rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

Iori, tanta qualit e il pallino del tiro da fuori

Linfortunio di Luca Rigoni, fermo 2 mesi, ha fatto spazio al varesotto

Spesso l’infortunio di un calciatore può essere la fortuna di un compagno. Così, dopo che a Luca Rigoni è stata diagnosticata la lesione di secondo grado ai flessori della gamba destra, con un conseguente stop di due mesi, il suo sostituto è chiamato a dare il massimo per mettersi in luce. L’uomo che ha risposto “presente” alla chiamata di mister Di Carlo è Manuel Iori.

Il centrocampista, preso quest’estate dal Cittadella, ha esordito in A contro il Siena, poi due prestazioni importanti contro Atalanta e, soprattutto, Cagliari che hanno convinto Di Carlo. “Quando sono arrivato al Chievo sapevo che non sarebbe stato facile trovare spazio – ha dichiarato Iori sulle pagine del sito del Chievo. - Mi sono sempre allenato per farmi trovare pronto, ed è arrivato il mio turno”.


Il calciatore è approdato nella massima serie a 27 anni, non più giovanissimo, ma nonostante questo ha detto che sente “di avere buoni margini di miglioramento”. Quindi, su cosa migliorare? “Vorrei ‘specializzarmi’ nel tiro da fuori. Ogni tanto ci provo, chissà che prima o poi non entri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iori, tanta qualit e il pallino del tiro da fuori

VeronaSera è in caricamento