menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ivan Juric

Ivan Juric

Hellas Verona - Cagliari 1-1 | Marin risponde a Zaccagni: un punto a testa

È finita in parità la sfida tra Juric e Di Francesco: dopo il gol di Di Carmine annullato dal VAR, sono stati padroni di casa a passare in vantaggio nel primo tempo, ma ad inizio ripresa i sardi hanno trovato la via del gol

È finita in parità la sfida dello stadio Bentegodi tra Hellas Verona e Cagliari, valida per la decima giornata di Serie A. 

Possiamo oramai definirla la "solita" partenza aggressiva della squadra di Juric, che come Di Francesco ha dovuto fare in conti con un'infermeria affollata, la quale ha provato ad impostare la propria manovra dal basso, ma un Cagliari propositivo e pronto al pressing l'ha costretta anche a cercare la profondità di Di Carmine. Match molto equilibrato nella prima fase, con i gialloblu che hanno iniziato a prendere campo con il passare dei minuti, sfruttando soprattutto la superiorità numerica sulla corsia di sinistra, dove si inseriva anche Dimarco dalla linea dei difensori, dando man forte a Lazovic e Zaccagni. Dopo neppure dieci minuti i padroni di casa sarebbero passati in vantaggio con Di Carmine, che ha insaccato sugli sviluppi di un corner e due pali colti in mischia, ma il VAR ha annullato tutto per il fuorigioco del numero 10. I gialloblu hanno continuato ad insistere, mentre i sardi si sono fatti vedere al 17' con un tiro di Pavoletti deviato in corner, e al 21' Faraoni se ne è andato sulla destra, arrivando davanti a Cragno e servendo a quel punto Zaccagni che ha insaccato. 
I ragazzi di Di Francesco hanno cercato subito di forzare per acciuffare il pareggio, ma gli scaligeri hanno stretto le marcature e continuato a fare il proprio gioco, cercando il secondo gol che avrebbe permesso loro di andare negli spogliatoi con una tranquillità maggiore, ma al momento della pausa il risultato è rimasto invariato. 

Ottima invece la partenza degli ospiti nella ripresa, che dopo appena tre minuti hanno trovato il pareggio con Marin, bravo a sfruttare il lavoro di Pavoletti per incunearsi in mezzo alla difesa scaligera, a resiste al ritorno di Dawidowicz e a superare Silvestri con il sinistro. È questo il miglior momento degli ospiti, durante il quale hanno arginato i gialloblu, rallentando il palleggio e impedendogli di farsi vedere dalle parti di Cragno, rendendosi inoltre pericolosi con le intuizioni di Joao Pedro e sfruttando gli spazi con la corsa di Sottil e Zappa. A quel punto Juric ha cercato di dare nuova linfa alla sua squadra con 4 cambi tra il 55' e il 67'. Il match a quel punto è tornato ad essere equilibrato: la pressione dei rossoblu non ha comunque consentito ai padroni di casa di manovrare come avrebbe voluto, mentre qualche spazio al contropiede ospite è stato lasciato, come al 78', quando Dawidowicz è riuscito a rimontare su un Joao Pedro lanciato a rete. Gli assalti finali dei gialloblu non hanno dato l'effeto sortito, nonostante l'impegno di Favilli e Salcedo, così Maganiello ha decretato la fine della partita e la divisione della posta in palio tra le due formazioni. 

Un risultato giusto guardando all'arco dei 90 minuti, che ha visto l'Hellas Verona guadagnare un punto importante. La squadra di Juric ha forse pagato un po' di stanchezza in alcune fasi del match, oltre alle assenze che impediscono all'allenatore di avere a disposizione più variabili. 
La prossima giornata invece vedrà l'Hellas Verona sfidare la Lazio alle 20.45 di sabato all'Olimpico. 

Il tabellino

HELLAS VERONA - CAGLIARI 1-1

MARCATORI: Zaccagni (HV) al 21', Marin (C) al 48'

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Dawidowicz, Dimarco; Faraoni, Tameze (dal 55' Salcedo), Veloso, Lazovic (dal 55' Lovato); Baràk, Zaccagni (dal 67' Colley); Di Carmine (dal 67' Favilli).
A DISPOSIZIONE: Berardi, Pandur, Lovato, Ili?, Rüegg, Magnani, Amione, Danzi, Bertini. ALLENATORE: Ivan Juri?.

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Carboni, Tripaldelli (dall'83' Lykogiannis); Rog, Marin (dall'83' Oliva); Zappa, Joao Pedro, Sottil (dal 91' Tramoni); Pavoletti (dal 76' Cerri).
A DISPOSIZIONE: Aresti, Vicario, Caligara, Pinna, Ceppitellli, Contini. ALLENATORE: Eusebio Di Francesco.

ARBITRO: Gianluca Manganiello di Pinerolo. 

AMMONITI: Ceccherini, Salcedo. 

La cronaca

PRIMO TEMPO - Parte con intensità il Verona, ma l'atteggiamento propositivo degli ospiti rende il match equilibrato nelle prime fasi. All'8' mischia in area del Cagliari su corner di Dimarco: prima è Di Carmine a prendere il palo, poi la palla torna in area e Faraoni lo imita, alla fine lo stesso Di Carmine insacca, ma il VAR annulla per fuorigioco. Buon momento del Verona, che mette pressione, recupera palla e attacca l'area: Pavoletti all'11' allontana su cross dalla sinistra e un minuto dopo la difesa sarda respinge il tiro di Barak. I sardi di rimessa portano al tiro Pavoletti al 17': deviato in angolo. Faraoni al 21' sorprende la difesa del Cagliari sulla destra e davanti a Cragno serve l'accorrente Zaccagni che insacca. Il Cagliari prova a reagire, ma al 26' l'acrobazia di Pavoletti viene ancora respinta. Lazovic si accentra e tira al 29', ma la difesa si oppone. Cragno anticipa Di Carmine al 32', su cross di Lazovic. Marin prova il diagonale da buona posizione al 34', ma calcia fuori. Il Cagliari cerca di forzare per trovare il pareggio, ma i padroni di casa ragionano e continuano a fare la loro partita. Dawidowicz al 42' non riesce ad impattare correttamente di testa la punizione di Zaccagni. Tameze un minuto dopo ci prova da fuori, ma la sfera viene deviata in angolo. 

SECONDO TEMPO - Partono forti i sardi nella ripresa e al 48' Marin sfrutta il lavoro di Pavoletti, penetra centralmente e di sinistro sigla il pareggio. Più efficace il giropalla degli ospiti in questo inizio di seconda frazione. I gialloblu cercano di ripredere in mano il gioco, ma sono i rossoblu a tenere alta la pressione sul portatore di palla. Fuga di Zappa sulla destra al 59' e assist per Pavoletti, che cerca il palo lontano ma non lo trova. I sardi trovano spazio in contropiede, l'Hellas cerca ancora le giuste combinazioni in attacco. Al 66' Pavoletti spizza un cross dalla destra, Silvestri respinge con l'aiuto della traversa, poi la difesa allontana. Svetta Salcedo su corner al 69', ma la sfera termina alta. Bel sinistro di Dimarco al 73', ma Cragno blocca. Colley cerca di sfruttare un tentennamento di Cragno al 77' su cross di Faraoni, ma di testa non inquadra la porta. Dawidowicz al 78' rimonta su Joao Pedro in area. Alto il sinistro di Favilli nel traffico all'80'. Favilli e Salcedo non arrivano sull'invitante cross di Dimarco all'87'. Ceccherini all'89' colpisce male l'angolo di Dimarco sottoporta. Inutili gli ultimi assalti scaligeri: il match finisce in parità. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento