rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport

Il Chievo riparte da Pioli. Sartori: "Lavori in corso"

I giallobl della Diga all'ennesima avventura in seria A. Il ds ammette: "Rosa da completare"

"Ripartiamo. E' l'ennesimo anno zero". Il presidente Luca Campedelli presenta così il Chievo targato 2010-2011. Nuovo allenatore, nuovo staff tecnico, Fabio Moro che appende gli scarpini ed entra nello staff dirigenziale, e via al ritiro di San Zeno in pieni "lavori in corso". Come ha ammesso lo stesso Giovanni Sartori, di fronte a una rosa che a metà luglio presenta la bellezza di trenta giocatori.

"Tutti hanno il diritto di essere giudicati dal mister, e nello stesso il tempo hanno il dovere di dare il massimo finchè saranno giocatori del Chievo". Ma la filosofia della squadra è già segnata: alla fine resteranno 22 giocatori, due per ogni ruolo, niente di più e niente di meno. Ecco perchè nel ritiro di San Zeno Stefano Pioli dovrà lavorare di forbici per sfoltire la rosa. "Almeno diciotto di questi trenta resteranno", assicura Sartori. Ne servono altri quattro, per arrivare ai 22 da mettere a disposizione di Pioli.

E il reparto più in emergenza è quello d'attacco. "Inutile nascondersi, qualche giocatore serve per completare la rosa”, assicura lo stesso Sartori. Il quale liquida con poche parole anche le questioni Sorrentino e Mantovani: “Non c’è nessun caso. C’è stata la possibilità che i due giocatore andassero via, visto che avevano delle richieste. Tanto che per sostituire Sorrentino avevamo già scelto Rubinho, questo non  possiamo negarlo. Solo che poi, per vari motivi, non se n’è fatto più niente. E al momento i due sono giocatori del Chievo a tutti gli effetti”. 

Il Chievo riparte per l’ennesima avventura da vivere in serie A, quindi. Prima dal ritiro di San Zeno, come sempre, poi, dopo l’addio a Veronello, dai nuovi campi di allenamento di Peschiera. Mister Pioli assicura “impegno, e la volontà di conquistare il nostro obiettivo, che è e rimane la salvezza”. Prima uscita domenica prossima, contro la rappresentava locale del San Zeno. In attesa che dai “lavori in corso” nasca un altro miracolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Chievo riparte da Pioli. Sartori: "Lavori in corso"

VeronaSera è in caricamento