menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I toscani abbattono la Diga, Chievo fuori dalla Coppa Italia

I toscani abbattono la Diga, Chievo fuori dalla Coppa Italia

I toscani abbattono la Diga, Chievo fuori dalla Coppa Italia

I clivensi escono dalla corsa alla Coppa Italia. Domani il confronto in casa con la Lazio

Il sogno è finito, con i clivensi che escono dalla Coppa Italia. Il Siena batte il ChievoVerona e vola in semifinale, dove affronterà la vincente della sfida tra Napoli e Inter, in programma questa sera alle 20 e 45 al San Paolo di Napoli.

Al nono minuto arriva il guizzo di Uribe che in area finta il tiro, rientra sul destro e calcia a rete. Si salva Farelli. Al 31esimo ancora Chievo pericoloso con Moscardelli ed Acerbi che non riescono a risolvere una mischia in area sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Un minuto più tardi è il Siena a farsi vedere dalle parti di Puggioni con un cross dalla destra che viene controllato e messo fuori da Morero. Al 37esimo gran palla di Vacek rasoterra, ad Uribe non riesce la deviazione per un soffio. Sul finire della prima frazione prima Dramè e poi Vacek provano a colpire dalla distanza ma senza successo.

Non inizia bene il secondo tempo. Destro, appena subentrato a Gonzales, sugli sviluppi di un corner, mette in cassaforte la rete del vantaggio senese. Due minuti più tardi è Uribe a cercare il pareggio deviando di testa un preciso cross di Frey ma la palla termina di poco a lato. Al 15quindicesimo Grossi viene espulso per fallo su Acerbi e quattro minuti più tardi Di Carlo sostituisce Morero con Paloschi e passa, di fatto, al tridente. Al 27esimoci prova Hetemaj dalla distanza. Dieci minuti più tardi Puggioni è decisivo sul tiro di Rossi che dall'interno dell'area sfodera un sinistro potente e preciso. Il Chievo le prove tutte, schiaccia il Siena nella sua area di rigore, ma non è abbastanza. La difesa toscana ribatte colpo su colpo e porta a casa la vittoria che consente loro il passaggio del turno.

Ora non c’è tempo di lasciarsi andare perché bisogna rituffarsi nel campionato. Il prossimo avversario, per giunta, è bello tosto. Domenica alle ore 15 allo stadio Bentegodi arriva la Lazio di Edy Reja. Quindi, è il momento della grinta.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento