menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hellas, Pecchia: "Per tanti la sentenza su di noi è già stata pronunciata"

Dopo la buona prova di mercoledì sera, il tecnico guarda al futuro con maggiore fiducia: "Il nostro percorso sarà lungo e pieno di insidie, ma noi ci prepariamo per affrontarle e superarle una ad una"

Al di là del pareggio e del punto guadagnato, è stata la prova di carattere in sé a portare nuova fiducia in casa Hellas Verona, dopo le due brutte sconfitte arrivate contro Fiorentina e Roma. 
Per essere la quinta giornata di campionato, con un calendario peraltro abbastanza impegnativo fino ad ora, a situazione di classifica dei gialloblu non è delle migliori ma neppure disperata: risalire la china è possibile, purché quello di ieri sera sia solamente l'inizio del "percorso di guarigione" della squadra. 
Rinfrancato dalla prestazione dei suoi, Fabio Pecchia ora ha qualche motivo in più per guardare al futuro con fiducia. 

In questo momento di difficoltà, dopo due sconfitte come quelle contro Fiorentina e Roma, non era facile fare risultato contro la Samp. Per tanti la sentenza su di noi è già stata pronunciata, ma noi vogliamo giocarcela fino alla fine, andando avanti a piccoli passi. Ho fiducia nei miei giocatori. Possono anche arrivare delle brutte prestazioni, ma io li vedo lavorare con impegno ogni giorno. Il nostro percorso sarà lungo e pieno di insidie, ma noi ci prepariamo per affrontarle e superarle una ad una. La partita? Siamo arrivati più volte sottoporta, senza riuscire a sbloccarla. Nel secondo tempo abbiamo avuto anche un pizzico di fortuna su alcune situazioni, nel complesso il risultato è giusto. Voglio sottolineare la grande prova di squadra, noi ci vogliamo e dobbiamo salvare alla fine del campionato, crescendo di giorno in giorno, quello di stasera deve essere un punto di partenza.

Al debutto stagionale, Antonio Caracciolo ha dato un contributo essenziale per mantenere inviolata la porta di Nicolas contro l'attacco doriano. 

Sono contento dell'esordio, oggi ho pensato solo a dare il massimo, ma sono contento soprattutto della prestazione della squadra. Dovevamo reagire e credo che il pubblico abbia notato lo spirito di squadra che c'è stato oggi, loro ci hanno dato una grossa mano. E' un punto su cui costruire la nostra salvezza. Il salvataggio nel finale? E' andata bene, la fortuna va cercata ed è stato merito di tutta la squadra. L'atteggiamento è stato importante oggi, abbiamo lottato su ogni pallone, dobbiamo continuare su questa strada. Questa sera abbiamo dato un segnale anche sotto l'aspetto della cattiveria, siamo col mister e ci crediamo fino alla fine. Sta al gruppo dimostrare di meritare l’appoggio del pubblico, se resteremo uniti potremo raggiungere il nostro obiettivo.

Enrico Bearzotti è stato la mossa a sorpresa di Pecchia che, viste le assenze nel reparto difensivo, ha deciso di far esordire il terzino 20enne in una sfida delicata come quella di mercoledì sera. 

Quando mister Pecchia mi ha detto che stasera avrei giocato ho sentito una grande emozione: l'esordio in Serie A da titolare, sognavo questo momento da quando ero bambino. Poi, quando sono sceso in campo, ho cercato di trasformare quel sentimento in forza, cercando di dare il massimo e di mettermi a disposizione della squadra. Nella partita con la Samp siamo cresciuti molto come squadra, abbiamo lottato su tutti i palloni. Questo deve essere il punto di partenza, sia mio sia della squadra. La spinta dei tifosi? E' stata importantissima per noi, il pubblico in una piazza come Verona è determinante e oggi si è avvertito chiaramente. Ora pensiamo a lavorare ogni giorno, concentrandoci su noi stessi e pensando una partita alla volta. 

Attesi dalla difficile sfida casalinga con Lazio, prevista per le 15 di domenica, i gialloblu sono tornati ad allenarsi già nella mattinata di giovedì. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento