rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

Il Chievo dopo la batosta Solo il cuore non basta

Di Carlo dovr lavorare su approccio alle partite e marcature su palla alta

All’indomani della sconfitta subita in casa ad opera del Bari, ai giocatori del Chievo è stata concessa una giornata di riposo, sia per ricaricare le pile che, soprattutto, per ragionare sui tre punti conquistati dai pugliesi al Bentegodi.

Mister Di Carlo dovrà innanzitutto perfezionare quegli automatismi difensivi su calci piazzati e cross che hanno portato Almiron e Ranoccia a saltare praticamente indisturbati nelle occasioni delle due reti.
Soprattutto in relazione al primo gol, Di Carlo dovrà tirare le orecchie ai suoi difensori, che hanno evidenziato una scarsa concentrazione ad inizio match.


La ricerca del pareggio da parte dei gialloblù, inoltre, non è apparsa frutto di una manovra organizzata e fluida, ma di uno sforzo dettato dal cuore. Troppe le azioni ‘di forza’ ed un po’ lasciate al caso, viste soprattutto nel secondo tempo dell’incontro. Questo è parso un vero e proprio passo indietro rispetto alle scorse partite, un passo indietro che potrebbe risultare fatale in un campionato in cui non si può sbagliare nulla come quello di serie A.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Chievo dopo la batosta Solo il cuore non basta

VeronaSera è in caricamento