rotate-mobile
Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Sassuolo, le probabili formazioni | Si ferma anche Veloso

È stato lo stesso Juric ad annunciare l'assenza del regista portoghese e anche Amrabat non dovrebbe essere al 100%, ma probabilmente stringerà i denti: vicino a lui ci dovrebbe essere Henderson, favorito su Danzi

Sarà la sfida tra Hellas Verona e Sassuolo, fissata per le 20.45 di venerdì sera allo stadio Bentegodi, ad aprire la nona giornata di Serie A. 

Dopo la sconfitta subita sul terreno di gioco del Napoli, la formazione gialloblu vuole subito rialzare la testa e trovare punti davanti al proprio pubblico. Nonostante le buone prestazioni infatti, la zona retrocessione è lontana solo tre lunghezze e in caso di sconfitta verrebbe agganciata proprio dal Sassuolo. 
Campionato fatto di luci ed ombre fino a qui per i ragazzi di De Zerbi, che hanno portato a casa tre sconfitte nelle ultime tre giornate, subendo ben 9 reti. Situazione che non soddisfa il tecnico, il quale punta al riscatto proprio sul terreno di gioco scaligero. 

I PRECEDENTI - Nel massimo campionato italiano, le due squadre si sono incontrate al Bentegodi solamente 4 volte e in 2 delle quali sono stati i padroni di casa ad ottenere l'intera posta in palio. Solo una volta gli ospiti sono riusciti a conquistare i tre punti, così come una è la sfida terminata in pareggio. 

QUI HELLAS VERONA - «Il mio post partita a Napoli? Ero molto dispiaciuto, penso che abbiamo fatto una grandissima prestazione come le altre gare, i ragazzi stanno facendo qualcosa di assolutamente non scontato. Per giocare così ti devi sempre allenare al massimo e i miei attaccanti lo stanno facendo, sono convinto che il gol arriverà e sono super contento della squadra, di come interpreta le gare. Cambiamenti tattici? Abbiamo già provato molte soluzioni diverse a seconda dell'avversario, riuscendo sempre a trovare molte soluzioni offensive, e questa è la cosa più importante. Settimana tosta? Possiamo solo lavorare al massimo per essere al livello di Sassuolo e Parma, non esistono avversari più semplici per noi. Sassuolo? Lo affronteremo nel nostro solito modo, sia pressando che provando a sorprenderli. Purtroppo non avremo Veloso a causa di un affaticamento muscolare e anche Amrabat non è al 100% , ma abbiamo le soluzioni per sostituirli al meglio. Lazovic? Lo vedo lavorare bene sia in fase difensiva che in attacco, e poteva segnare anche un paio di gol. I ragazzi della Primavera? Porto spesso molti di loro in prima squadra e mi piace vederli crescere: ci sono diversi giocatori interessanti, li teniamo monitorati anche in ottica Serie A».
Queste le parole di Ivan Juric alla vigilia della partita, il quale deve rinunciare al suo regista e forse non solo. Pazzini, Badu e Bessa, non sembrano ancora in grado di scendere in campo, mentre in settimana si sono fermati anche Tupta e Bocchetti. Con Veloso acciaccato e Amrabat non al meglio, potrebbe dunque toccare alla coppia Henderson-Danzi occupare la linea mediana, ma il tecnico dovrebbe schierare comunque il centrocampista marocchino vicino ad uno dei due o arretrare Pessina. Sulle fasce dovrebbero partire sempre Faraoni e Lazovic. Poche le novità anche in difesa, mentre sulla trequarti Pessina, Verre e Zaccagni continuano a contendersi i due posti dietro Stepinski. 

QUI SASSUOLO - «Questa squadra deve giocare a calcio che non vuol dire scendere in campo per giocare con le ballerine o in infradito ma vuol dire non buttare la palla. L’azione del gol annullato a Caputo contro l’Inter è una bellissima azione. Noi non ci snaturiamo. Questo non è un momento complicato. Bisogna lavorare sull’aspetto mentale, siamo il Sassuolo non il Real Madrid e non possiamo essere meno rognosi dell’avversario e poi bisogna limare gli aspetti tattici. Di sicuro non mi aspettavo e non ci aspettavamo questa situazione di classifica, che dà fastidio a tutti. Dobbiamo intervenire sugli errori ma nel calcio conta soprattutto l’aspetto mentale. Il Verona è una squadra che merita la classifica che ha, hanno 9 punti non a caso e per questo li rispettiamo. Dobbiamo interpretare bene la gara e non possiamo essere meno rognosi dei nostri avversari. Non recuperiamo nessuno degli infortunati, Tripaldelli non ha ancora smaltito la gara di domenica e non ha i 90 minuti. Muldur è uscito un po’ malconcio, ha avuto un affaticamento, si è allenato ieri e l’altro ieri. Il rinnovo di Berardi? Sono felice che la società gli abbia rinnovato il contratto, con me è cresciuto tanto come spessore di calciatore all’interno di un gruppo e di una partita». 
De Zerbi striglia i suoi in vista del confronto del Bentegodi, al quale non parteciperanno Rogerio, Chiriches, Ferrari, Bourabia e Mazzitelli. Rispetto alla sfida contro l'Inter l'unico cambio in difesa dovrebbe essere quello di Toljan, che si muoverà sulla destra, mentre in attacco dovrebbe esserci il terzetto Berardi-Caputo-Defrel. 

ARBITRO - Luca Pairetto di Nichelino. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Sassuolo, le probabili formazioni | Si ferma anche Veloso

VeronaSera è in caricamento