Sport Centro storico / Piazza Brà

Hellas Verona - Genoa Le probabili formazioni | In porta c'è Coppola

Del Neri suona la carica in vista del prossimo match casalingo contro il Genoa: "Giocheremo al massimo per vincere, tre punti sarebbero fondamentali sia per la classifica e sia per la spinta psicologica"

Si torna in campo domenica 23 gennaio alle 15.00 per una sfida tutta da vivere. Al Bentegodi il Verona di Del Neri sfiderà il Genoa reduce dalla roboante vittoria casalinga per 4 a 0 sul Palermo. I Gialloblu dopo la buona prova nella gara disputata all'Olimpico contro la Roma, sono ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale. In attacco non ci sarà Toni ancora indisponibile, mentre a centrocampo il Verona dovrà fare i conti con un'assenza pesante, quella di Viviani operato alla caviglia destra e destinato a stare fuori per il prossimo mese e mezzo. 

I PRECEDENTI - Sono esattamente 10 le gare disputate finora al Bentegodi tra le due compagini. In netto vantaggio il Verona con ben cinque vittoria rispetto all'unico successo esterno dei Rossoblu, con le restanti 4 sfide terminate in parità. La scorsa stagione il match finì 2 a 2 con la doppietta di Matri ad illudere gli ospiti, raggiunti dalle reti di Tachtsidis e Ionita.

QUI HELLAS VERONA - Dopo la buona prova contro la Roma dovrebbe partire titolarelargo in fascia a sinistra Rebic, con Hallfredsson e Ionita centrali di centrocampo a supplire l'assenza forzata di Viviani. In attacco a fianco di Pazzini dovrebbe esserci spazio per Gomez. Così il tecnico gialloblu durante l'odierna conferenza stampa: "Il Genoa? Quello che conta è fare una buona partita. Crediamo in quello che stiamo facendo, siamo in crescita, stiamo diventando più solidi e sappiamo che ci aspetta un girone di ritorno importante. Giocheremo al massimo per vincere, tre punti sarebbero fondamentali sia per la classifica e sia per la spinta psicologica. La squadra allenata da Gasperini è solida e aggressiva, mentre in attacco hanno trovato un attaccante che vede la porta. Come sta Gollini? Con il Genoa non ci sarà, al suo posto in porta giocherà Coppola. È una scelta tecnica, sia Ferdinando che Rafael mi danno affidabilità, ma ho deciso di puntare sul primo. Pisano è recuperato, Albertazzi non ci sarà e a sinistra non abbiamo molte alternative. Chi in attacco? Ora abbiamo due attaccanti a disposizione, Pazzini e Gomez." Poi un commento anche sul mercato del Verona: "L'arrivo di Samir? Ha caratteristiche importanti, vedremo quando rientrerà dal Brasile come potrà darci una mano. Marrone? E' un calciatore che ho già allenato. Si stanno valutando delle situazioni, dobbiamo cercare calciatori con certe caratteristiche che possano dare una mano al nostro gioco. A centrocampo con l'infortunio di Viviani, che spero di recuperare il prima possibile, occorre fare qualcosa. Se non arriverà qualcuno faremo comunque crescere i nostri giovani, come Checchin".

QUI GENOA - In casa Genoa nessuna grossa novità in vista del prossimo Match. Gasperini pare infatti intenzionato a confermare la squadra vista l'ultima volta. Al posto di Burdisso squalificato dovrebbe giocare Di Maio, mentre lungo la fascia destra di nuovo spazio ad Ansaldi. Sul fronte opposto invece dovrebbe esserci Laxalt, anche se il neoacquisto Cerci, in prestito dal Milan, potrebbe trovare subito spazio al Bentegodi. Per il resto il tecnico genoano, dopo anche le polemiche con parte della tifoseria rossoblu negli ultimi giorni, non ha tenuto nessuna conferenza stampa in vista del match del Bentegodi.

ARBITRO - Gianluca Rocchi della sezione Aia di Firenze

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Genoa Le probabili formazioni | In porta c'è Coppola

VeronaSera è in caricamento