rotate-mobile
Sport

Il ds giallobl Gibellini: "Tiboni adesso non deve sbagliare"

"Ma anche Peretti e Napoli sono buoni acquisti che possono farci crescere ancora"

Il direttore sportivo Mauro Gibellini è contento dei mercato dell'Hellas: "Abbiamo rilevato ragazzi di qualità e dotati di prospettiva, migliorando la struttura esistente. Putroppo in uscita non è stato fatto quasi nulla, problema condiviso con molte altre società. Si erano presentate solo le possibilità per fare scambi con giocatori che non ci interessavano, da questo punto di vista non posso essere soddisfatto". "In Seconda Divisione il Girone C ha già una retrocessa virtuale, il Catanzaro. Perciò gli altri club non hanno acquistato nessuno, causando una sorta di blocco nella categoria e nella stessa Prima Divisione. Viviamo questa situazione, c'è un assestamento del calcio italiano. Vedo la soluzione finale in una progressiva eliminazione della Seconda Divisione".

Christian Tiboni è tornato in gialloblù con la formula del prestito: "L'attaccante di Desenzano è già stato qui, conosciamo i suoi pregi e difetti che speriamo non abbia più. Il ragazzo è maturato, ha preso coscienza degli errori di gioventù commessi in precedenza. Le sue esperienze passate sono state difficili da sopportare, si tratta di un veronese acquisito. Ci tiene a questa maglia, ha voluto venire a tutti i costi. I mezzi non gli sono mai mancati, è una scommessa relativa. Sono certo che si comporterà bene, ho visto nei suoi occhi il desiderio di giocare nell'Hellas".
 

Poi è arrivato Aiman Napoli, con un passato alla Pro Sesto ed ex capitano della Primavera dell'Inter: "Per qualità si può paragonare a Rantier, ad oggi ci mancava qualcuno capace di dare rapidità nei tempi morti della partita, abile dribbling e nel realizzare quando si presenta l'opportunità. E' un eccellente acquisto, richiama il lavoro svolto da Farias nella scorsa stagione". Doppio salto per Sandro Peretti, proveniente dal Castelnuovosandrà: "Un giovane veronese, cresciuto nel nostro settore giovanile, che si è messo in luce in Serie D. Il presidente lo conosceva bene, portarlo qui è stato un suo chiaro desiderio. Crede molto nel ragazzo, era giusto dargli un'occasione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ds giallobl Gibellini: "Tiboni adesso non deve sbagliare"

VeronaSera è in caricamento