dybala per la Juventus, ma il suo tiro potente è troppo impreciso per impensierire Bizzarri e termina sul fondo. Finisce il primo tempo allo Juventus Stadium: per il momento decide la rete al 5' di Hetemaj per il Chievo.

INIZIO SECONDO TEMPO - Entra in campo Paul Pogba all'inizio della seconda frazione di gioco al posto di Marchisio: Hernanes si abbassa in cabina di regia a centrocampo. Punizione dalla fascia destra per la Juve: cross respinto da Gobbi al 47'. Grande giocata sull'esterno di Lucas Castro che va via con un tunnel a Alex Sandro costringendolo al fallo d'ammonizione. Ammonito anche Birsa poco dopo, proprio per un fallo sullo stesso Alex Sandro. Grande occasione al 52'  per il secondo goal del Chievo: doppio cross da destra a sinistra e poi da sinistra a destra e palla per Cesar che, a pochi passi dalla porta bianconera, gira a colpo sicuro di sinistro, ma Buffon è superlativo in un intervento miracoloso a mano aperta che salva la Juve. Ancora una ripartenza del Chievo con Meggiorini che conclude male incrociando debolmente dal vertice sinistro dell'area avversaria. Molto sfortunata la Juventus che con Pereyra al 57' colpisce prima il palo e sulla respinta corta è bravo Frey a opporsi alla conclusione di Pogba; sulla nuova respinta Dybala calcia fuori. Esce al 58' Gamberini infortunato ed entra Dainelli. Raddoppio del Chievo sugli sviluppi di un calcio piazzato di Birsa dalla fascia destra, ma il goal viene annullato per fallo in attacco da parte di Cesar. Dentro Quadrado al 65' nella Juventus al posto di Sturaro. Nel Chievo entra invece Pinzi al posto di un ottimo Meggiorini. Grande conclusione di Hernanes da fuori area, ma Bizzarri si oppone in angolo al 68'. Forcing della Juventus alla disperata ricerca del pareggio. Esce Morata al 72' ed antra Mandzukic nella Juve, mentre nel Chievo fuori Birsa e in campo l'ex juventino Pepe. Fallo dal limite dell'area di Cesar al 78', vertice destro, punizione ottima per Hernanes o Dybala. Calcia Hernanes di destro a giro sul primo palo e Bizzarri compie un vero miracolo, togliendo con la mano di richiamo in tuffo la palla da sotto l'incrocio. Intervento scomposto di Pepe ammonito al 80'. Calcio di rigore per la Juventus al 81': Quadrado s'invola in area e poi cade nel contrasto con Cesar che non tocca il pallone, ma il Chievo protesta. Sul dischetto Dybala è impeccabile: sinistro potente e preciso sotto il sette alla sinistra di Bizzarri. Pareggio Juve all' 83'. Cross in area dalla sinistra al minuto 88' ma Mandzukic non ci arriva di pochissimo e la difesa del Chievo libera in angolo. Ammonito al 90' Quadrado per un controllo con la mano nell'area avversaria: l'ingresso in campo del Colombiano ha comunque cambiato l'inerzia della partita. Sono tre i minuti di recupero concessi da Guida. Finisce 1 a 1 allo Juventus Stadium: le reti nel primo tempo di Hetemaj al 5' e il pareggio su rigore al minuto 83' di Dybala.

JUVENTUS - CHIEVO VERONA 1 - 1

MARCATORI: 5' Hetemaj (CV), 83' Dybala (JV)

JUVENTUS (4-4-2) 1 Buffon; 26 Lichtsteiner, 19 Bonucci, 15 Barzagli, 12 Alex Sandro; 37 Pereyra, 8 Marchisio (46' 10 Pogba),  27 Sturaro (65' 16 Cuadrado); 11 Hernanes, 21 Dybala, 9 Morata ( 72' 17 Mandzukic).

A disposizione: 25 Neto, 4 Caceres, 3 Chiellini, 24 Rugani, 20 Padoin, 18 Lemina, 7 Zaza. Allenatore: Allegri.

CHIEVO VERONA (4-3-1-2) 1 Bizzarri, 21 Frey, 5 Gamberini (58' 3 Dainelli), 12 Cesar, 18 Gobbi; 19 Castro, 4 Rigoni, 56 Hetemaj; 23 Birsa ( 72' 7 Pepe), 43 Paloschi, 69 Meggiorini ( 66' 6 Pinzi).

A disposizione: 32 Bressan, 90 Seculin, 20 Sardo, 29 Cacciatore, 77 Mattiello, 10 Christiansen, 45 Inglese, 31 Pellissier, 40 Mpoku. Allenatore: Maran

Arbitro: Guida

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus - Chievo Verona 1-1 | Un ottimo pareggio per la squadra di Maran

VeronaSera è in caricamento