menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roberto Inglese e Alex Ferrari convocati in Nazionale. Intanto Toni ne fa 40

Un premio importante per i due giocatori di Chievo ed Hellas che giunge al termine di una stagione ricca di soddisfazioni per entrambi. Oggi il 40° compleanno di Luca Toni

Alla lunga il duro lavoro paga sempre. Ciò è senz'altro vero per Roberto Inglese, attaccante classe '91 del Chievo Verona che, oltre alle doti tecniche, ha il gran pregio di sapersi sempre mettere al servizio della squadra. Qualità quest'ultima molto apprezzata da un tecnico come Gian Piero Ventura, il ct della Nazionale italiana di calcio che, dopo averlo convocato per tre stage, ha finalmente deciso di portarlo con sé per una gara amichevole, quella che si disputerà contro San Marino allo stadio Carlo Castellani di Empoli alle 21.30 mercoledì 31 maggio.

Roberto Inglese potrà dunque indossare per la prima volta nella sua carriera l'ambita maglia azzurra, grazie soprattutto alle 10 reti realizzate in 34 presenze durante l'ultima stagione con il Chievo. Come lui, festeggia alla grande anche Alex Ferrari, difensore attualmente in forza all'Hellas Verona e tra i convocati a sorpresa dal ct azzurro. Per tutti quanti il raduno è fissato domenica 28 maggio a Coverciano per intraprendere una serie di allenamenti in vista della partita di Empoli. 

Nel frattempo in casa Hellas quella di oggi è una giornata molto particolare. Ricorre, infatti, il 40° compleanno di Luca Toni, il quale in un messaggio ufficiale pubblicato sul sito dalla società di via Belgio, ha voluto ringraziare tutti i tifosi per gli auguri ricevuti, mentre sui social imperversava l'hashtag #Toni40:

"E sono 40...Mi sono arrivati tantissimi messaggi per questo compleanno, definiamolo così, speciale. Il vostro affetto è incredibile, mi rende orgoglioso per tutto quello che sono riuscito a costruire in questi anni ricchi di tantissime gioie, umane e professionali.

Dal Mondiale alla Scarpa d'Oro, dal titolo di capocannoniere conquistato a quasi 38 anni all'ultima gara giocata con la Juventus in un 'Bentegodi' da brividi e fino alla promozione con il Verona in Serie A da dirigente. Attimi e immagini, che custodirò sempre nel cuore.

Un giorno felice per me, in cui approfitto per salutare un campione e un amico con cui ho condiviso tanto: Francesco, domenica giocherai la tua ultima partita con la maglia della tua vita...in bocca al lupo per il tuo futuro, che sia vicino o lontano dal campo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento