menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I giudici di Parma scavano di nuovo nel passato Hellas

I giudici di Parma scavano di nuovo nel passato Hellas

I giudici di Parma scavano di nuovo nel passato Hellas

L'ex patron Pastorello indagato insieme a Tanzi e a due banche che finanziarono la P&P

La Procura della Repubblica di Parma scava ancora nella storia dei club di calcio Parma ed Hellas Verona per cercare di risalire a tutti gli spostamenti di denaro connessi con le società calcistiche che potrebbero essere state utilizzate appositamente per far sparire del denaro. La notizia è stata rilanciata da organi di stampa emiliani e coinvolgerebbe ancora Giambattista Pastorello.

Sono infatti stati informati di tutto anche i giudici di Berna che hanno aperto un'indagine per cercare di accertare se esistessero o meno fondi nascosti nel paese elvetico. Il pm di Parma Lucia Russo è stata la settimana scorsa a Lugano, proprio la città dove si è trasferito Pastorello che nel 2007 ha anche acquisito la locale squadfra di calcio che milità nella serie B elvetica. 


Gli inquirenti intanto hanno depositato l'avviso di fine indagini da cui risulta che, oltre a Calisto Tanzi e Pastorello, sono indagati anche i membri del consiglio di amministrazione della Banca Popolare di Vicenza e di Unicredit Banca d'Impresa. La loro responsabilità, aver finanziato la P&P che secondo i magistrati parmensi era una società costituita appositamente per acquistare il Verona (e sui conti della quale potrebbero essere trasnistati soldi facenti capo proprio a Tanzi). La procura ha disposto e ottenuto il sequestro di tre milioni di euro dai conti delle due banche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento