menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hellas, Fusco sta con Pecchia: "Cambiare allenatore non è la soluzione"

Dopo la brutta sconfitta di Cagliari, il direttore sportivo del Verona conferma la fiducia nel suo allenatore: "I primi a essere delusi siamo io e il Presidente, perché vogliamo che la squadra offra prestazioni migliori di questa"

Venivamo da tre prestazioni importanti, dispiace perdere oggi. La partita si era incanalata sui binari giusti, poi abbiamo subito il ritorno del Cagliari, fa male perdere così. E' stato decisamente un passo indietro, a partire dall'atteggiamento. Mi dispiace perché avremmo potuto vincere, le occasioni le abbiamo avute, ma dobbiamo essere onesti che dire che il Cagliari ha spinto più di noi e dopo il gol subito è stato capace di recuperarla. Ci aspettano però tanti altri scontri diretti, e dobbiamo recuperare diversi giocatori importanti attualmente infortunati, speriamo che la pausa serva a questo. I primi a essere delusi siamo io e il Presidente, perché vogliamo che la squadra offra prestazioni migliori di questa. Oggi non è stata una prestazione all'altezza delle ultime, ma ai tifosi chiediamo di stare vicini alla squadra, che supportata può dare ancora di più. Pecchia? Non crediamo la soluzione sia cambiare allenatore, dobbiamo avere più rabbia e considerare che non può essere un singolo episodio a condizionare l'andamento della gara. 

Queste le parole del direttore sportivo Filippo Fusco, riportate dal sito ufficiale della società, dopo la sconfitta dell'Hellas Verona arrivata domenica sul campo del Cagliari. Una sconfitta che lascia i gialloblu al penultimo in classifica, con soli 6 punti conquistati in dodici giornate e un'altra occasione gettata al vento per risalire la china. 
Il Ds scaligero al termine del match ha preso le difese del proprio tecnico, finito al centro delle critiche dopo la prestazione deludente della Sardegna Arena, dove la squadra è stata surclassata dagli avversari soprattutto dal punto di vista della personalità e della determinazione, oltre ad essere penalizzata dalle sviste della terna arbitrale (dubbi su un mani in area di Andreolli e fuorigioco inesistente di Fares sanzionato sul gol, poi annullato, di Pazzini). 
Lo stesso Fabio Pecchia, al termine dei novanta minuti, ha riconosciuto il problema psicologico della sua squadra, inciampata proprio quando sembrava pronta per potersi rialzare. 

Oggi abbiamo fatto troppo poco, il Cagliari è stato più bravo di noi e abbiamo meritato la sconfitta. Avevamo preparato la gara in una maniera diversa, siamo partiti bene trovando subito il gol, ma non abbiamo saputo gestire il vantaggio. È una questione di condizione psicologica, dopo le tre buone prestazioni che abbiamo fatto nelle ultime partite senza raccogliere punti l’autostima è venuta un po’ a mancare. Dobbiamo lavorare molto di più, oggi abbiamo fatto un passo indietro, la squadra non ha espresso il proprio valore, ma credo in questi giocatori e in questo gruppo, abbiamo le possibilità per raggiungere il nostro obiettivo. 

Autore di una grande prestazione, con alcuni interventi importanti e un rigore parato, Nicolas cerca di guardare avanti dopo la delusione arrivata in terra sarda. 

La partita? Non siamo riusciti a costruire le manovre come volevamo e a creare il gioco che ci chiede il mister, per il quale abbiamo lavorato durante la settimana. Abbiamo provato a rimanere compatti e a difendere il risultato, ma 90 minuti così è difficile reggerli, e prima o poi subisci. Perdere è già brutto di per sé, ma se la sconfitta arriva contro una diretta concorrente fa ancora più male. Dobbiamo tirarci su il morale e sfruttare al massimo ogni giorno di questa lunga sosta, pensare alla prossima partita ed ai tre punti. Il rigore? Cerco sempre di dare una mano alla mia squadra, purtroppo non basta parare i rigori per vincere le partite. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento