menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salcedo

Salcedo

Hellas Verona - Fiorentina 1-2 | Non riesce la rimonta: ancora una sconfitta per i gialloblu

Una rete dal dischetto di Vlahovic nel finale della prima frazione e il raddoppio di Caceres nella ripresa, condannano la squadra di Juric. Non basta la rete di Salcedo arrivata a più di un quarto d'ora dalla fine

Continua il momento difficile dell'Hellas Verona, che nell'anticipo della trentaduesima giornata di Serie A, è sconfitto allo stadio Bentegodi per 2-1 dalla Fiorentina. 

È stata buona la partenza della squadra di Juric, che ha schierato Bessa al posto di Zaccagni e Dimarco ancora sulla linea dei difensori. Il possesso palla degli scaligeri ha trovato spesso sbocco sulla solita catena di sinistra, presidiata da Lazovic e dove si sono affacciati con continuità il brasiliano e dalle retrovie lo stesso Dimarco. Proprio sui piedi di Bessa è capitata la prima palla gol, ma Biraghi ha spazzato via il suo "scavetto". Non è rimasta a guardare la Fiorentina, che aggrappandosi soprattutto a Vlahovic ha cercato di uscire dalla propria metà campo: in fase difensiva però l'aggressività degli uomini di Iachini non ha pagato subito, a causa del dinamismo del centrocampo scaligero che non dava punti di riferimento, ma al 12' il numero 9 serbo ha provato a capitalizzare subito la prima palla gol, con un colpo di testa terminato alto. Nei minuti successivi la spinta dei padroni di casa si è fatta più importante, con scambi utili a creare varchi, soprattutto sulle fasce, mentre Lasagna cercava continuamente il diagolo con i trequartisti. E proprio l'ex Udinese al 18' ha impegnato Dragowski dopo un bello scambio, mentre alcuni minuti dopo ci ha provato Lazovic, trovando i guantoni del portiere. Per cercare di porre rimedio alla supremazia gialloblu, Iachini ha invertito gli interni di centrocampo, portando Amrabat sul centrodestra. Una mossa che ha dato i suoi frutti: l'Hellas ha fatto più fatica a rendersi pericoloso e la Fiorentina ha trovato tranquillità anche nella gestione della sfera, rischiando di passare in vantaggio in contropiede con Ribery dopo la mezzora. Più decisi gli ospiti nel finale, che hanno inziato a loro volta a correre sulle fasce e da quella sinistra è nata l'azione del rigore nel finale della prima frazione, con la fuga di Venuti che ha messo una palla arretrata per Bonaventura, atterrato da un contatto con Barak (non nella sua serata migliore). Sul dischetto si è presentato Vlahovic, che non ha dato scampo a Silvestri e ha mandato le squadre negli spogliatoi sullo 0-1. 

Buono anche l'avvio di ripresa per gli uomini di Juric, che al 50' sono andati anche in gol con Faraoni, partito però in fuorigioco, e cinque minuti dopo ci sono andati vicino con un colpo di tacco volante di Barak sugli sviluppi di un corner, terminato però fuori. Nuovamente in difficoltà, gli ospiti hanno però serrato i ranghi e ritrovato i giusti meccanismi, arrivando al raddoppio con Caceres, bravo ad approfittare di una corta respinta in area della difesa e a ribadirla in porta. Un po' scarico, il Verona ha ritrovato vitalità con il primo cambio, accorciando subito le distanze: il traversone dalla sinistra del neo entrato Zaccagni ha pescato in area Faraoni, che di testa ha fatto da torre per un altro neo entrato, Salcedo, il quale da due passi ha insaccato. Sotto di un solo gol, il tecnico croato si è giocato il tutto per tutto e ha mandato in campo anche Kalinic per affiancare Lasagna. Compatta nelle retrovie, la Viola non ha però concesso spazi, andando vicina alla terza rete a recupero scaduto. 

Sei sconfitte nelle ultime sette giornate per l'Hellas Verona, che da quando ha raggiunto la salvezza sembra faticare a trovare la stessa rabbia agonistica di prima. La formazione di Juric non ha giocato una brutta partita, soprattutto nella prima mezzora, ma fatica a mantere ritmi e concetrazione, sprecando spesso la mole di gioco prodotta. 
Domenica i gialloblu sono attesi dalla difficile sfida di San Siro contro l'Inter. 

Il tabellino

HELLAS VERONA-FIORENTINA 1-2

MARCATORI: Vlahovic (F) su rig. al 46' pt, Caceres (F) al 65', Salcedo (HV) al 72'. 

