Hellas, dopo lo stop bisogna ripartire: "Questo ci serva per il futuro"

Battuto a Salerno, il Verona si prepara alla sfida casalinga con il Lecce, contro il quale i gialloblu sono chiamati a riprendere il proprio cammino per non vedere allontanarsi le prime posizioni

È arrivato anche per l'Hellas Verona il primo passo falso in campionato. Allo stadio Arechi i gialloblu sono stati battuti per 1-0 dalla Salernitana, al termine di una prova poco brillante, che li ha visti fallire comunque alcune importanti occasioni. 
Ma in linea generale, la squadra di Fabio Grosso ha faticato a trovare il giusto varco nella difesa avversaria, anche grazie all'aggressività messa in campo dagli uomini di Colantuono, che alla fine hanno approfittato di una disattenzione della retroguardia ospite. Un episodio dunque ha messo il match sul binari ideale per i campani, che nel finale si sono dovuti aggrappare al loro portiere sulla conclusione ravvicinata a botta sicura di Laribi. Poco soddisfatto al termine della gara, per il tecnico scaligero il risultato più corretto sarebbe stato un pareggio, come confermano le sue parole riportate dal sito ufficiale della società. 

Come arriva questa sconfitta? È stata una partita strana perché i ritmi non sono stati tanto alti nel primo tempo. Siamo stati bravi a tenere la gara, a soffrire pochissimo e a creare i presupposti per trovare il gol del vantaggio. Nella ripresa ci sono stati dei minuti di pressione con qualche calcio piazzato consecutivo, però senza subire granché. Poi, all'improvviso, abbiamo preso un gol che potevamo evitare, con tanti calciatori schierati. La partita di lì in poi si è incanalata nei binari che la squadra avversaria avrebbe voluto. Nonostante si sia giocato poco abbiamo creato le basi per poter pareggiare, ma purtroppo torniamo a casa a mani vuote. Se mi aspettavo una Salernitana così? Sapevamo che l'avversario avrebbe fatto di tutto per trovare il risultato. In uno delle poche occasioni vere sono andati in vantaggio e sono stati bravi a tenerselo fino alla fine. Noi lo siamo stati un po' meno perché anche se abbiamo cambiato ritmo nel finale non siamo riusciti a pareggiare. Andiamo via a mani vuote ma la prestazione non è tutta da buttare e ora guardiamo avanti. Il gol subito? Bisogna stare attenti negli episodi perché sicuramente nell'occasione della rete subita avremmo potuto fare meglio. È stato l'episodio che ha poi determinato il risultato finale, credo ingiustamente per noi perché aldilà di qualche demerito che abbiamo avuto penso che il risultato di pareggio sarebbe stato il più giusto. 

Messo al centro della difesa insieme a Caracciolo, Luca Marrone auspica che la rete subita sabato serva da monito per il futuro e rilancia il percorso della sua squadra. 

Il gol subito? C'è stato un cambio gioco da parte loro e sul cross potevamo forse stare più attenti. A ogni modo quella è stata una delle poche occasioni che ha avuto la Salernitana, noi potevamo fare qualcosa in più e non ci siamo riusciti, questo ci serva per il futuro. Cosa ha inciso sul risultato negativo? I ritmi non erano alti però non dobbiamo trovare alibì, passiamo da questa sconfitta e andiamo avanti, perché il campionato è ancora lungo. Dopo il gol subito abbiamo cercato di fare il massimo per pareggiare, poi è subentrata anche la sfortuna, vedi per esempio l'occasione di Larbi che sarebbe entrata in altre occasioni. Vogliamo continuare a lavorare sapendo che non sarà una sconfitta a far crollare quanto di buono abbiamo fatto finora.

Un stop dal quale il Verona deve subito ripartire per restare nelle primisse posizioni. La prossima settimana Grosso potrà valuatre al meglio le condizioni di Pazzini (oramai recuperato) e Di Carmine, mentre Almici quasi certamente non potrà partecipare al match casalingo di venerdì sera contro il Lecce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Ladri acrobati si arrampicano fino al quinto piano e svaligiano l'appartamento

  • Braccato dai carabinieri per il tentato omicidio della fidanzata, si dà fuoco

  • Due semafori abbattuti da auto: sanzionati un uomo e neopatentata positiva all’etilometro

Torna su
VeronaSera è in caricamento