Domenica, 21 Luglio 2024
Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Sassuolo 2-3 | I gialloblu sciupano, restano in dieci e mancano la rimonta

Una buona prestazione all'esordio per la squadra di Di Francesco, che fallisce alcune clamorose palle gol prima di subire quello avversario e restare con un uomo in meno. Nella ripresa Zaccagni prova a guidare gli scaligeri, ma il pareggio sfuma

Gli episodi hanno punito l'Hellas Verona nella prima giornata di Serie A, con il Sassuolo che si è imposto con il risultato finale di 3-2 allo stadio Bentegodi. 

Grande aggressività e buoni ritmi fin dai primissimi minuti di gara, ma sono stati padroni di casa a prendere in mano le redini del gioco e ad imporsi nella manovra: la squadra di Di Francesco, al debutto sulla panchina scaligera, ha pressato alto gli emiliani cercando di non farli ripartire dal basso e limitando le loro fonti di gioco. I ragazzi di Dionisi hanno quindi faticato a creare e provato allora a sfruttare gli spazi concessi con il lavoro di Caputo, appoggiato da Boga, Raspadori e Djuricic, mentre a centrocampo Frattesi ha dato dinamismo anche in ripartenza. Gli scaligeri, dal canto loro, hanno spesso sfruttato le corsie laterali, soprattutto quella di sinistra dove agivano Lazovic e Zaccagni, quest'ultimo spesso "maltrattato" dagli avversari ricevendo poca comprensione dall'arbitro Volpi. Un fraseggio più prolungato quello del Verona rispetto alla scorsa stagione, che ha premiato anche le imbucate, ma alla mezzora è arrivato il primo sliding doors: da una parte Kalinic ha colto la traversa di testa sottoporta su servizio di Zaccagni e sul ribaltamento di fronte Djuricic ha lanciato Raspadori cogliendo la difesa impreparata, il quale con uno stop a seguire impeccabile si è presentato davanti a Pandur e non ha perdonato. 
L'Hellas non si è scomposto ma, come detto, gli episodi non sono stati a suo favore. Ammonito dopo il gol, Veloso ha ricevuto il secondo giallo da Volpi per un pestone ai danni Djuricic, che nel medesimo scontro prolungato di gioco era stato protagonista un attimo prima di un'entrata con il piede a martello sempre sul regista portoghese, senza essere sanzionato. 

In vantaggio nel risultato e dal punto di vista numerico, il Sassuolo nella ripresa ha preso in mano il pallino del gioco, mentre Di Francesco ha mandato in campo Cancellieri per Kalinic, per sfruttare maggiormente la velocità dei suoi, ma al 51' il triangolo Djuricic-Caputo ha messo il primo davanti a Pandur, che si è dovuto arrendere per la seconda volta. È partita così la girandola dei cambi, che ha portato gli scaligeri in avanti alla ricerca della rete per accorciare le distanze, sfiorata al 59' da Di Carmine. Ci ha pensato allora un Zaccagni apparso già in grande forma, che dopo essere scattato sul filo del fuorigioco alle spalle di Toljan, è stato spinto a terra da quest'ultimo procurandosi il rigore: dal dischetto è andato lo stesso numero 10, che non ha sbagliato. 
La qualità dell'undici di Dionisi si è però fatta sentire e al 77', dopo un'azione prolungata, Traore ha ricevuto palla sul vertice sinistro dell'area e, lasciato libero di calciare, ha battuto Pandur sul palo più lontano. La terza rete è sembrata tagliare le gambe all'Hellas, che invece poco dopo ha ripreso a spingere sospinto dal proprio pubblico e trovando il secondo gol ancora con Zaccagni, che "scappato" sulla sinistra, da posizione defilata ha piazzato anche lui la sfera sul secondo palo. Inutili però i 6 minuti di recupero e gli assalti finali, con il triplice fischio di Volpi che ha sancito la vittoria degli ospiti. 

Il tabellino

HELLAS VERONA - SASSUOLO 2-3

MARCATORI: Raspadori (S) al 32', Djuricic (S) al 51', Zaccagni rig. (HV) al 71', Traore (S) al 77', 90' Zaccagni (HV). 

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Pandur; Dawidowicz, Günter, Ceccherini (dal 55' Di Carmine); Casale (dal 74' Magnani), Veloso, Hongla (dal 55' Tameze), Lazovic; Barak (dal 74' Ilic), Zaccagni; Kalinic (dal 46' st Cancellieri).
A DISPOSIZIONE: Berardi, Montipò, Cetin, Rüegg, Bessa, Frabotta, Ragusa. ALLENATORE: Eusebio Di Francesco. 

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches (dal 91' Ayhan), Ferrari, Rogerio; Frattesi (dall'84' Magnanelli), Lopez; Raspadori (dal 67' Traore), Djuricic (dall'84' Defrel), Boga; Caputo (dal 91' Scamacca).
A DISPOSIZIONE: Satalino, Pegolo, Haraslin, Peluso, Muldur, Oddei. ALLENATORE: Alessio Dionisi.

ARBITRO: Manuel Volpi di Arezzo. 

AMMONITI: Lopez, Veloso, Di Carmine, Djuricic

ESPULSI: Veloso (HV) al 46'

La cronaca

PRIMO TEMPO - 1'. Sassuolo recupera palla sulla trequarti, ma Boga spara alto. 
2'. Risponde Barak dopo un recupero gialloblu: Consigli mette in corner. 
7'. Lazovic al volo dal limite su corner: conclusione forte e spettacolare, ma palla alta.
Buoni ritmi e aggressività in questi primi minuti. 
9' Ferrari ferma Kalinic dopo la verticalizzione di Barak, che lo aveva lanciato in porta. 
12'. Imbucata in area di Djuricic per Caputo, che riesce a girarsi e a calciare, ma Pandur è attento e mette in corner. 
15'. Pescato in area da Lazovic, Barak trova solo l'esterno della rete.
17'. Frattesi accelera e si porta in zona, Pandur respinge la sua forte conclusione e poi blocca il debole tap-in di Djuricic. 
19'. Termina a lato il mancino di Veloso da fuori. 
22'. Ammonito Lopez per un fallo su Zaccagni.
24'. Barak chiama al cross dal fondo Casale, che trova l'inserimento di Zaccagni in area: il suo tiro però è alto. 
Il Verona appare più in palla degli ospiti, che faticano in fase di costruzione. 
31'. L'Hellas recupera palla, Zaccagni serve Kalinic in area, che di testa coglie la traversa. 
32'. Gol del Sassuolo: Djuricic pesca sulla trequarti di Raspadori, che sfrutta l'errato posizionamento della difesa e batte Pandur. 
34'. Ammonito Veloso per fallo su Frattesi. 
L'Hellas riprende a macinare il proprio gioco, mentre il Sassuolo agisce di ripartenza. 
46'. Volpi infligge il secondo giiallo a Veloso per un pestone a Djuricic (entrato a sua volta con il piede a martello ma non punito): Hellas in dieci. 
47'. Boga se ne va a sinistra, ma Pandur respinge la sua conclusione. 
49'. Zaccagni da calcio da fermo trova in area Dawidowicz, che trattenuto per la maglia da Chiriches non trova la porta. 

SECONDO TEMPO - L'Hellas riparte con Cancellieri al posto di Kalinic. 
47'. Cancellieri premia la velocità in contropiede di Zaccagni, ma Consigli mette in corner la sua conclusione bassa. 
Con un uomo in più, il Sassuolo ora prova a prendere campo.
51'. Gol del Sassuolo: Djuricic triangola con Caputo ed entra in area, poi di destro batte Pandur. 
55'. Entrano Tameze e Di Carmine per Hongla e Ceccherini. Di Francesco prova a scuotere i suoi. 
58'. Deviata sopra la traversa la punizione dal limite di Raspadori.
59'. Di Carmine "liscia" sottoporta il traversona di Lazovic: sfuma una ghiotta occasione. 
62'. Pandur blocca la potente conclusione di Boga. 
64'. Djuricic prova a piazzarla dopo aver provato a liberarsi della marcatura: alta. 
Il Verona prova a reagire, sale e cerca il giusto varco per accorciare le distanze. 
67'. Traore sostituisce Raspadori. 
69'. Gol del Verona. Zaccagni prende alle spalle Toljan, che lo spinge da dietro in area e Volpi assegna il rigore. Sul dischetto va lo stesso Zaccagni, che spiazza Consigli. 
74'. Dentro Ilic e Magnani per Barak e Casale. Ultimi cambi per i padroni di casa. 
75'. Ammonito Di Carmine per fallo su Chiriches. 
77'. Gol del Sassuolo. Azione insistita degi ospiti, Boga serve Traore al vertice dell'area che viene lasciato calciare, con la palla che bacia il secondo palo. 
78'. Ammonito Djuricic. 
84'. Entrano Defrel e Magnanelli per Djuricic e Frattesi. 
L'Hellas prova ad insistere, nonostante l'inferiorità numerica e il doppio svantaggio.
86'. Magnani svetta in area su angolo di Zaccagni ma non trova la porta. 
90'. Gol del Verona. Zaccagni se ne va sulla sinistra e di destro trova il palo lontano. 
91'. Dentro Scamacca e Ayhan per Caputo e Chiriches. 
L'Hellas ci mette l'orgoglio ma non basta: Volpi sancisce la fine del match dopo 6 minuti di recupero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Sassuolo 2-3 | I gialloblu sciupano, restano in dieci e mancano la rimonta
VeronaSera è in caricamento