menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Taméze, con la maglia dell'Atalanta, in azione contro il Cagliari

Taméze, con la maglia dell'Atalanta, in azione contro il Cagliari

Hellas: preso Taméze, si allontana Bonaventura e si sogna Borja Valero

Ufficializzato l'acquisto del centrocampista del Nizza, la società scaligera continua a lavorare per completare la rosa di Juric: interessa l'interno spagnolo che si è da poco svincolato dall'Inter

Il calciomercato è appena iniziato, ma l'Hellas Verona si è subito mostrato molto attivo per cercare di completare quanto prima la rosa da affidare a Ivan Juric. E nella giornata di giovedì un nuovo tassello si è aggiunto allo scacchiere scaligero. 

«Hellas Verona FC comunica di aver acquisito a titolo definitivo da OGC Nizza il diritto alle prestazioni sportive di Adrien Fidele Tamèze Aoutsa, 26enne centrocampista franco-camerunense che ha sottoscritto un contratto quadriennale, più precisamente sino al 30 giugno 2024.
Già conosciuto in Serie A per la sua recente esperienza con l’Atalanta, Adrien Tamèze è nato a Lille il 4 febbraio 1994 e ha iniziato a giocare a calcio proprio nella squadra della sua città natale.
Ha esordito tra i professionisti nel 2013 con la maglia del Nancy e a fine stagione, dopo aver collezionato 2 presenze in Coppa di Francia, si è accasato al Valenciennes. In Ligue 2 coi Cygnes si è particolarmente messo in evidenza, tanto da attirare su di sè, nel giro di due anni, l'attanzione del Nizza.
In Costa Azzurra, Tamèze ha totalizzato complessivamente 85 presenze, 2 gol e 6 assist, venendo impiegato anche in Europa League e nei preliminari di Champions League.
A metà della scorsa stagione, 2019/20, è stato ceduto all'Atalanta. Con i bergamaschi - oltre ad esordire in Serie A - è sceso in campo, sia nella gara d’andata che in quella di ritorno, contro il Valencia, in occasione degli ottavi di finale di Champions League.
Al termine della scorsa stagione ha fatto rientro al Nizza e da oggi è un nuovo calciatore gialloblù».
Questo il comunicato con il quale la società ha ufficializzato l'operazione, le cui cifre dovrebbero aggirarsi intorno ai 3 milioni di euro più bonus. Ma il lavoro del Ds D'Amico prosegue e, dopo aver cercato di portare sulle sponde dell'Adige Bonaventura (destinato alla Fiorentina), ora avrebbe fatto un sondaggio per Borja Valero, che però sognerebbe a sua volta il ritorno a Firenze e sul quale ha messo gli occhi anche il Genoa. Si continua inoltre a lavorare per il ritorno di Pessina: difficile che il giocatore resti all'Atalanta vista l'abbondanza nel ruolo, ma su di lui sarebbe sempre alta l'attenzione del Milan. Su Kumbulla invece sembrano essersi raffreddate le piste che portano a Inter e Lazio, ma cresce invece l'interesse dello stesso Milan, che sogna un colpo "alla Tonali" ma prima deve lavorare sulle uscite. 
In entrata si attende l'ufficialità di Ilic, il promettente centrocampista serbo classe 2001 di proprietà nel Manchester City, che nei giorni scorsi ha svolto le visite mediche, mentre si guarda con interesse anche a Farias del Cagliari. Dall'Argentina infine arrivano voci sull'interesse per due giovani: Bruno Amione, centrale classe 2002 di proprietà del Belgrano, e Juan Francisco Brunetta attaccante classe 1997 del Godoy Cruz. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento