Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Spal, le probabili formazioni | Pazzini ritorna al centro dell'attacco

Il capitano gialloblu rientra dopo la squalifica ma Pecchia dovrà in ogni caso rinunciare a Romulo, Siligardi, Gomez, Valoti e anche Pisano, che ha subito la distorsione di una caviglia

La ventiseiesima giornata di Serie B si conclude con il posticipo di lunedì 20 febbraio, che vede affrontarsi allo stadio Bentegodi l'Hellas Verona e la Spal. 

I gialloblu arrivano dalla brutta sconfitta subita sul campo dell'Avellino, che gli è costata il primo posto in classifica oltre a far suonare un campanello d'allarme tra gli addetti ai lavori. Per questo nella sfida di lunedì sera è importante per Pecchia tornare alla vittoria, così da non far scappare Frosinone e Benevento e prendere le distanze proprio dai ferraresi, lontani un solo punto. 
La squadra di Semplici non viene sconfitta dal 17 dicembre e i sei risultati utili conquistati le hanno permesso di accere ai quartieri alti della classifica. Una vittoria al Bentegodi, permetterebbe alla Spal di raggiungere il secondo posto in classifica e di dimostrare quindi deifinitivamente di essere una seria candidata alla promozione diretta.

QUI HELLAS VERONA - "La sfida con la SPAL? Ben venga in questo momento, abbiamo dimostrato le nostre qualità e sappiamo che possiamo giocarcela con tutti, tutto dipende da noi al di là del valore dell’avversario. La squadra è consapevole del momento e convinta del suo valore. Le critiche fanno parte del gioco, intendiamo rispondere sul campo. Con la SPAL sarà una partita diversa rispetto all’andata ma l’affronteremo con la stessa filosofia, mi aspetto una prestazione di alto livello e sono sicuro che il pubblico ci trascinerà come ha sempre fatto. Mi ha fatto piacere la reazione dell’ambiente, quando abbiamo fatto cose belle il pubblico ha sempre apprezzato. All’andata fu una delle nostre gare migliori, ora loro sono in crescita, meglio così: penso alla prestazione che dobbiamo fare e non alle difficoltà che affronteremo, ogni gara dopotutto vale 3 punti. Credo in questo gruppo, che deve riconoscersi nella personalità e nell’identità che lo contraddistinguono, voglio che la squadra si attacchi a queste nostre qualità per vincere". Queste in sintesi le parole di Fabio Pecchia pronunciate in conferenza stampa venerdì. Il tecnico spinge il gruppo a risollevarsi, ma per l'impegnativo match con i ferraresi, dovrà rinunciare agli infortunati Romulo, Siligardi, Gomez, Valoti e anche Pisano, fermato da una distorsione alla caviglia. In difesa quindi dovrebbe giocare Souprayen a sinistra, con Caracciolo e Bianchetti in mezzo e Alex Ferrari a destra: in alternativa Boldor potrebbe andare al centro, dirottando il numero 4 in fascia. Per quanto riguarda il centrocampo, l'unico punto fisso sembra essere Fossati, visto che Bessa potrebbe essere schierato nel tridente offensivo lasciando posto a Zaccagni e a uno dei fratelli Zuculini. In attacco torna Pazzini che dovrebbe essere sostenuto da Luppi e da uno tra lo stesso Bessa e Fares. Disposizioni che potrebbero cambiare in caso Pecchia decida di affidarsi al 4-2-3-1. 

QUI SPAL - "I ragazzi sono carichi nella giusta misura per una tappa importante per verificare a che punto è il nostro percorso di crescita. Mi aspetto una bella gara visto che loro sono una squadra forte e noi siamo in un buono stato di salute. Dobbiamo partire col piede giusto sfruttando il momento non positivo dei gialloblù che dopo Natale hanno avuto un calo di tensione. Dobbiamo restare coi piedi per terra senza illudere i tifosi perché abbiamo da perdere tanto quanto lui e di sicuro non firmerei per il pareggio. Servirà una grande prestazione per metterli in difficoltà visto che loro sono la squadra più forte del campionato e specialmente in casa sono ancora più pericolosi. Onestamente non mi aspettavo un rendimento così discontinuo, ma guai a farsi ingannare". Semplici carica i suoi giocatori in vista del match del Bentegodi, dove sa che può arrivare una clamorosa svolta alla sua stagione. Il suo 3-5-2 dovrebbe essere guidato dalla coppia d'attacco Antenucci-Floccari, con Costa e Lazzari sulle fasce, mentre la linea difensiva davanti a Meret sarà quasi certamente composta da Bonifazi, Vicari e Cremonesi. 

ARBITRO - Aleandro Di Paolo di Avezzano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Spal, le probabili formazioni | Pazzini ritorna al centro dell'attacco

VeronaSera è in caricamento