Hellas, Veloso rinnova per un'altra stagione. Kumbulla e Juric squalificati un turno

Il regista portoghese ha prolungato il proprio contratto con i gialloblu, mentre dal giudice sportivo arriva la notizia della squalifica del giovane difensore e anche del tecnico

Miguel Veloso

Hellas Verona FC è lieto di comunicare il prolungamento di contratto di Miguel Veloso, che si è legato al Club gialloblù anche per la prossima stagione, 2020/2021.

È la stessa società scaligera ad annunciare il rinnovo del regista gialloblu, che anche l'anno prossimo dunque potrà dettare i tempi di gioco alla squadra. 
Notizie meno buone arrivano invece dal giudice sportivo, che ha squalificato per un turno Kumbulla e Juric: entrambi dunque non potranno partecipare ala sfida con il Parma. 

Il Verona arriva alla sfida con i ducali dopo il rocambolesco pareggio con il Sassuolo, che ha acciuffato i gialloblu al 97'. Questo il commento di Juric: «Rammarico per questa vittoria sfumata negli ultimi secondi? Abbiamo dato tutto quello che avevamo in questo momento. Purtroppo abbiamo preso dei grandissimi gol, tra cui l'ultimo di Rogerio da venticinque metri e con il piede debole, per cui c'è un po' di dispiacere. Però sono contento della prestazione dei ragazzi, di quello che hanno messo in campo e anche di come si sono comportati quelli che avevano meno allenamenti sulle gambe. Hanno dato tutto, il punto va benissimo. Se si cominciano a far sentire il caldo e gli impegni ravvicinati? Se c'è stato un calo fisico da parte nostra è dipeso anche dal fatto che alcuni dei nostri ragazzi avevano fatto solo 10 allenamenti ’veri’ negli ultimi mesi, ma è stata una scelta mia quella di arretrare un po' il baricentro della squadra. Non siamo più riusciti ad essere aggressivi: prima dello stop del campionato avremmo continuato a pressare alto come sempre, ma per i ragazzi non è facile reggere questi ritmi. In vantaggio avremmo dovuto essere più lucidi ma, seppur non mi piaccia difendermi ‘basso’, quella mi sembrava l'unica scelta. Il Verona può pagare più di altri la poca 'profondità' della rosa? La verità è che alcuni ragazzi in questo periodo hanno avuto problemi fisici e non sono riusciti ad allenarsi con la squadra. Alcuni hanno fatto tutta la preparazione, altri, invece, come Gunter, hanno fatto solo una settimana di allenamenti. Se penso all'Europa? In questo momento siamo molto, molto vicini al nostro obiettivo della salvezza. A me spiace ci sia stato lo stop del campionato, perché stavamo veramente bene come squadra. Ora vediamo come riusciremo a presentarci mercoledì con il Parma, ma daremo senz’altro il massimo». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protagonista della sfida con i neroverdi grazie ad un gol ed un assist, Lazovic a fine gara ha espresso il proprio rammarico per i due punti sprecati: «Amarezza per la vittoria sfumata? Certo, stavamo vincendo 3-1 e nel finale ci siamo abbassati troppo. Oltre a questo, va detto che il Sassuolo ha una buona squadra, con tanti giovani di qualità. Se c'è stato un calo fisico nel finale? Si, questo è dovuto al fatto che giochiamo ogni tre giorni. Ma stiamo lavorando sotto questo aspetto per migliorare. Una delle mie migliori stagioni? Sono contento in generale, ed oggi in particolare sia per il gol sia per l'assist. Ma prima viene la squadra, quella è la cosa che conta di più. Cosa si gioca il Verona in queste ultime gare? Dobbiamo pensare a vincere, partita dopo partita, con umiltà. Sicuramente, una volta raggiunta la salvezza, ce la metteremo tutta per portare a casa qualche risultato in più». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento