Verso Hellas-Genoa: nessun nuovo positivo al Covid-19. I casi in tutto sono 16

L'ultimo giro di tamponi non ha ravvisato alcuna positività in casa gialloblu, dopo quelle di Barak e Gunter dei giorni scorsi. Situazione che resta molto complicata anche in casa del Grifone, con 14 giocatori ancora costretti allo stop

Un'immagine della sfida dell'anno scorso tra Hellas Verona e Genoa

«Hellas Verona FC rende noto che i risultati dei test effettuati nella giornata di ieri (lunedì, ndrnon hanno evidenziato nuove positività al Covid-19 nel cosiddetto gruppo squadra.
La ripresa degli allenamenti collettivi è fissata per la tarda mattinata di oggi, martedì 13 ottobre».
Questa la nota ufficiale della società scaligera, che dopo le positività di Gunter e Barak al coronavirus, può dunque tirare un sospiro di sollievo in vista della partita con il Genoa di lunedì sera. Per la partita del Bentegodi però Juric dovrà fare i conti anche con gli infortuni: Magnani, Empereur, Danzi, Dawidowicz, Benassi, Di Carmine e Veloso, rischiano infatti di non essere comunque della partita. 

In casa del Grifone la situazione in ogni caso non è migliore, anzi. Come riportano i colleghi di GenovaToday, Federico Marchetti, Mattia Perin e Ivan Radovanovic, sono risultati negativi al covid-19 per due tamponi consecutivi. «Secondo protocollo - ha spiegato il Genoa in una nota - i giocatori dopo la visita di idoneità potranno riprendere l’attività agonistica».
Ma la situazione per i rossoblù rimane comunque complicata, visto che altri 14 giocatori che risultano essere ancora positivi: Valon Behrami, Davide Biraschi, Petar Brlek, Francesco Cassata, Domenico Criscito, Mattia Destro, Lukas Lerager, Darian Males, Filippo Melegoni, Luca Pellegrini, Marko Pjaca, Lasse Schone, Miha Zajc e Davide Zappacosta. Una condizione che nei giorni scorsi aveva spinto il DS Faggiano ad annunciare che sarebbe stato costretto a scendere in campo con molti elementi della Primavera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

Torna su
VeronaSera è in caricamento