rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Lecce, le probabili formazioni | «L'obiettivo sono 40 punti»

Zaccagni è squalificato, così sono Pessina, Verre e Borini a giocarsi i due posti sulla trequarti, mentre Di Carmine sembra essere il favorito per il ruolo di unica punta contro i pugliesi

La ventunesima giornata di Serie A, vede Hellas Verona e Lecce scendere in campo alle ore 15 di domenica 26 gennaio allo stadio Bentegodi. 

La formazione di Juric arriva alla sfida dopo quattro risultati utili consecutivi, che l'hanno proiettata a ridosso della zona Europa League, nonostante la partita in meno ancora da recuperare contro la Lazio. Una buona posizione che però non garantisce ancora la salvezza, motivo per il quale i gialloblu andranno nuovamente a caccia di punti contro una diretta concorrente. 
Il pareggio contro l'Inter ha stoppato una serie di quattro sconfitte consecutive e dato nuova carica alla squadra pugliere, che naviga in acque molto pericolose a ridosso della zona retrocessione. Ogni punto conquistato è dunque prezioso e Liverani proverà dunque a mettere a segno un colpo in terra scaligera. 

I PRECEDENTI - Il bilancio allo stadio Bentegodi, nel massimo campionato, vede i padroni di casa in netto. Su sei sfide complessive infatti, i gialloblu si sono imposti tre volte, mentre in altre tre occasioni la sfida è finita in pareggio. 

QUI HELLAS VERONA - «Il Lecce? Voglio vedere il solito Verona, spensierato ma anche consapevole di dover dare sempre il 100% per riuscire a fare risultato. Loro hanno fatto più punti in casa che in trasferta, ma hanno raccolto buoni risultati anche tra le mura amiche come contro l'Inter, creando molto. Ci stiamo preparando alle diverse tipologie di modulo che potrà utilizzare Liverani. Il nostro obiettivo resta arrivare a 40 punti, fare risultato per noi vuol dire solo avvicinarci a quel traguardo. Di Carmine? Contro il Bologna ha fatto una grande gara, gli è mancato il gol, ma tutto il resto c'era in abbondanza. Borini? Può fare sia la seconda che la prima punta, vedremo se e come impiegarlo contro il Lecce. Il mercato? Conosciamo le situazioni, ma io continuo a vedere in tutti gli elementi la giusta concentrazione. In entrata invece possiamo chiudere due-tre situazioni che vadano a migliorare la rosa rispetto alle partenze che sono già avvenute». 
Queste le parole di Ivan Juric alla vigilia della sfida contro i giallorossi. Con Zaccagni squalificato e Salcedo ancora da valutare, Pessina, Verre e Borini si giocano i due posti sulla trequarti, con i primi due che sembrano attualmente favoriti. Per il ruolo di punta centrale il favorito sembra essere Di Carmine, con Pazzini e Stepinski pronti a subentrare in caso di necessità. Dal centro campo in giù invece si va verso la conferma della formazione di domenica scorsa, con Kumbulla sul centro sinistra e Gunter in mezzo alla linea difensiva, mentre Amrabat e Veloso dovrebbero comporre la linea mediana. 

QUI LECCE - «Forse incontriamo la sorpresa del campionato. Hanno avuto un grande ritmo, di corsa e intensità. Vanno fatti loro i complimenti. La difesa a tre è una possibilità, come anche quella a quattro su cui sto ancora riflettendo. Riccardi? Assente per il mercato, è prossimo a cambiare squadra. Ci sono delle possibilità, in questo momento ha evitato dei rischi per stare libero di poter sfruttare una situazione. Se dovesse esserci un’uscita probabilmente ci sarà un’entrata.
Temo la squadra (il Verona, ndr), nella totalità. A turno ci sono giocatori che si esaltano, Amrabat e Veloso si esaltano, ma gli stessi Faraoni e Lazovic stanno andando bene. Davanti poi ci sono Verre, Pazzini. A turno, si esprimono bene tutti i giocatori.
Cambiamenti? Li scopriremo dopo la partita. Tra andata e ritorno vedremo cambiamenti in ogni partita. Facemmo fatica ad accorciare tra le linee nel primo tempo. Nel secondo facemmo poi una bella prestazione e non meritavamo di perdere. Non riuscivamo ad arrivare in tempo sui trequartisti dietro la punta. 
Gli infortuni? Majer, Mancosu e Falco stanno ritornando ai propri standard. È fondamentale la continuità negli allenamenti. Calderoni ha fastidio per un’edema osseo, per Farias ci vorranno almeno un paio di settimane per averlo a piena disposizione». 
Fabio Liverani mette in guardia in suoi in vista della sfida con l'Hellas e annuncia le assenza degli infortunati Calderoni e Farias, oltre che del partente Riccardi, mentre Saponara non è stato convocato per questa sfida. Probabil che il tecnico si affidi al 4-3-1-2, con Rispoli, Rossettini, Lucioni e Donati sulla linea difensiva. A centrocampo il ballottaggio sembra essere tra Majer e Dell'Orco, mentre davanti a Mancosu dovrebbe partire Babacar, con uno tra Falco e Lapadula. 

ARBITRO - Rosario Abisso della sezione di Palermo. 

Le probabili formazioni

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Lecce, le probabili formazioni | «L'obiettivo sono 40 punti»

VeronaSera è in caricamento