Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Bologna 2-2 | Gialloblu ripresi nel finale da Palacio: sfuma la vittoria

Andati due volte in vantaggio con Faraoni e Kalinic, gli scaligeri sono stati rimontati da una rete di De Silvestri e una dell'ex Inter arrivata negli ultimi dieci minuti

L'esultanza di Kalinic con Zaccagni e Bessa

È sfumato nel finale di partita il ritorno alla vittoria per l'Hellas Verona, che nella trentasettesima giornata di Serie A è stato ripreso per ben due volte dal Bologna. 

Ancora una partenza sprint dopo quella di Crotone della scorsa giornata, ma questa volta a passare in vantaggio è stata la formazione guidata da Paro (per la squalifica di Juric): dopo due minuti infatti Faraoni si è avventato sul tiro poco preciso di Gunter dopo un corner e ha insaccato. Ferita, la squadra di Mihajlovic ha fatto subito capire di non voler recitare il ruolo di vittima, mostrandosi aggressiva e cercando di tessere la propria trama, trovando però un Verona vigile che dopo il vantaggio si è fatto più attendista, andando meno a pressare nella trequarti avversaria, cercando sempre di complicare il palleggio degli avversari e costringerli a lanci lunghi. Così facendo gli scaligeri hanno potuto andare a "caccia" delle seconde palle o direttamente in anticipo, per poi provare ad arrivare velocemente dall'altra parte, anche con un lancio lungo su Kalinic. È nato così un primo tempo divertente, con prima Palacio e poi Sansone che hanno chiamato in causa Pandur e dall'altra parte lo stesso Kalinic che si è visto due volte murare da Schouten. Al 32', sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti di Skov Olsen, i felsinei hanno poi trovato il pareggio con De Silvestri, servito sottoporta da un passaggio deviato di Soriano. 
Tutto da rifare dunque per i gialloblu, che sono tornati quasi subito ad essere più propositivi e a cercare con maggiore insistenza la fascia sinistra presidiata da Zaccagni e Lazovic, e dove agisce anche Dimarco, ma è stato il laterale serbo a mettere un pallone in mezzo per Kalinic, che ha trovato la giusta torsione di testa, cogliendo però l'incrocio dei pali. 

La ripresa è iniziata su buoni ritmi, ma già dopo qualche minuto il Bologna è sembrato calare piano piano, lasciando spazio ai padroni di casa, che ne hanno approfittato al 53': questa volta Kalinic non ha sciupato l'assist di Lazovic, anticipando sul primo palo Tomiyasu e battendo Ravaglia. Da lì in poi i gialloblu sono apparsi in controllo della partita, mentre i felsinei chiudevano e facevano fatica a ripartire, non riuscendo a proporre la stessa aggressività della prima frazione. La girandola dei cambi ha poi portato Mihajlovic a disegnare una formazione ultra offensiva che ha portato solo ad un destro insidioso di Barrow, terminato a lato di poco. All'82' però Dimarco ha prolungato una punizione di Skov Olsen tagliando fuori il compagno, Palacio aveva già intuito dove la sfera sarebbe andata a finire e in spaccata ha insaccato fissando il risultato sul 2-2. 

È sfumato dunque un'altra volta quel successo che l'Hellas Verona manca in campionato dal 3 aprile (Cagliari) e in casa dalla partita con il Parma (15 febbraio). Molto sfortuata la squadra guidata oggi da Paro, che dopo essere passata in vantaggio, in entrambe le occasioni è stata raggiunta con l'involontaria complicità della difesa. 
Nell'ultima di campionato l'Hellas farà da arbitro nella rincorsa alla Champions League, affrontando il Napoli al San Paolo. 

Il tabellino

HELLAS VERONA - BOLOGNA 2-2

MARCATORI: Faraoni (HV) al 2', De Silvestri (B) al 32', Kalinic (HV) al 53', Palacio (B) all'82'. 

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Pandur; Ceccherini, Günter (dal 75' Dawidowicz), Dimarco; Faraoni, Baràk (dal 51' Veloso), Ili?, Lazovi?; Bessa (dall'86' Tamèze), Zaccagni (dall'86' Salcedo); Kalini? (dal 75' Lasagna). 
A DISPOSIZIONE: Silvestri, Berardi, Lovato, Çetin, Rüegg, Sturaro, Colley. ALLENATORE: Matteo Paro. 

BOLOGNA (4-2-3-1): Ravaglia; De Silvestri, Tomiyasu, Soumaoro, Dijks (dal 75' Orsolini); Schouten (dal 91' Poli), Soriano; Skov Olsen, Vignato (dal 91' Juwara), Sansone (dal 62' Barrow); Palacio (dal 91' Raimondo).
A DISPOSIZIONE: Skorupski, Mbaye, Medel, Baldursson, Antov, Faragò, Urbanski. ALLENATORE: Siniša Mihajlovi?.

ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia Lido.

AMMONITI: Gunter, Barak, Dijks, Schouten, Soriano, Kalinic. 

La cronaca

PRIMO TEMPO - Subito avanti i padroni di casa: tiro sporco di Gunter su cui si avventa Faraoni e insacca. 
Il Bologna prova subito a replicare e si butta in avanti. 
6'. Pandur respinge il tiro mancino di Palacio, che si era liberato. 
12'. Palacio sfonda a sinistra e premia l'inserimento di Sansone in area, ma Pandur respinge con i piedi.
Partita divertente nei primi minuti.  
15'. Faraoni parte dalla sinistra, si accentra e prova a mettere Pandur davanti a Ravaglia, ma Schouten chiude. 
16'. Premiato l'inserimento in area di Dimarco, che da posizione defilata cerca la porta senza trovarla. 
18'. Punizione a due in area del Bologna, ma il destro di Zaccagni s'infrange sulla barriera. 
20'. Schouten si immola sul tiro di Kalinic, servito da Bessa in area. 
Più aggressivi gli ospiti, mentre l'Hellas a volte attende e prova a sfruttare gli spazi concessi. 
32'. La punizione dalla trequarti di Skov Olsen viene raccolta in area da Soriano che la mette in mezzo, dove è appostato De Silvestri che da due passi insacca.
Partita sempre aperta e molto combattuta.   
40'. Kalinic coglie l'incrocio del secondo palo di testa, su assist di Lazovic.
Verona più propositivo dopo il pareggio ospite. 
41'. Il primo giallo del match è per Gunter dopo un fallo su Palacio. 

SECONDO TEMPO - Si riparte senza cambi. 
46'. Buoni ritmi già ad inizio ripresa: fuori non di molto il tiro dal limite di Sansone. 
49'. Trattenuta di Barak su Vignato: ammonito.
51'. Primo cambio della partita, dentro Veloso per Barak. 
52'. Duro scontro tra Dijks e Faraoni: ammonito il rossoblu. 
53'. Zaccagni a sinistra passa a Lazovic che la mette sul primo palo, dove Kalinic anticipa Tomiyasu e batte Ravaglia. 
56'. Schouten stende Ilic che lo aveva anticipato: giallo.
57'. Punizione di Dimarco non di molto alta sulla traversa. 
Momento della partita favorevole ai gialloblu. 
59'. Tiro da fuori di Palacio in contropiede: para Pandur. 
62'. Dentro Barrow per Sansone. 
Fase del match molto spezzettata. 
69'. Mischia in area felsinea dopo un corner, ma la difesa libera. 
69'. Ammonito Soriano dopo un fallo su Faraoni.
71'. Barrow prova la ripartenza solitaria, ma il suo destro termina a lato. 
73'. Kalinic stende Palacio nella zona del lato corto dell'area: giallo anche per lui. 
75'. Un cambio per il Bologna, due per l'Hellas.
76'. Tiro alto di Lasagna dopo un'azione in solitaria. 
Fatica ad incidere il Bologna. 
82'. Il cross deviato di Skov Olsen taglia fuori la difesa e arriva a Palacio, che segna in spaccata.
Si accende il finale di gara. 
86'. UItimi due cambi per il Verona. 
89'. Assist impreciso di Faraoni dopo una buona azione. 
90'. Triplo cambio per il Bologna. 
91'. Soumaoro tenta la giocata acrobatica, ma la palla è alta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Bologna 2-2 | Gialloblu ripresi nel finale da Palacio: sfuma la vittoria

VeronaSera è in caricamento