Hellas Verona - Pro Vercelli Le probabili formazioni | Pecchia: "Sono tosti"

Pronostici ancora favorevoli ai gialloblu contro un avversario che finora in trasferta ha raccolto solo due punti, ma che non vuole venire al Bentegodi a fare da comparsa

L'infortunio di Gomez e le voci di mercato su Ganz hanno tenuto banco in questa settimana in cui l'Hellas ha messo nel mirino la Pro Vercelli, dopo la convincente vittoria in casa dell'Ascoli. I gialloblu domani, 22 ottobre, torneranno a giocare al Bentegodi, fischio d'inizio alle ore 15 da parte dell'arbitro Antonio Rapuano di Rimini.

L'Hellas arriva alla sfida contro i piemontosi da capolista, con 20 punti in classifica e con due vittorie e un pareggio nelle ultime tre partite. Anche la Pro Vercelli sta attraversando un momento positivo, viene da due vittorie consecutive in casa contro Ternana e Novara. 12 i punti finora guadagnati dai vercellesi, di cui solo 2 in trasferta, mentre il Verona in casa non ha mai perso. Un altro dato a supporto di chi pronostica un successo gialloblu.

Il ritornello dell'allenatore del Verona Fabio Pecchia è sempre lo stesso e più o meno suona così: "Rispetto per tutti, paura di nessuno", che è stato declinato per la prossima sfida dei suoi ragazzi con queste parole: "Il Pro Vercelli ha fisicità in attaccoqualità a centrocampo con giocatori di esperienza e giovani validi. Sono tosti e noi dobbiamo avere voglia di fare cose buone. La Pro Vercelli è in salute e il suo allenatore, Moreno Longo, è giovane ma competente e capace".

Per quello che riguarda i gialloblu a disposizione di Pecchia, Fossati ritorna dalla squalifica, ma in mezzo al campo Zaccagni è stato caricato dal gol contro l'Ascoli e Zuculini ormai recuperato. Boldor si è fatto male alla caviglia e non dovrebbe scendere in campo, mentre Romulo ci sarà, anche se non è certo in che ruolo, vista la sua straordinaria versatilità. Quasi miracoloso il rientro di Gomez in attacco.

"Mi aspetto una grande risposta del gruppo, perché non vogliamo andare a Verona a fare da comparsa". Queste invece le parole di mister Moreno Longo alla vigilia della sfida tra la sua Pro Vercelli e l'Hellas. "Quello che ho chiesto ai miei giocatori è quello di invertire la tendenza in trasfera e di affrontare il Verona con personalità, sarebbe un altro step del nostro percorso di miglioramento. Voglio coraggio, anche perché non ha senso giocare partite come questa con un'altro spirito". E la sorprendente Pro Vercelli finora è stata anche accostata al Brescia, che al Bentegodi ha strappato un pareggio. "Il Brescia a Verona ha fatto un'ottima partita e lo abbiamo visto. Se l'è giocata a viso aperto e ha avuto un pizzico di fortuna in più negli episodi. Noi sicuramente non andremo al Bentegodi per barricarci in difesa. Sarà necessario difendere con ordine e stare compatti, ma dobbiamo anche sfruttare quello che il Verona in fase difensiva ci potrà lasciare".

Longo ha poi annunciato un possibile turnover mirato, visto che il periodo richiederà alla sua squadra un grosso dispendio di energia. Quindi le squadre che domani scenderanno in campo potrebbero essere queste:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Auto si schianta contro un tir sulla A22: perde la vita un uomo di 53 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento