menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hellas, "solamente un punto ma buono". E la testa adesso va già al Trapani

Nonostante il dispiacere per aver visto sfumare l'occasione di allungare in classifica, Pecchia e i suoi giocatori sono concordi nel definirlo un pareggio sudato quello ottenuto martedì sera a Pisa e ora si pensa già alla partita di domenica

Non è stata una trasferta facile quella in Toscana, dove l'Hellas Verona si è dovuto accontentare un punto contro il Pisa, rimandando così la possibilità di allungare ulteriormente sulle dirette inseguitrici. Pecchia del resto aveva avvertito i suoi dell'insidie celate allo Stadio Arena Garibaldi, dove il suo collega, Rino Gattuso, ha plasmato una squadra sulla sua grinta e determinazione.

Sapevo che con il Pisa non sarebbe stata una partita facile, ad ogni modo faccio i complimenti a tutti - ha detto il tecnico scaligero dopo la partita -. La squadra ha saputo soffrire, i nerazzurri avevano preparato una partita basata sulle ripartenze, potevamo gestire meglio alcune palle, su questo possiamo migliorare perché dovremo affrontare tante gare di questo tipo. Il campionato è lungo e difficile, partite come questa lo dimostrano. Dobbiamo pensare a lavorare in settimana, ora la testa è già sul Trapani. Zuculini? Mi fa piacere averlo ritrovato, è entrato alla grande dando il giusto dinamismo alla manovra. Pazzini? Ha fatto grandissima prestazione, è sceso un campo con qualche linea di febbre. Il turn over? Mi piace tenere tutta la rosa viva, ci sarà bisogno di tutti. 

Anche Antonio Caracciolo al termine della gara riconosce i meriti della formazione nerazzurra, dimostratasi ostica e mai arrendevole, ma ora la testa va già alla sfida di domenica del Bentegodi. 

Oggi è arrivato un punto importante contro una squadra tosta, noi giochiamo sempre per vincere più partite possibili anche se a volte non riusciamo a giocare al meglio. Abbiamo tenuto i cinque punti di distacco dal Cittadella, ora arriva il Trapani, squadra che sa il fatto suo. Il Pisa ci ha messo in difficoltà perché ha fatto il suo gioco stando dietro alla linea della palla e facendo ripartenze pericolose, ma nonostante tutto il nostro è stato un possesso palla migliore. Loro molto fisici, abbiamo concesso qualcosa in due occasioni, ma sappiamo dove possiamo ancora lavorare per migliorare in allenamento. Oggi solamente un punto ma buono. Contropiede finale? Mancavano due minuti alla fine, la voglia di portarla a casa era tanta e ci trovavamo tutti quanti proiettati in avanti alla ricerca del gol. Difensori classici? Ci troviamo bene sia in fase di impostazione a 3 ché a 4 con Pisano; è un giocatore forte e aspettiamo il suo ritorno. 

Dispiaciuto per non aver conquistato la vittoria, Franco Zuculini è comunque soddisfatto di aver potuto dare una mano alla squadra, nella speranza che i problemi fisici che lo hanno afflitto in passato siano solamente un ricordo. 

Rimane un po' di amaro in bocca, ma siamo consapevoli di aver affrontato una squadra difficile. Hhanno un gruppo unito e conoscono bene questo campo. Contro di noi tutti vogliono dare di più, dobbiamo migliorare e tenere quello che abbiamo fatto bene. Abbiamo portato a casa un punto che in un campionato così lungo sicuramente servirà. Non dobbiamo perdere la fame dimostrata su questi campi e in questo tipo di partite. La mia grinta? Sono qui per aiutare la squadra, il gruppo mi sta aiutando e mi sto rimettendo a posto fisicamente. Sento la fiducia dei miei compagni e quando entro in campo penso a stare bene. Negli ultimi anni ho avuto problemi al ginocchio, ora cerco di stare sempre meglio, dando il massimo quando scendo in campo. Ho cercato di entrare in campo con la voglia che mi caratterizza, entrando in area e calciando in porta.

I gialloblu affronteranno il Trapani domenica 30 ottobre alle 15 al Bentegodi. La formazione siciliana occupa attualmente l'ultimo posto in classifica con 9 punti, ma proprio martedì sera è riuscita ad imporsi sul Benevento, unica squadra finora in grado di battere i gialloblu. Un testacoda quindi che può nascondere diverse insidie per il club di via Belgio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento