Hellas Verona - Cittadella, le probabili formazioni | Di Carmine e Pazzini insieme?

Difficile che i due partano dal primo minuto, con Aglietti che quasi certamente si terrà questa carta da giocare durante la partita. Squalificato Colombatto, potrebbe essere sostituito dal rientrante Zaccagni o, in alternativa, da Danzi

Giampaolo Pazzini - Foto d'archivio

L'ultimo capitolo della stagione calcistica 2018/2019 di Serie B, andrà in scena la sera del 2 giugno allo stadio Bentegodi, dove si affronteranno Hellas Verona e Cittadella nella finale di ritorno dei playoff, che sancirà quale tra le due formazioni l'anno prossimo parteciperà al massimo campionato, dopo che nella sfida di andata i patavini si sono imposti con il risultato di 2-0. 

Battuti giovedì sera al Tombolato nonostante un'ottima prestazione, i gialloblu intendono provare a ribaltare il risultato potendo contare anche sul sostegno del proprio pubblico: servirà una vittoria con due gol di scarto per tagliare il traguardo della promozione e con un po' di fortuna Aglietti e i suoi possono riuscire nella grande impresa. 
Forte del risultato del match di andata, Venturato non intende abbassare la guardia, conscio delle qualità presenti nella rosa avversaria. Il tecnico dunque chiederà ai suoi la massima concentrazione, soprattutto dal punto di vista difensivo, per non alimentare le speranze scaligere di rimonta. 

I PRECEDENTI - Le due formazioni si sono affrontate quattro volte al Bentegodi e in tre delle quali ad avere la meglio sono stati i padroni di casa, mentre gli ospiti hanno collezionato un pareggio. In campionato la sfida si è giocata nel girone di andata, con i gialloblu che si sono imposti per 4-0. 

QUI HELLAS VERONA - Oltre agli infortunati di lungo corso, per la partita del Bentegodi Aglietti non potrà contare sullo squalificato Colombatto, che probabilmente verrà sostituito dal rientrante Zaccagni, mentre in alternativa è pronto Danzi a completare il reparto con Gustafson ed Henderson. In difesa dovrebbe rientrare Bianchetti, che farà coppia in mezzo con Dawidowicz, mentre sulle fasce ci saranno Faraoni e Vitale. In attacco è sempre attuale il dilemma che coinvolge Di Carmine e Pazzini: partiranno insieme dall'inizio o ci sarà la solita staffetta? L'impressione è che a scendere in campo dal primo minuto sarò ancora il numero 10, probabilmente insieme a Matos e Laribi (ma occhio a Di Gaudio), con l'allenatore che si terrà dunque questa importante carta da giocare a partita in corso. 

QUI CITTADELLA - «Mi auguro di poter aver tutti a disposizione domani: faremo gli ultimi controlli su Finotto e Benedetti che rimangono in dubbio. Il Verona è una squadra che ha tanta qualità e giocatori molto bravi. Ci sarà un ambiente importanti, con un pubblico che sarà molto caloroso. Domani ci saranno tante difficoltà da superare, ma è normale che ci siano se vogliamo fare qualcosa di importante. Noi dovremo essere bravi a rimanere fedeli alla nostra identità di gioco, sapendo che dovremo soffrire e che i dettagli faranno la differenza. Nonostante il risultato dell’andata, secondo me non ci sono favoriti per domani. Dobbiamo avere la consapevolezza che domani nulla sarà scontato e ci sarà da soffrire. Non credo sia giusto parlare del Cittadella come squadra favorita, abbiamo fatto un’ottima gara d’andata ma domani c’è un’altra partita ed è quella decisiva. Sarà importante avere la forza e la determinazione per essere in grado domani di tenere il possesso palla e cercare di giocare in maniera propositiva. Due partite così ravvicinate richiedono molto dal punto di vista fisico e le mie scelte per domani dovranno anche tenere conto di questo». 
Venturato, alla vigilia della sfida decisiva, tiene alto il livello di attenzione dei suoi. Rispetto al match di andata, l'allenatore ritrova gli squalificati Panico e Branca: il primo dovrebbe riprendere il proprio posto dietro le due punte, che saranno probabilmente Moncini e Diaw; il secondo dovrebbe essere schierato a centrocampo con Iori e Pasa. In difesa Ghiringhelli si gioca il posto con Parodi, per completare il reparto con Frare, Adorni e Rizzo, mentre tra in porta ci sarà il solito Paleari. 

ARBITRO - Marco Piccinini di Forlì. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento