menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Iachini prova a fare lo sgambetto alla capolista

Iachini prova a fare lo sgambetto alla capolista

Iachini prova a fare lo sgambetto alla capolista

Domenica il Chievo affronta il Brescia allenato dal tecnico che riport i mussi in Serie A

Domenica al Bentegodi sarà sfida per cuori forti. Il Chievo, forte della sua posizione in cima alla classifica della Serie A, ospita il Brescia, guidato da quel Beppe Inchini che, nella stagione 2007-2008, condusse proprio i veronesi alla riconquista della massima serie, persa solo nella sfortunatissima stagione precedente.

Le strade dei “mussi volanti” e del tecnico di Ascoli Piceno poi si separarono, un po’ amaramente, con l’esonero dell’allenatore ed il suo avvicendamento con Domenico Di Carlo. Ma ancora oggi, sia a Chievo che in casa Inchini, il ricordo di quell’esperienza è positivo, tanto che il team manager dei gialloblu Marco Pacione ha dichiarato: “Iachini è a buon diritto nella nostra storia: come Malesani, come Del Nero, come Pillon. Era troppo importante, per noi, tornare in serie A. E non finirò mai di ringraziare Beppe per quello che ha fatto”.

Adesso i due “amanti” si ritrovano proprio a Verona, con l’allenatore intenzionato a fare lo sgambetto alla sua ex squadra. Dall’altra parte, in casa gialloblu, c’è la voglia di continuare a sognare ed a volare in testa alla classifica della Serie A. La piazza è trascinata da un entusiasmo incredibile e sarà difficile per il Brescia fare bottino pieno al Bentegodi. C’è da dire, però, che anche tra le “rondinelle” l’entusiasmo è alto dopo la bella vittoria casalinga di domenica scorsa, per 3 a 2, contro il Palermo.


Proprio per questo l’artefice di questo piccolo miracolo calcistico, Stefano Pioli, l’allenatore clivense, sono giorni che predica calma e sangue freddo: “Guardo la classifica solo per dire che ci mancano 34 punti alla salvezza”. Già, la salvezza, il primo obiettivo di stagione, fissato a quota 40 punti, è il primo da raggiungere e più velocemente si centra più saranno i motivi per continuare a sognare, perché si sa, l’appetito vien mangiando.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento