rotate-mobile
Sport

Il ds Gibellini adesso porta all'Hellas un po' Di Fiori

L'uruguagio in prova. Mandorlini commenta il mercato:"Sapevamo che era dura, non mi aspetto nulla"

La sessione invernale del calciomercato, che fornisce alle società l'opportunità di apportare delle modifiche alle proprie rose, volge ormai al termine. Tutto come previsto, per quanto riguarda le tempistiche e le difficoltà delle operazioni, per Andrea Mandorlini: "Siamo attenti nel vedere se riusciamo a fare qualcosa per questa squadra. Le certezze sono poche in questo frangente, si arriverà come sempre alle ultime ore".

Il tecnico romangolo esclude che arrivi e partenze portino stravolgimenti nel proprio scacchiere: "Abbiamo scelto una determinata via dal punto di vista tattico, dovremmo cambiare certi risultati più che l'assetto in campo. I successi sono arrivati col contagocce, anche se tramutando le cinque sconfitte subite prima del mio arrivo in cinque pareggi saremmo già in zona play-off. Tutto si racchiude nei risultati positivi, ci sono ancora tanti punti a disposizione e bisogna fare il possibile per ottenerli. La squadra ha trovato equilibrio, facendo sempre la partita. Ho visto tante occasioni ma anche tanti errori. E' proprio lì che dobbiamo migliorare: costruiamo molto ma portiamo a casa poco".
 
E' passato un intero girone dal suo infortunio, ed Emanuele Berrettoni sta per abbandonare i box: "Si allena con noi da una settimana e ne siamo contenti, non lo conoscevo ma mi ha fatto una buona impressione. Si tratta di un attaccante che ritroveremo nel finale di campionato, speriamo sia uno scorcio importante per la squadra e per lui".


Intanto il ds Gibellini ha preso in prova l'uruguagio Pablo Di Fiori, 24 anni, che ha vestito le maglie di Defensor, Juventud Las Piedras, e Progreso. Può giocare sia da seconda punta che da esterno del tridente. La sua miglior stagione nel 2007 con il Defensor dove ha collezionato 50 presenze e 27 gol.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ds Gibellini adesso porta all'Hellas un po' Di Fiori

VeronaSera è in caricamento