Hellas Verona - Novara, le probabili formazioni | Pecchia ritrova Juanito Gomez

L'allenatore gialloblu convoca l'attaccante argentino e in conferenza stampa dice di non fidarsi dei piemontesi: "La classifica la guardo fino a un certo punto, in campo vedo una squadra competitiva e ben allenata"

L'Hellas Verona ospita il Novara alla stadio Bentegodi nella quattordicesima giornata del campionato di Serie B, che si disputerà alle 15 di domenica 13 novembre. 

Dopo i successi su Trapani e Spezia, la formazione di Fabio Pecchia va alla ricerca del terzo successo consecutivo, che gli permetterebbe di proseguire la propria cavalcata e magari di approfittare degli scontri delle inseguitrici: alla stessa ora infatti si sfidano Benevento e Cittadella. 
I piemontesi guidati da Boscaglia arrivano da due sconfitte consecutive, che hanno causato la loro discesa nella seconda metà della classifica. Gli ospiti proveranno dunque a tornare dalla trasferta veronese con almeno un punto, per dare inizio alla risalita verso zone più tranquille o ambiziose. 

QUI HELLAS VERONA - "I numeri dicono che il Novara fa fatica in trasferta ma anche che è una squadra in salute, al di là dei risultati. La scorsa gara le mancavano quatto o cinque giocatori importanti. E ogni partita riserva sempre maggiori e nuove difficoltà, in questo caso contro una squadra costruita per una classifica diversa. È la squadra che tira più in porta, è quarta per possesso, crea tante occasioni e ha giocatori importanti. La classifica la guardo fino a un certo punto, in campo vedo una squadra competitiva e ben allenata. I dati sono indicativi, come per il Perugia che inizialmente non vinceva ma alla lunga sta uscendo, e anche il Novara ha giocato sempre bene, ho visto la partita di La Spezia e ha meritato pur perdendo. Sono costruiti per fare un campionato diverso da quello che dice la classifica. A mio avviso sarà una partita molto aperta, tutto dipenderà dall'atteggiamento e dalla voglia di sacrificarsi. Noi dobbiamo crescere continuamente, gli avversari sono bravi ad analizzare i nostri difetti ma noi pensiamo a migliorarci. Cerco di sfruttare le caratteristiche di ciascuno, i miei giocatori hanno le qualità per ruotare ed alternarsi, con i tempi giusti". Queste le parole di Pecchia in conferenza stampa, che cerca di spingere i suoi a non accontentarsi dei risultati e del gioco visti finora. Per la sfida del Bentegodi l'allenatore gialloblu non avrà a disposizione lo squalificato Fares, oltre agli infortunati Zucculini, Cappelluzzo e Cherubin, con quest'ultimo che ha rimediato una contusione alla caviglia, mentre è stato convocato Juanito Gomez. La linea difensiva dovrebbe quindi essere composta da Pisano, Bianchetti, Caracciolo e Souprayen, con a centrocampo il terzetto Romulo, Fossati, Bessa. In attacco dovrebbero essere confermati Siligardi e Luppi con Pazzini, ma in panchina scalpitano Ganz e lo stesso esterno argentino. Per la linea mediana inoltre Maresca e Valoti, potrebbero avere una chance. 

QUI NOVARA - "Abbiamo recuperato molti giocatori tranne Koch, Beye e Corazza che sono quelli che hanno avuto gli infortuni più seri. Lo dicono i numeri: l'Hellas è la squadra più forte in assoluto ma dobbiamo andare Verona cercando di vendere cara la pelle, e cercando di portare a casa un risultato utile. Conosciamo la loro forza ma anche loro hanno qualche piccolo difetto, nonostante abbiano molta qualità. Noi dovremo scovare dove loro possono avere qualche problema, limitandoli il più possibile. Quando giochi con una squadra del genere non devi preparare solo una partita, ma più partite all’interno della stessa. Abbiamo preparato qualche controffensiva. Dobbiamo muovere la classifica, per noi è importante". Forti sì, ma non invicibili. Questo in sintesi il ragionamento di Roberto Boscaglia, tecnico del Novara, sulla sfida che lo attende a Verona. L'allenatore poi conferma di aver recuperato alcune pedine importanti per il suo scacchiere: nel suo 4-3-1-2, Faragò dovrebbe sostenere le due punte, Sansone e Galabinov, ed essere protetto da una mediana comnposta da Viola, Kupisz e Adorjan.

ARBITRO - Eugenio Abbattista di Molfetta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

  • Finalmente insieme a Verona i vincitori del concorso di San Valentino

Torna su
VeronaSera è in caricamento