Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Crotone, le probabili formazioni | Pecchia si affida ai nuovi arrivati

Petkovic e Matos si preparano a dare subito il loro contributo, viste anche le precarie condizioni di Cerci e Verde, con Pazzini e Kean che invece dovrebbero sedersi in panchina, pronti in caso a subentrare a gara in corso

Dopo la pausa invernale, torna la Serie A con la seconda giornata del girone di ritorno, che vede l'Hellas Verona sfidare il Crotone al Bentegodi alle ore 15 di domenica 21 gennaio. 

Dopo le tre sconfitte consecutive con Udinese, Juventus e Napoli, Pecchia deve trovare i tre punti nello scontrosalvezza della ventunesima giornata: sono due infatti i punti che lo dividono dai rossoblu e dalla Spal, mentre il Cagliari si è già portato a sette lunghezze di distanza. 
Anche la formazione di Walter Zenga arriva da tre risultati negativi consecutivi e una situazione di classifica altrettanto difficile. I calabresi devono quindi tornare da Verona con un risultato positivo per non complicare la propria situazione. 

I PRECEDENTI - Per la prima volta le due squadre si affrontano al Bentegodi nella massima serie. In precedenza si sono scontrate 5 volte in B e una in Coppa Italia, con un bilancio che pende dalla parte dei padroni di casa, in virtù delle 3 vittorie e dei 3 pareggi conquistati. 

QUI HELLAS VERONA - "Per noi quella di domani sarà una partita di valore, vogliamo affrontarla con la stessa determinazione e personalità dimostrate in casa contro il Milan e la Juventus. Loro hanno una maturità derivante da quanto fatto lo scorso anno, hanno già vissuto queste situazioni e con Zenga si è visto qualche cambiamento tattico anche se l'identità è molto simile a quella impostata da Nicola. Noi giocheremo per portare a casa l'intera posta, cosi come abbiamo affrontato anche le ultime partite. Cerci? Abbiamo provato a recuperarlo fino all'ultimo, ma preferiamo essere cauti e scongiurare il rischio di ricadute, sarebbe un danno per lui e per il prosieguo del nostro campionato. 
Conosco bene chi è arrivato, li abbiamo voluti fortemente e dovranno essere inseriti al meglio nel contesto e nei meccanismi della squadra. Matos ha ricoperto tutti i ruoli offensivi in passato, Petkovic è più un riferimeto centrale, anche se ha già giocato da esterno. Sono in una buona condizione fisica, mentre Boldor arriva da un campionato diverso, ma saranno tutti importanti, abbiamo bisogno di energie ed entusiasmo nuovo. 
L'appoggio del nostro pubblico è fondamentale e sono convinto che il Bentegodi ci darà una grossa mano domani, così come sono certo che la squadra saprà rispondere con una buona prestazione, dando tutto come sta facendo da diverse partite. L'obiettivo è quello di rimanere fuori dalla zona retrocessione nella giornata che conta e magari in quelle precedenti, dobbiamo scendere in campo con la grinta e la determinazione che ha contraddistinto le nostre ultime prestazioni per riuscire a fare più punti possibili da qui alla fine". 
Queste le dichiarazioni di Fabio Pecchia, riportate dal sito ufficiale della società, alla vigilia della sfida del Bentegodi. Con Cerci ancora fuori causa, Verde colpito da un attacco influenzale e Zaccagni non ancora disponibile, il tecnico dovrà anche rinunciare allo squalificato Bessa. In attacco quindi potrebbe fare già il suo debutto Petkovic, favorito su Pazzini, con Valoti alle sue spalle e Kean in panchina. Matos dovrebbe partire a sua volta sulla fascia di sinistra di un centrocampo completato da Bruno Zuculini, Buchel e Romulo, mentre la linea difensiva davanti a Nicolas dovrebbe essere composta da A. Ferrari, Caracciolo, Heurtaux e Fares. 

QUI CROTONE - "Dovevamo alzare la qualità della squadra, perché oggi non vai da nessuna parte. Anni fa bastava gente che corre. Oggi per uscire dal pressing avversario devi avere qualità. Abbiamo ancora un girone di ritorno e dobbiamo fare passo per passo
Pecchia? Allenatore giovane, della scuola Benitez, hanno preso ottimi giocatori che rinforzano una rosa già di discreto livello. Gioca bene a calcio e non ha ancora perso uno scontro diretto con le avversarie. 
Come scenderemo in campo? 4-3-3 con Trotta, Budimir e Stoian in attacco, come sempre. Valuteremo se schierare nuovi acquisti già da Verona. Sono arrivati dei nuovi calciatori perché avevamo necessità di poter cambiare le cose in partita". 
Senza Tummnello, Simic e Nalin, Zenga si affida quindi al terzetto offensivo Trotta-Budimir-Stoian, mentre a centrocampo Benali e Barberis si giocano il posto di centrale tra Mandragora e Rohdén. Sembra invece tutto già scritto in difesa, con la presenza di Sampirisi, Capuano, Ceccherini e Martella davanti a Cordaz. 

ARBITRO - Gianluca Rocchi di Firenze. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Crotone, le probabili formazioni | Pecchia si affida ai nuovi arrivati

VeronaSera è in caricamento