Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport Veronetta / Piazza Isolo

Hellas Verona - Torino 1-3 | Al Bentegodi comanda il Toro e i gialloblu si arrendono

Due errori della difesa di Mandorlini spianano la strada ai granata, che escono dal terreno di gioco con i meritati tre punti. Brutta la prestazione degli scaligeri, spenti per buona parte della gara

Il Torino batte l'Hellas Verona allo stadio Bentegodi con il risultato di 3-1, nel match valido per la ventiduesima giornata del campionato di serie A.
Come nella passata stagione i granata superano i gialloblu sul loro terreno con un risultato rotondo e chiaramente meritato. Stupisce infatti l'atteggiamento della squadra di Mandorlini, che solo per pochi minuti nel finale delle due frazioni tira fuori gli attributi e alza i ritmi, giocando invece una partita timorosa per il resto del match. Gli uomini di Ventura hanno gioco facile nel contrastare la lenta manovra dei padroni di casa, incapaci di rendersi pericolosi dalle parti di Padelli per lunghi tratti della partita. In difesa intanto si registrano ancora le solite amnesie: i primi due gol degli ospiti infatti nascono da due grossolani errori di Marquez e Marques, con l'arbitro Fabbri che nega anche il secondo rigore agli uomini di Ventura per un fallo del messicano su Quagliarella. 
I soli a salvarsi dell'undici titolare sono Toni, autore della solita gara generosa, Tachtsidis, che da un paio di partite sembra essere rinato soprattutto sotto il profilo della qualità, e Moras, l'ultimo baluardo di una difesa ancora troppo incerta. Prestazione da dimenticare invece per l'islandese Hallfredsson. 
Le stesse scelte di Mandorlini poi non hanno convinto, a partire da quella degli esterni, Agostini e Pisano, poco abituati a spingere e a volte distratti in fase di copertura, al punto da far rimpiagere Martic e Brivio. Tardivi anche i cambi: con una squadra che fatica a girare forse la prima sostituzione poteva essere effettuata prima del 70'. 
In ogni caso sfuma la possibilità per gli scaligeri di avvicinare le zone più nobili della classifica e di allontanare conseguentemente quella zona retrocessione che, in attesa della altre gare, resta lontana sei punti. 

VIDEO E HIGHLIGHTS DEL MATCH DEL BENTEGODI

PRIMO TEMPO - Martinez al 3' prova il tiro ma la sfera termina sul fondo. Al 8' Vives prova a spazzare l'area ma colpisce male e sfiora il clamoroso autogol: salvato dal palo. Saviola al 20' tenta la conclusione da fuori ma il suo sinistro è fuori bersaglio. Ritmi piuttosto bassi in questa prima fase. Enorme pasticcio della difesa scaligera al 32', Martinez ne approfitta e solo davanti a Benussi insacca la rete del vantaggio granata. Dopo il gol gli ospiti prendono campo, mentre la formazione di Mandorlini fatica a riorganizzarsi. Al 39' Bovo respinge con il braccio largo la conclusione di Tachtsidis ma Fabbri non vede e non fischia. Il Verona sembra ora aver trovato le giuste contromisure e prova a spingere. Al 46' Padelli blocca in due tempi il sinistro dal limite di Hallfredsson.

SECONDO TEMPO - Al 49' Marques stende in area Martinez e Fabbri assegna il penalty. Sul dischetto va Quagliarella, Benussi non para: 0-2. Al 53' è Glik a respingere con il corpo la violenta conclusione di Tachtsidis. Benassi al 56' ha la palla buona per chiudere il match in contropiede ma il suo destro termina fuori. Troppo lenta la manovra scaligera perché possa portare problemi alla formazione di Ventura. Al 61' Padelli respinge di pugno una punizione dalla trequarti destra, Saviola prova il tap in di prima ma il portiere granata blocca. Al 62' Quagliarella anziché calciare cerca di servire un compagno da posizione favorevolissima e Moras stoppa l'azione. Al 65' Fabbri grazia Marquez che stende in area Quagliarella. Bovo al 69' chiude tutto dopo una bella azione scaligera che stava per mettere Saviola davanti alla porta. Debole e fuori misura il sinistro di Martinez al 73'. Benassi bene appostato al 76' fallisce una ghiotta occasione di testa. Al 80' Toni fa da sponda per Tachtsidis ma il suo sinistro è alto. Al 83' Gomez trova il giusto corridoio per Toni che di sinistro fulmina Padelli. Solo nel finale gli scaligeri alzano il ritmo. Al 87' Toni ci prova di testa e va vicini alla doppietta. Al 92' El Kaddouri da fuori in contropiede la piazza nell'angolino basso dove Benussi non può arrivare.

HELLAS VERONA - TORINO 1-3

MARCATORI: Martinez (T) al 32', Quagliarella (T) su rig. al 50', Toni (HV) al 83', El Kaddouri (T) al 92'

HELLAS VERONA (5-3-2): 22 Benussi; 3 Pisano (dal 71' 21 Gomez), 18 Moras, 4 Marquez, 25 Marques, 33 Agostini; 19 Greco 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson (dal 71' 20 Lazaros); 7 Saviola (dal 80' 70 Fernandinho), 9 Toni.

A disposizione: 1 Rafael, 95 Gollini, 5 Sorensen, 17 Lopez, 23 Ionita, 27 Valoti, 28 Brivio, 30 Campanharo. Allenatore: Andrea Mandorlini.

TORINO (3-5-2): 30 Padelli; 5 Bovo, 25 Glik, 24 Moretti; 33 Bruno Peres, 94 Benassi (dal 81' 15 Gonzalez), 20 Vives, 8 Farnerud (dal 59' 7 El Kaddouri), 3 Molinaro; 17 Martinez, 27 Quagliarella (dal 72' 22 Amauri).

A disposizione: 1 Ichazo, 13 Castellazzi, 18 Jansson, 19 Maksimoic, 21 Silva, 32 Masiello, 36 Darmian. Allenatore: Giampiero Ventura.

ARBITRO: Michael Fabbri di Ravenna. 

AMMONITI: Glik, Bovo, Marques, Padelli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Torino 1-3 | Al Bentegodi comanda il Toro e i gialloblu si arrendono

VeronaSera è in caricamento