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Günter (dal 69' Magnani), Dimarco; Faraoni, Tamèze (dal 69' Sturaro), Ili? (dal 60' Salcedo), Lazovi? (dal 79' Kalini?); Baràk, Bessa (dal 69' Zaccagni); Lasagna.
A DISPOSIZIONE: Berardi, Pandur, Favilli, Udogie, Çetin, Rüegg, Colley. ALLENATORE: Ivan Juri?. 

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Caceres, Pezzella, M. Quarta; Venuti, Amrabat, Pulgar, Bonaventura (dall'86' Castrovilli), Biraghi (dall'86' Igor); Vlahovic, Ribery (dal 77' Kouamè).
A DISPOSIZIONE: Terracciano, Rosati, Olivera, Malquit, Barreca, Montiel, Callejon, Eysseric. ALLENATORE: Giuseppe Iachini. 

ARBITRO: Alessandro Prontera di Bologna. 

AMMONITI: Bonaventura, Gunter, Sturaro, Kouamè, Quarta.

La cronaca

PRIMO TEMPO - Gli ospiti danno il calcio d'inizio.
3'. Bella azione del Verona che mette Bessa davanti a Dragowski, ma Biraghi salva sulla linea.
5'. L'Hellas cerca di prendere campo e spazio sulle corsie laterali.
9'. La Fiorentina si difende con aggressività e prova riproporsi: Tameze spazza l'area, dopo una fuga di Vlahovic sulla sinistra.
12'. Colpo di testa in torsione di Vlahovic, ma la palla è alta.
Equilibrato il primo quarto d'ora: partiti meglio i padroni di casa, poi i toscani si sono fatti sotto.
18'. L'Hellas attacca a sinistra e innesca Lasagna, che da posizione defilata costringe il portiere al corner.
18'. Venuti salva sulla linea il colpo di testa di Lasagna.
19'. Bonaventura stende Ilic sulla trequarti: ammonito.
25'. Il Verona attacca ancora a sinistra e prepara un buon tiro per Lazovic, ma Dragowski ci mette i guantoni.
Buon momento per gli scaligeri, mentre la Fiorentina non riesce a farsi pericolosa.
Quando scocca la mezzora, Iachini sembra aver trovato le giuste contromosse per rallentare la catena di sinistra scaligera.
34'. Ripartenza viola: Ribery dalla sinistra si accentra e prova il destro, ma Silvestri mette in angolo.
41'. Dimarco anticipa Bonaventura sotto porta e mette fuori il cross di Amrabat.
45'. Nel finale di frazione Venuti scappa a sinistra e la mette per l'accorrente Bonaventura, che finisce a terra dopo un contatto con Barak: rigore. Sul dischetto va Vlahovic che batte Silvestri.
Buon Verona soprattutto nella prima fase, poi la Fiorentina ha trovato le contrimisure e creato un paio di occasioni, prima del rigore di Vlahovic.

SECONDO TEMPO - Parte con convinzione il Verona.
48'. Potente sinistro di Lasagna, respinge Pezzella.
50'. Faraoni arriva davanti a Dragowski e segna, ma è partito in fuorigioco.
55'. Tacco di Barak sotto porta sugli sviluppi di un corner: palla fuori.
57'. Silvestri smanaccia in corner una punizione dalla trequarti di Biraghi deviata.
60'. Primo cambio per il Verona. Dentro Salcedo per Ilic.
65'. La difesa del Verona respinge corto una punizione di Pulgar dal lato e Caceres ribadisce in rete.
68'. Trattenuta di Gunter su Vlahovic: giallo.
Fatica a regire il Verona, che dopo un buon avvio ha subito ancora il ritorno degli avversari.
69'. Triplo cambio per Juric.
71'. Anticipato Salcedo, cercato in area da Dimarco.
72'. Zaccagni pesca in area Faraoni, che fa da torre per Salcedo che sotto porta non sbaglia.
Prova a spingere l'Hellas per trovare il pareggio.
79'. Ultimo cambio per gli scaligeri, dentro anche Kalinic.
82'. Caceres allontana un angolo di Dimarco.
Verona a trazione anteriore in questo finale.
86'. Doppio cambio per la Viola che si compatta.
Assalti finali del Verona, che lascia spazio però al contropiede.
91'. Ammonito Sturaro per fallo di Vlahovic.
93'. Kouamè sbraccia su Faraoni: ammoniti.
95'. Contropiede Fiorentina, 5 contro 2, ma Quarta spreca e poi si fa ammonire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento