menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Crescenzi (Fermo immagine del video della presentazione di Hellas Channel)

Alessandro Crescenzi (Fermo immagine del video della presentazione di Hellas Channel)

Hellas, abbonamenti oltre 4.800. E Alessandro Crescenzi si presenta

Conclusa la prima fase della campagna abbonamenti, ora inizia quella riservata ai vecchi abbonati che vogliono cambiare posto. Intanto, ha parlato il nuovo terzino gialloblu: "Essere a Verona è un passo avanti per la mia carriera"

Ha superato quota 4.800 il numero degli abbonati all'Hellas Verona che hanno rinnovato la loro tessera durante la prima fase dalla campagna abbonamenti. La prima fase si è conclusa e da oggi, 26 luglio, spazio ai vecchi abbonati che voglio rinnovare la tessera ma cambiando il loro posto. Lo potranno fare fino a sabato 28 luglio, poi scatterà l'ultima fase aperta ai nuovi abbonati.

I tifosi dunque non abbandonano la squadra anche dopo la retrocessione in Serie B e sono pronti a sostenere i gialloblu in una nuova annata che l'Hellas vuole vivere da protagonista del campionato cadetto. "Abbiamo tutti grande voglia di dimostrare il nostro valore in campo", ha dichiarato durante la sua presentazione ufficiale del terzino Alessandro Crescenzi. Il giocatore ha definito il suo arrivo a Verona come "un passo avanti per la mia carriera", come riportato anche sul sito ufficiale dell'Hellas Verona.

Sul nuovo allenatore Fabio Grosso, Crescenzi ha detto: "Mi ha fatto un'impressione positiva. Ha la cattiveria giusta, tanta voglia e uno staff davvero molto preparato; sono sicuro che queste componenti saranno fondamentali per permetterci fare il campionato che ci compete. L'allenatore sta lavorando su compattezza e solidità".

Ai tifosi, Alessandro Crescenzi si è descritto come "un terzino a cui piace spingere. Il difensore moderno deve saper fare al meglio entrambe le fasi, per me è molto importante anche la fase difensiva". E sul prossimo campionato ha concluso così: "Sappiamo tutti che la Serie B è un campionato lungo, dove ci saranno momenti difficili per tutti. Noi dovremo essere bravi a saperli superare al meglio. Sulla carta alcune formazioni sono favorite, anche se poi parla il campo. Noi dobbiamo pensare prima di tutto a costruire un gruppo con la giusta mentalità e solidità per mettere in pratica nel migliore dei modi i dettami tecnici e tattici dell'allenatore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento