Venerdì, 15 Ottobre 2021
Sport Stadio Bentegodi

Hellas Verona - Genoa 3-0 | In dieci gli scaligeri si riscattano contro il Grifone

Toni e Donadel firmano la vittoria gialloblu che interrompe una serie negativa che durava da 4 partite. I padroni di casa sono anche rimasti in dieci a fine primo tempo per l'ingiusta espulsione di Albertazzi

L'Hellas Verona torna alla vittoria nella trentunesima giornata di serie A contro il Genoa.

Dopo quattro sconfitte consecutive, Mandorlini e soci riescono finalmente a riscattarsi davanti al proprio pubblico, pur giocando l'intero secondo tempo in dieci uomini per l'ingiusta espulsione di Albertazzi. Fin dalle prime battute i gialloblu sono apparsi più in palla, decisi a interrompere la striscia di risultati negativi, e i risultati si sono visti: il Genoa fatica a farsi vedere dalle parti di Rafael, mentre il Verona occupa stabilmente la metà campo rossoblu, cercando il giusto varco per colpire. Particolarmente in forma Iturbe, vera spina nel fianco per il Grifone, che per tutto il tempo che resta sul terreno di gioco, infiamma la manovra dei padroni di casa con le sue accelerazioni. 

Nonostante l'inferiorità numerica, l'Hellas continua ad essere pericoloso nella prima fase della ripresa, mentre gli avversari riescono a prendere in mano le redini del gioco solamente negli ultimi 25 minuti. Ma i cambi offensivi operati da Gasperini hanno lasciato sguarnita la difesa ligure e Luca Toni ha potuto approfittarne per scalare posizioni nella classifica dei marcatori. Una prestazione quindi di livello che permette ai tifosi di guardare con ottimismo al derby con il Chievo di sabato 5 aprile. 

PRIMO TEMPO - Parte subito bene il Verona, con Toni che fa da sponda per Marquinho al 1', il brasiliano calcia di prima intenzione ma la difesa ci mette una pezza. Cacciatore ci prova a giro di sinistro al 4', palla bloccata da Perin. Gilardino al 6' prova la deviazione sottoporta e sfiora il gol del vantaggio. Marquinho al 7' s'invola sulla sinistra, mette il traversone per Iturbe che calcia di prima intenzione ma colpisce in faccia Marchese. Il Verona prova a far girare il pallone in cerca del giusto varco, mentre i rossoblu si limitano a chiudere gli spazi. Hallfredsson pesca Toni in area al 19' con una punizione dalla trequarti sinistra, ma sul colpo di testa dell'attaccante Perin è attento. Un minuto dopo l'incornata di Centurion trova solo l'esterno della rete. Un cross di Hallfredsson al 26' viene deviato da Motta e per un pelo non sorprende Perin, il guardalinee però segnala che il pallone è uscito ma non assegna il corner. Moras va di testa al 30' sul corner di Iturbe ma la difesa si salva mettendo fuori. Sull'angolo successivo Cacciatore insacca dopo un paio di sponde degli attaccanti gialloblu, ma il terzino è in fuorigioco e l'arbitro annulla. Marquinho salta due uomini sulla sinistra al 35', la mette per Iturbe che appoggia all'indietro per Donadel, il centrocampista calcia di prima e pesca l'angolino basso alla destra di Perin. Sala al 40' ci mette il piede e strozza una conclusione di Centurion da posizione pericolosa. Scambio Marquinho-Iturbe al 42', con il brasiliano che riesce a servire il numero 15 scaligero, ma la sua conclusione non trova lo specchio della porta. Al 44' Sculli punta Albertazzi, il difensore gli tocca il pallone ma Celi fischia la punizione ed estrae il secondo giallo, immeritato, per Albertazzi. Sulla conseguente punizione Sturaro impegna Rafael.

SECONDO TEMPO - Marques al 47' manca l'appuntamento con il gol su invito da calcio piazzato di Iturbe. Al 53' il rasoterra di Toni va solamente vicino al secondo palo della porta genoana. Cacciatore al 60' viene servito in area da Hallfredsson e prova a sorprendere Perin sul suo palo, il portiere però è attento e mette in angolo. Motta ci prova da fuori al 64', tiro completamente fuori bersaglio. Servito da una punizione di Marquinho, Luca Toni di testa manca il bersaglio grosso al 71'. Konate ci prova al volo al 77', ma la conclusione termina alta sopra la traversa. Ancora Konate un minuto dopo ci prova con il sinistro, ma anche stavolta non è preciso. Fetfatzidis per Gilardino al 85', l'attaccante di testa la prolunga ma nessuno dei suoi compagni è pronto alla deviazione. Toni difende splendidamente il pallone sulla trequarti scaligera al 88', con un rimpallo serve Marquinho e i due arrivano da soli davanti a Perin. A questo punto il brasiliano deve solo rendere il pallone al 9 gialloblu che può insaccare a porta vuota. Contropiede scaligero al 94': Agostini se ne va sulla sinistra e serve Toni che libero in area può siglare la personale doppietta.

HELLAS VERONA - GENOA 3-0

MARCATORI: Donadel (HV) al 35', Toni (HV) al 88' e al 94'

HELLAS VERONA (4-3-3): 1 Rafael; 29 Cacciatore, 18 Moras, 25 Marques, 3 Albertazzi; 26 Sala (dal 80' 5 Donati), 30 Donadel, 10 Hallfredsson (dal 90' 33 Agostini); 15 Iturbe (dal 69' 22 Maietta), 9 Toni, 7 Marquinho.

A disposizione: 12 Nicolas, 4 Pillud, 6 Martinho, 8 Cacia, 11 Jankovic, 14 Cirigliano, 19 Rabusic, 23 Gonzalez. Allenatore: Andrea Mandorlini.

GENOA (4-3-3): 1 Perin; 21 Motta (dal 75' 77 Konate), 4 De Maio, 15 Marchese, 13 Antonelli; 69 Sturaro (dal 60' 18 Fetfatzidis), 91 Bertolacci, 29 De Ceglie (dal 54' 16 Calaiò); 26 Centurion, 11 Gilardino, 10 Sculli.

A disposizione: 53 Bizzarri, 95 Albertoni, 5 Gamberini, 14 Cofie, 46 Todisco, 79 Tavares, 96 Di Marco. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

ARBITRO: Celi di Bari.

AMMONITI: Albertazzi, Cacciatore, Sturaro, Bertolacci

ESPULSI: Albertazzi (HV) al 44'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Genoa 3-0 | In dieci gli scaligeri si riscattano contro il Grifone

VeronaSera è in caricamento