Chievo, Sorrentino para il rigore a CR7: «Ma a noi servono i punti»

Soddisfatto solo a livello personale il portiere gialloblu, il primo ad aver fermato un tiro dal dischetto di Cristiano Ronaldo in Italia. «Siamo ultimi e dovremo battagliare contro tutti»

La parata di Stefano Sorrentino contro la Juventus (Fonte foto: sito Chievo Verona)

Nessun sorriso per il risultato ottenuto, ma non è tutta da buttare la prestazione offerta ieri sera, 21 gennaio, dal Chievo Verona in casa della capolista Juventus. Al mister Mimmo Di Carlo è piaciuta la reazione avuta dalla squadra nel secondo tempo, dopo una prima frazione di gioco in cui le maglie gialloblu hanno concesso troppo ai bianconeri. «Per la troppa voglia di fare, ci siamo allungati e abbiamo preso due gol - ha dichiarato il tecnico a fine gara - Nel secondo tempo ci siamo compattati e siamo stati più convinti e decisi nel proporci. Abbiamo tenuto meglio il campo e abbiamo avuto con Meggiorini l'occasione per riaprire il match. Ma in partite come questa la concretezza è determinante e loro sono stati più concreti».

Contento, ma solo a livello personale, il portiere del Chievo Verona Stefano Sorrentino, il primo ad aver parato un rigore a Cristiano Ronaldo nel campionato italiano. Una parata storica, anche se Sorrentino vorrebbe scrivere la storia in un altro modo: «Un momento storico del calcio italiano sarà se il Chievo si salva quest'anno - ha detto l'estremo difensore gialloblu - A noi servono i punti e contro la Juve non li abbiamo ottenuti. Però dobbiamo guardare avanti. La classifica dice che siamo ultimi in classifica, quindi non abbiamo più niente da perdere, dobbiamo battagliare contro tutti e cercare di fare punti contro ogni avversario».

E il prossimo avversario nel calendario del Chievo Verona è la Fiorentina. «Contro i viola dobbiamo essere bravi a ripartire dal secondo tempo che abbiamo giocato contro la Juventus - ha aggiunto Di Carlo - Non dobbiamo avere paura di nessuno e tutte le nostre forze in questa settimana saranno spese per prepararci al meglio per la prossima gara».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento