Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Chievo Verona 0-1 | Paloschi nel finale decide la stracittadina

Una partita poco spettacolare e caratterizzata dai numerosi errori in fase d'impostazione delle due squadre, viene decisa a dieci minuti dal termine dal numero 43, che incorna un traversone di Zukanovic

Il derby della Scala, valido per la sedicesima giornata del campionato di serie A, se lo aggiudica il Chievo Verona che nel finale supera l'Hellas Verona grazie alla marcatura di Paloschi. 

Molto tesa e poco spettacolare, la 13esima stracittadina veronese viene decisa solo negli ultimi dieci minuti dal numero 43 di Maran, che in leggero fuorigioco sposta gli equilibri di un match che sembrava oramai destinato a terminare a reti inviolate. Molti gli errori commessi da entrambe le squadre in fase di costruzione, che non hanno permesso alla partita di decollare rendendola avara di occasioni da rete. 
Il Chievo gioca una partita attenta dal punto di vista difensivo, con Hetemaj che si fa in quattro in fase di pressing, coadiuvato anche dalle due punte. A rimetterci quindi è la fase offensiva basata più sulle ripartenze che sul possesso di palla, con entrambe le fasce poco incisive e le due punte poco rifornite.
Mandorlini schiera fin dall'inizio un attacco pesante per tenere su la sfera e sfruttare le fasce ma è il solo Martic a riuscire a mettere in mezzo qualche pallone interessante, mentre Brivio non riesce mai a rendersi pericoloso. Con gli esterni non in giornata, l'Hellas cerca a sua volta di avanzare per vie centrali ma i continui errori d'impostazione non consentono di portare veri pericoli alla porta di Bizzarri. 

Con questa vittoria il Chievo si avvicina in classifica ai cugini, lontani ora solamente un punto, e si porta in vantaggio nel conto dei derby con sei vittorie. Bravo e fortunato Maran, che riesce a imbrigliare la formazione avversaria, mettendo la partita su binari a lui favorevoli.
L'Hellas conferma invece che il periodo di difficoltà non è ancora finito e come se non bastasse perde anche Martic per infortunio. Mandorlini durante il match ha dovuto anche fare i conti con le condizioni di Moras, che ad un certo punto sembrava dover uscire a sua volta per un acciacco, rimane però il fatto che la sua squadra non riesce ad esprimere il gioco che vorrebbe il suo allenatore. 

PRIMO TEMPO - Le due squadre provano a dare subito ritmo alla gara, cercando di sorprendere le difese avversarie con le rispettive manovre. Al 14' arrivo il primo vero tentativo a rete: Hetemaj però non trova la porta da fuori e Gervasoni ferma tutto in ogni caso per un fallo di mano. Al 17' Toni si gira bene in area in posizione defilata ma il suo tentativo di assist viene respinto. Al 19' Nenè prova la rovesciata su cross di Martic ma Gamberini è sulla traiettoria e mette in corner un'ottima conclusione. Bella azione dell'Hellas al 27' ma il cross di Brivio diventa facile preda per Bizzarri. Velleitario il tentativo di Zukanovic da fuori al 31'. Ancora un pericolo dalla destra per il Chievo: Martic al 37' mette un altro bel traversone, stavolta per Toni, ma anche la sua conclusione viene sporcata e il portiere clivense blocca. Al 39' ci prova Radovanovic da fuori ma Benussi è attento e blocca in due tempi. Piove sul bagnato in casa Hellas: al 44' Martic è costretto ad uscire per infortunio.

SECONDO TEMPO - Christodoulopoulos al 50' ci prova dal limite ma il suo tiro termina lontano dal bersaglio. Meggiorini al 54' ci prova con il sinistro dopo essere penetrato in area ma Benussi respinge di pugno. Al 55' Hetemaj trova Meggiorini sottoporta ma la sua deviazione è sbilenca. Tanti gli errori commessi dalle due formazioni, che impediscono al match di decollare dal punto di vista dello spettacolo e delle occasioni. Al 61' Radovanovic ci prova addirittura da centrocampo e Benussi la alza in corner. Mischia in area al 65' ma la conclusione di Moras viene messa in corner. Dal seguente angolo Hallfredsson trova Nenè ma la sua incornata termina alta. Il tiro di Hallfresson al 70' viene deviato in corner da Gamberini. Al 81' Zukanovic mette un traversone dalla sinistra e trova Paloschi, in leggero fuorigioco, che di testa porta in vantaggio il Chievo. Nico Lopez al 84' si accentra e lascia partire un sinistro che viene bloccato da Bizzarri. L'Hellas ora si lancia negli ultimi, disperati, assalti. Nenè al 92' anticipa Frey di testa ma sbaglia la sponda per Saviola.

IL VIDEO DEI GOL E GLI HIGHLIGHTS DEL DERBY SCALIGERO

HELLAS VERONA - CHIEVO VERONA 0-1

MARCATORI: Paloschi (CV) al 81'

HELLAS VERONA (3-5-2): 22 Benussi; 2 Guillermo Rodríguez, 4 Márquez, 18 Moras; 71 Martic (dal 44' 40 González), 20 Christodoulopoulos, 77 Tachtsidis, 10 Hallfredsson (dal 85' Saviola), 28 Brivio; 99 Nenê, 9 Toni (dal 69' 17 Nico López). 

A disposizione: 1 Rafael, 95 Gollini9, 16 Luna, 93 Fares, 25 Rafael Marques, 27 Valoti, 30 Campanharo, 97 Checchin. Allenatore: Andrea Mandorlini. 

CHIEVO VERONA (4-4-2): 1 Bizzarri; 21 Frey, 5 Gamberini (dal 74' Dainelli), 12 Cesar, 87 Zukanovic; 23 Birsa (dal 58' 24 Schelotto), 8 Radovanovic, 13 Izco, 56 Hetemaj; 43 Paloschi, 69 Meggiorini (dal 64' 31 Pellissier).

A disposizione: 84 Mangani, 90 Seculin, 7 Lazarevic, 63 Bellomo, 20 Sardo, 10 Maxi López, 14 Cofie, 25 Bardi, 34 Biraghi. Allenatore: Rolando Maran.

ARBITRO: Andrea Gervasoni. 

AMMONITI: Martic, Tachtsidis, Radovanovic, Marquez, Paloschi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Chievo Verona 0-1 | Paloschi nel finale decide la stracittadina

VeronaSera è in caricamento