Hellas, sono tre punti d'oro. Ma c'è ansia per le condizioni di Franco Zuculini

L'argentino si è procurato un trauma distorsivo al ginocchio destro e lunedì verrà sottoposto agli accertamenti del caso, per valutare la gravità dell'infortunio

Ritorno alla vittoria e aggancio al secondo posto in classifica. Nonostante le difficoltà nella costruzione del gioco, è stato un sabato da incorniciare per l'Hellas Verona, arrivato a Trapani dopo tre pareggi consecutivi a tanti dubbi. 
Pecchia ha dovuto far fronte alle pesanti assenze di Bessa e Romulo, entrambi squalificati, decidendo per un inaspettato cambio modulo che ha concesso alla sua formazione una maggiore solidità, oltre a mettere Siligardi a stretto contatto con Pazzini.

Sono contento per come abbiamo giocato oggi, è stata una partita maschia, di carattere. Ho apprezzato molto la maturità che ha saputo mettere in campo la mia squadra. Ho visto un Trapani in salute, determinato e tosto ma dò il merito ai miei per essere riusciti a mettersi in campo in modo da evitare situazioni troppo pericolose. Pazzini? Determinante, ce lo teniamo stretto. Zuculini? Cuore e passione, dispiacerebbe molto perderlo perché ci sta dando delle qualità che saranno preziosissime da qui alla fine. Voglio solo il meglio dai miei uomini, il modulo non conta. Scendere in campo a 3 o a 5 non ci cambia le cose. La voglia di raggiungere il risultato è sempre determinante. Sono arrivati i tre punti, ma accantoniamo subito questo momento e pensiamo a martedì e allo Spezia. Serie A? A fine stagione si arriva tutti insieme, perché anche oggi chi è entrato durante la partita ha avuto l’atteggiamento e la grinta giusta. Arriveremo a fine campionato con il lavoro di tutto il gruppo. Fino a oggi le partite erano 10. Ora 9. Lo Spezia? Dobbiamo affrontare la sfida con grinta e cattiveria, come tutte le partite che mancano da qui alla fine. 

Queste le parole del tecnico, riportate dal sito della società, al termine del match di Trapani. Una partita che ha visto tornare al gol dopo due mesi Davide Luppi: suo infatti il gol che ha messo la parola fine sulla gara, ma anche il pensiero dell'attaccante è già alla sfida di martedì sera. 

Era davvero importante conquistare i tre punti, sono contento di aver contribuito alla vittoria della squadra, al di là del gol. Loro venivano da risultati importanti e non è stato affatto facile, ma noi siamo stati una squadra compatta e cattiva, con voglia di vincere. La squadra ha dato molti segnali importanti, davanti a noi c'era una grossa opportunità e siamo stati bravi a sfruttarla. Anche nelle difficoltà siamo sempre stati un gruppo unito e la prestazione di oggi ne è la prova. Le partite sono ancora tante, c'è bisogno di tutti e anche io spero di dare mio contributo. Ora i punti contano più di prima e dobbiamo cercare continuità, a partire da martedì con lo Spezia. 

Ex della partita e chiamato in causa in poche occasioni nel corso della giornata di sabato, Nicolas, estremo difensore gialloblu, elogia la determinazione messa in campo dai suoi compagni e lancia lo sprint per la Serie A. 

Siamo riusciti a conquistare i 3 punti concedendo veramente poco al Trapani. Sappiamo soffrire e fare gol, consapevoli della nostra forza. La difesa oggi ha lavorato molto bene. Al di là del modulo dobbiamo giocare sempre come abbiamo fatto oggi, con convinzione e cattiveria per portare a casa le vittorie, rimanendo sempre sul pezzo. Quando concedi qualcosa è chiaro che rischi di subìre gol ma oggi siamo stati bravi. Da qui al termine del campionato ogni partita conta molto, sono tutte delle finali. Pazzini e Zuculini? Tutta la rosa è fatta di giocatori importanti, siamo un gruppo unito ed è arrivato il momento di affrontare le prossime 9 partite al massimo. Abbiamo raccolto molto meno di quanto abbiamo meritato sino ad ora ma non mi illudo; non è mai stato facile e non lo sarà fino alla fine.

Ma la sfida della trentatreesima giornata ha lasciato in eredità anche il nuovo infortunio di Franco Zuculini, costretto ad uscire dal terreno di gioco al 40': la società ha comunicato che si tratta di "un trauma distorsivo al ginocchio destro. Nei prossimi giorni saranno svolti gli accertamenti diagnostici". L'argentino quindi non sarà presente contro lo Spezia e lunedì verrà sottoposto agli esami del caso

Intanti domenica mattina la squadra è tornata subito ad allenarsi agli ordini di Fabio Pecchia, che l'ha divisa in due gruppi: lavoro defaticante per chi ha giocato contro il Trapani, riscaldamento, esercitazioni tattiche, possesso palla e partitella per gli altri. Nel frattempo Juanito Gomez ha iniziato l'attività di recupero, mentre Ganz ha proseguito con il programma differenziato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Insetto antagonista della cimice asiatica sarà lanciato nelle colture veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento