Sport Borgo Trento / Via Carlo Cipolla

Hellas, Sogliano: "Mancano dei punti per la salvezza. Voglio 8 prestazioni importanti"

Il Ds del club scaligero in conferenza stampa parla della stagione disputata dalla squadra e dei match che mancano alla conclusione del campionato: "Ultimamente si sta parlando tanto, o forse troppo, della prossima stagione"

"Il nostro momento? Mancano otto partite alla fine del campionato ed è normale che io parli dicendo quello che penso. Ultimamente si sta parlando tanto, o forse troppo, della prossima stagione, ma dobbiamo pensare a fare il meglio che possiamo in queste ultime 8 partite. La classifica attuale, sotto certi aspetti, può far sorridere, ma mancano ancora dei punti per raggiungere l'obiettivo della salvezza". Ha inziato così la conferenza stampa di ieri Sean Sogliano, direttore sportivo dell'Hellas Verona. 

"Perché un rendimento così altalenante? Quest'anno è mancata la continuità, abbiamo fatto ottime partite contro squadre forti come Roma, Inter e Napoli, senza scordare la vittoria di Cagliari. In certi momenti, al di là del risultato, è mancata la prestazione ed è quello che ha più rammaricato noi e penso anche i tifosi. Dobbiamo capire cosa non è andato e cercare una soluzione, sarebbe un peccato terminare in modo negativo un campionato che potrebbe regalarci delle gioie. Dove si vuole arrivare in questo finale di stagione? Voglio vedere 8 prestazioni importanti, lo dobbiamo a noi stessi e ai tifosi. Per questo pensiamo solo a fare il massimo, dobbiamo conquistare ancora punti per raggiungere il nostro obiettivo. Se questa non è la mentalità giusta rischiamo di fare degli errori, sotto vari aspetti", ha proseguito poi il ds, come riporta il sito della società scaligera. "Un bilancio di questa stagione? Sono il primo a dire che tutte le squadre sono migliorabili, compresa questa. Tutti vengono giudicati in base ai punti che fanno, con qualche punto in più avremmo potuto avere attestati diversi, ma questi sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. Fare punti è sempre difficile, la Serie A è un campionato competitivo con società solide. E' il secondo anno che facciamo questa categoria, non dobbiamo essere presuntuosi e pensare che tutto sia facile. Anche per un calciatore è difficile giocare qui, c'è molta attesa. L'importante è sapere dove si può migliorare, io ho le idee chiare ed è giusto essere positivi".

Sogliano poi affronta il tema della prossima partita, quella che vedrà i gialloblu affrontare la Fiorentina nel posticipo delle 20.45 di lunedì sera all'Artemio Franchi: Cosa voglio vedere contro la Fiorentina? Vedere un gruppo che va a Firenze consapevole di incontrare una squadra forte, con un grande organico, ma che con personalità e cattiveria giocherà una partita per portare a casa punti. Il mio rammarico? Mi piacerebbe avere sempre una squadra che renda la vita difficile agli avversari dal 1' al 90'. Deve scattare qualcosa, si deve trovare quella tensione giusta e riuscire a mantenerla non a tratti, ma per tutto il campionato. Questo può essere un valore aggiunto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas, Sogliano: "Mancano dei punti per la salvezza. Voglio 8 prestazioni importanti"

VeronaSera è in caricamento