menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hellas Verona - Torino, probabili formazioni | Calvano favorito a Fossati

Tra i gialloblu mancherà Buchel a centrocampo e Calvano potrebbe essere il suo sostituto. Tra i granata, attenzione a Niang: l'Hellas è la squadra contro cui ha segnato di più

"Raggiungere il risultato a tutti i costi" e "In testa soltanto la lotta per mantenere la Serie A". Espressioni estrapolate dalla conferenza stampa dell'allenatore dell'Hellas Verona Fabio Pecchia alla vigilia della partita di domani, 25 febbraio, quando al Bentegodi i gialloblu affronteranno i granata del Torino. Fischio d'inizio del direttore di gara Massa alle ore 15.

È un Hellas Verona che non segna e non vince da tre partite consecutive, ma il tecnico Pecchia sente la fiducia della società per "affrontare la quotidianità nel modo giusto", ha dichiarato l'allenatore. Parlando dei prossimi avversari, Pecchia li ha definiti "esperti e dotati di molta fisicità", per questo ha chiesto ai suoi di avere l'approggio e la concentrazione giusti per tutta la partita. "Dobbiamo avere maggiore serenità anche nel palleggiare per arrivare lucidi davanti e creare problemi alla squadra avversaria - ha detto Pecchia - Non è una questione di mancanza di qualità".

Il Torino viene dalla sconfitta nel derby contro la Juventus, ma prima era riuscita a trovare sette risultati utili consecutivi. Il tecnico Walter Mazzarri ha dichiarato di aver lavorato in settimana per far dimenticare in fretta la sconfitta con la Juventus e migliorare "negli aspetti in cui siamo apparsi meno brillanti - ha detto Mazzarri - Dobbiamo pensare ad ogni partita come se fosse una finale, senza tenere troppo in considerazione la classifica. Andremo a Verona con la voglia di vincere. Nel calcio servono testa, gambe, carica nervosa incalanata in termini sportivi ed organizzazione. Ci serviranno questi elementi, portati avanti per tutto il corso della gara".

Mazzarri non ha voluto parlare delle precedenti sfide tra Verona e Torino, anche se le statistiche recenti sorridono ai granata. L'Hellas al Bentegodi contro il Torino non vince dal 1987 e le ultime tre partite in campionato tra questi due club sono terminati in parità. Quella di domani sarà anche la sfida tra due attaccanti, Niang e Kean. Quello del Verona ha segnato il primo gol in gialloblu proprio nella gara di andata a Torino, mentre l'Hellas è la squadra a cui Niang ha segnato più gol.

Difficile prevedere i 22 giocatori che scenderanno in campo dal primo minuto. Nel Verona, è sicura l'assenza di Buchel a centrocampo. Al posto suo o Calvano o Fossati, con il primo favorito sul secondo. In attacco potrebbero giocara Matos, Kean e Petkovic, con Verde che partirà dalla panchina. Nel Torino, invece possibile il tridente con Niang, Iago Falque e Belotti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento