Sport Centro storico / Piazza Brà

Hellas Verona - Chievo Verona, le probabili formazioni | Mandorlini sfida Maran

Le due formazioni si preparano a disputare il 13° derby della Scala tra serie A e B. I precedenti vedono le due squadre in perfetto pareggio: tutte e due infatti hanno ottenuto 15 vittorie siglando 14 reti complessive

La sedicesima giornata del campionato di serie A, l'ultima prima della pausa natalizia, vede andare in scena alle 12.30 di domenica 21 dicembre il derby della Scala tra Hellas Verona e Chievo Verona. 

La vittoria allo stadio Friuli di Udine ha messo fine ad un periodo di oltre due mesi in cui la formazione di Mandorlini non è mai riuscita a conquistare i tre punti, sprofondando quindi nella metà destra della classifica. Il successo friulano ha in ogni caso messo in evidenza una squadra in ripresa sia dal punto di vista caratteriale che da quello del gioco e che ora però dovrà confermare queste buone impressioni se non vuole essere risucchiata in basso dai cugini. 
Il Chievo, nonostante la sconfitta subita contro l'Inter al Bentegodi, viene da un ottimo periodo di forma che l'ha visto ottenere cinque risultati utili nelle ultime sei gare disputate, cosa che ha permesso a Maran e soci di abbandonare la zona retrocessione e di agganciare il trenino di squadre davanti. Una vittoria significherebbe quindi per i clivensi il quasi aggancio dei rivali cittadini e un'ulteriore boccata d'ossigeno. 

I PRECEDENTI - Tra serie A e serie B le due formazioni si scontrate in tutto 12 volte, raggiungendo una sostanziale parità sia per quanto riguarda le vittorie, sia per quanto riguarda le reti siglate. Sono 5 infatti i successi per entrambe le formazioni, con 2 pareggi e 14 marcature siglate a testa.
Gli ultimi due match hanno visto vincere la formazione data in trasferta: il 23 novembre dello scorso anno fu Lazarevic a siglare il gol vittoria per i mussi nel finale, mentre nella gara di ritorno il match-winner fu Luca Toni. 

QUI HELLAS VERONA - "Un protagonista del derby? E' difficile trovarne uno, devo sfogliare il mazzo. Ci tengono tutti a giocare una partita così, preparata in una settimana fatta di poche parole. Non ci resta che scendere in campo, ma Luca Toni potrà essere di nuovo il nostro condottiero. Problema infortunati? Questa settimana non abbiamo avuto problemi. Abbiamo recuperato Luna, per il resto non ci sono novità. La formazione non la dico, voglio tenere tutti sulla corda, credo sia giusto così. Noi malati? Fino a domenica scorsa avevamo la febbre, ma l'influenza non è ancora passata. Dobbiamo lavorare, correre, soffrire e sacrificarci. Il Chievo? E' una squadra che corre, aggressiva, pressa molto alto. Ora hanno entusiasmo, anche in tanti calciatori, come Riccardo Meggiorini. Il loro modo di giocare rispecchia molto il loro allenatore, Rolando Maran, con cui ho un buonissimo rapporto".I rientri di Rafael e Marquez non sembrano far cambiare idea sul modulo a Mandorlini, orientato a schierare il 3-5-2 che lo ha visto trionfare in Friuli. Il difensore messicano dovrebbe quindi riprendere il proprio posto al centro della difesa, con Moras e Guillermo Rodriguez ai suoi fianchi. Con Agostini fermato dal giudice sportivo per un turno, la fascia sinistra passerà nella mani di Brivio mentre a destra sembra andare verso la conferma Martic. Centrocampo e attacco dovrebbero essere gli stessi di Udine, con la linea mediana composta da Christodoulopoulos, Tachtsidis e Hallfredsson, mentre le due punte saranno Toni e Nico Lopez. Sorensen, Ionita, Obbadi, Sala, Jankovic e Juanito Gomez non sembrano ancora recuperabili. 

QUI CHIEVO VERONA - "Sarà una partita difficile, il Verona è davvero una buona squadra e Mandorlini un tecnico che stimo molto per i risultati che ha ottenuto in questi anni e per come fa giocare la sua squadra. Ci siamo preparati bene, i ragazzi hanno lavorato con attenzione ed intensità. Non ci aspetta una gara facile, ma anche contro di noi non sarà semplice giocare". A parte Botta, fermato per tre turni dal giudice sportivo dopo l'espulsione giunta nella sfida contro l'Inter, sono tutti a disposizione del tecnico Maran che recupera nel ruolo di terzino destro e sinistro sia Frey che Zukanovic. In difesa potrebbe esserci il sorpasso di Dainelli su Cesar mentre sembra certo di partire dall'inizio Gamberini. Sembrano non esserci novità invece dalla metà campo in su: Izco, Radovanovic, Hetemaj e Birsa comporranno la linea mediana, mentre in attacco Maxi Lopez insidia Paloschi per una maglia da titolare al fianco di Meggiorini. 

ARBITRO - Andrea Gervasoni di Mantova

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Chievo Verona, le probabili formazioni | Mandorlini sfida Maran

VeronaSera è in caricamento