Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport Centro storico / Via Giuseppe Mazzini

Hellas Verona - Bologna 0-2 | Sconfitta pesantissima e i Gialloblu sprofondano

Dopo quindici minuti di gioco il Verona nel primo tempo era già sotto di due reti. Mai veramente in partita nella prima frazione di gioco la squadra di Mandorlini è apparsa abulica a centrocampo e nel secondo tempo la prova di carattere non è bastata

Doveva essere la gara del riscatto e invece l'Hellas è caduto di nuovo, la sesta volta in questa stagione. E per di più lo ha fatto davanti al suo pubblico, caloroso e appassionato come sempre fino allo scadere, oltre che contro una diretta concorrente alla salvezza. Il Bologna di Donadoni ha avuto il merito, e forse anche la fortuna, di trovare un micidiale uno due nell'arco del primo quarto d'ora, grazie alle reti di Giaccherini al 5' e di Donsah al 14'. Ma è chiaro che la facilità di affondare nella difesa gialloblu da parte degli Emiliani, non è solo il frutto di singoli errori individuali, pur evidenti in entrambe le occasioni che hanno portato alle reti bolognesi.

Il problema nella squadra di Mandorlini sembra essere oramai soprattutto di "testa". I giocatori non sono tranquilli e ciò si percepisce chiaramente. Senza voler gettare la croce addosso a nessuno, nel calcio si vince e si perde sempre in undici, ma due giocatori come Greco e Sala paiono troppo impauriti per poter fare con cotanta insistenza affidamento su di loro. Mai una giocata o la voglia di prendersi responsabilità oltre il proprio compitino. Non è così che il Verona uscirà dalla crisi nera in cui è sprofondato. Pazzini non è al meglio e si vede, lo stesso Hallfredsson pare la copia sbiadita del grintoso vichingo delle passate stagioni. Qualcosa Mandorlini dovrà provare a fare, magari puntando di più su quel Matuzalem fino ad oggi quasi sempre relegato negli scampoli finali delle partite, in attesa certo che una pedina preziosa come Viviani possa tornare disponibile al più presto.

La classifica sarebbe meglio non guardarla ora, tuttavia è inevitabile farlo e non è esattamente un esercizio che arrechi grande gioia a tutto l'ambiente gialloblu. Quel che conta però, nonostante l'ultimo posto in classifica e l'assenza di vittorie finora in questa stagione, è di ritrovare al più presto la giusta convinzione nei propri mezzi, poiché ogni partita va giocata, vinta, persa o pareggiata sul campo.

Ora c'è la sosta, fondamentale per fare quadrato e sperare di recuperare qualche giocatore infortunato. Al rientro domenica 22 novembre sempre al Bentegodi arriverà il Napoli. Sfida quantomai ostica, ma non ci sarebbe errore più grande che darsi per sconfitti già in partenza. Il calcio è strano, Mandorlini lo conosce bene, così come sa perfettamente che ogni partita d'ora innanzi, anche la più difficile, potrebbe essere quella buona per veder stabilizzarsi la sua panchina, da quado allena il Verona mai così traballante.

PRIMO TEMPO - Al via la partita, calcio d'inizio affidato al Verona. Tiro da lontano di Destro al 4', la palla finisce abbondantemente fuori. Rete del Bologna al 5': cross dalla sinistra di Masina e Giaccherini con una strepitosa girata mancina insacca alle spalle di Rafael. Risposta dell'Hellas con Pazzini che si gira al 10' al limite dell'area avversaria e calcia in porta. Palla centrale bloccata da Mirante. Raddoppio del Bologna al 14' con Donsah. Gelato il Bentegodi: sempre dalla sinistra attacca Masina e piazza un bel pallone rasoterra in area, difesa del Verona in imbarazzo e Donsah in corsa appoggia in rete con facilità. Ci prova Gomez al 21', ma il suo tiro da buona posizione è respinto dalla difesa emiliana. Bel cross dalla destra di Sala al 30' e Pazzini che non ci arriva di poco. Palla in angolo, sugli sviluppi del quale il Bologna allontana il pericolo. Sempre dalla destra cross di Jankovic al 33' verso Gomez in area, anticipato da un difensore con il pallone che carambola verso la porta e Mirante che con un colpo di reni la butta in angolo. Saranno 2 i minuti di recupero in questo primo tempo. Squadre negli spogliatoi sul risultato di 2 a 0 in favore del Bologna, dagli spalti del Bentegodi bordate di fischi.

SECONDO TEMPO - Inizia la seconda frazione, pallone affidato al Bologna. Punizione dalla sinistra di Hallfredsson e palla in area al 54' con colpo di testa di Gomez, ma la sfera finisce alta. Al 58' cross fantastico dal fondo di Hallfredsson e Jankovic in area non arriva di un soffio all'impatto col pallone. Dentro Siligardi e fuori Pisano al 59' nel Verona: Mandorlini prova a cambiare qualcosa. Contromossa di Donadoni al 61' entra nel Bologna Matteo Brighi al posto di Brienza. Pericolosissimo Destro al 64' s'invola in area sulla sinistra e mette dentro un bel pallone che attraversa tutta l'area del Verona. Entra anche Ionita nell'Hellas al 66': fuori Jankovic. Primo cartellino della partita al 70', ammonito Donsah per un gran brutto fallo ai danni di Souprayen. Entra nel Bologna Mounier al posto di Giaccherini al 71'. Calcia da lontano Donsah, tiro potente di esterno collo destro e parata di Rafael al 73'. Ci prova anche il Verona con Hallfredsson che dai 25 metri scarica di sinistro, ma la palla è abbondantemente a lato. Esce Donsah nel Bologna al 76', al suo posto dentro Taider. Cambio anche nel Verona: esce pure Souprayen e al suo posto dentro Matuzalem al 78'. Ci prova da lontano Taider al minuto 86', ma il suo tiro termina abbondantemente fuori. Vicino al 3 a 0 il Bologna al 87': Taider defilato sulla destra riceve il pallone in area e calcia in porta. Rafael ben posizionato sul suo pala para con un piede, ma il pallone s'impenna con una stranissima traiettoria e carambola prima sulla traversa, poi dinuovo sul portiere e infine sul palo. Verona fortunato in questa occasione. Si divora un goal facile facile Matteo Brighi allo scadere. Verona troppo sbilanciato in avanti concede spazi al contropiede del Bologna. Finisce qui la partita del Bentegodi. Per il Verona è la sesta sconfitta della stagione.

HELLAS VERONA - BOLOGNA 0-2

MARCATORI: Giaccherini 5' (BO), Donsah 14' (BO)

HELLAS VERONA (4-3-3) - 1 Rafael; 3 Pisano (dal 59' 16 Siligardi), 18 Moras, 5 Helander, 69 Souprayen; 26 Sala, 19 Greco, 10 Hallfredsson; 7 Jankovic (dal 61' 23 Ionita,), 11 Pazzini, 21 Gomez

A disposizione: 95 Golinelli, 37 Coppola, 40 Badan, 41 Winck, 97 Checchin, 20 Zaccagni, 27 Matuzalem, 13 Wszolek. Allenatore: Mandorlini

BOLOGNA (4-3-3) -  83 Mirante; 13 Rossettini, 20 Maietta, 28 Gastaldello, 25 Masina; 30 Donsah (dal 76' 8 Taider), 21 Diawara, 23 Brienza (dal 61' 33 Brighi); 22 Rizzo, 10 Destro, 17 Giaccherini (dal 71' 26 Mounier).

A disposizione: 1 Da Costa, 15 Mabaye, 24 Ferrari, 4 Krafth, 3 Morleo, 6 Crisetig, 5 Pulgar, 7 Falco, 11 Mancosu. Allenatore: Donadoni

ARBITRO - Daniele Orsato della sezione Aia di Schio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Bologna 0-2 | Sconfitta pesantissima e i Gialloblu sprofondano

VeronaSera è in caricamento