Sport Stadio / Piazzale Olimpia

La carica di Pisano: "Ci danno per morti ma si accorgeranno che non è così"

Andato in gol nel pareggio conquistato al Bentegodi contro l'Inter, il difensore scaligero continua ad inseguire il miracolo: "Con questa grinta possiamo continuare a crederci"

"Che sfida è stata? Avevamo la partita in mano, siamo stati bravi ad andare sul 3-1, poi però abbiamo poi concesso qualcosa soprattutto sul piano fisico. Con tante partite giocate in pochi giorni è normale, ci sono forza e mentalità giuste per lottare, abbiamo tenuto testa all'Inter con dignità. Ci crediamo ancora e di più, oggi in campo non si sono visti 30 punti di differenza fra le due squadre, questo è chiaro. Questa squadra c'è e ci sarà fino alla fine, è una cosa evidente. Sono orgoglioso, ho a disposizione dei ragazzi che lavorano, che ci provano e corronio fino in fondo". Queste le parole di Gigi Delneri al termine dello scoppiettante pareggio tra Hellas Verona e Inter, che ha visto i gialloblu ribaltare il risultato fino ad arrivare sul 3-1, per poi farsi raggiungere dai nerazzurri. 
Giustamente amareggiato per aver visto sfumare una vittoria che avrebbe portato punti e morale, il tecnico di Aquileia non demorde e promette battaglia fino alla fine del torneo. 

Dello stesso avviso anche Eros Pisano, che domenica ha firmato la rete del sorpasso sui nerazzurri: "Siamo contenti perché si è visto un grande Verona che ha recuperato contro una grande squadra. Con questa grinta possiamo continuare a crederci. Peccato per il pareggio, le occasioni per far ancora più male all'Inter le abbiamo avute. In questo campionato possiamo ancora toglierci delle grandi soddisfazioni. Se il risultato ci penalizza? No, assolutamente. Forse povetevamo fare qualcosa di più ma abbiamo dimostrato che ce la possiamo giocare con tutti, torniamo a casa con positività. Un commento sui gol? Sempre di testa ma l'importante è aver segnato. Avanti così. Arbitro? Il gol di Icardi era in fuorigioco ma inutile recriminare, bisogna lavorare per la prossima. Lo staff e il gruppo ci crede tanto perché stiamo bene anche psicologicamente. Adesso dobbiamo mettere più cuore e corsa degli altri. Cosa è cambiato? Abbiamo toccato il fondo e ci siamo rialzati, trovando convinzione e fiducia. Testa alla Lazio, è una partita difficile ma adesso possiamo tutto. Andiamo a Roma per giocarcela come oggi, sicuramente sono una squadra di qualità. Molti ci danno per morti, ma tutti si accorgeranno che non è così. Troveranno sempre 11 animali che non molleranno niente". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carica di Pisano: "Ci danno per morti ma si accorgeranno che non è così"

VeronaSera è in caricamento