Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Sport Borgo Trento / Piazza Vittorio Veneto

Hellas, Emanuelson si presenta: "Possiamo Salvarci". In 1100 prenotano la Juve

Il giocatore olandese è stato presentato ufficialmente alla stampa, mentre i supporters scaligeri si mobilitano in massa per accompagnare la squadra allo Juventus Stadium, dove sfiderà i Campioni d'Italia in carica

È stato presentato nel giorno di apertura della sessione invernale di calciomercato Urby Emanuelson, nuovo giocatore dell'Hellas Verona che indosserà la maglia numero 28. L'olandese si è formato in quella fucina di talenti che è l'Ajax e nel 2011 è approdato al Milan, prima di girare tra Fulham, Roma e Atalanta. Si tratta di un laterale sinistro in grado di coprire l'intera fascia, che potrebbe tornare molto utile per il gioco di Gigi Del Neri e per servire assist a due specialisti come Toni e Pazzini. Ecco le sue dichiarazioni riportate dal sito della società scaligera. 

IL VERONA MI HA DATO FIDUCIA - "In estate avevo ricevuto delle offerte, ma l'anno scorso è stato difficile. Nell'Atalanta credevo di aver fatto bene, poi ho parlato con la mia famiglia e i miei amici, decidendo di aspettare la chiamata di una squadra in cui potessi sentire la fiducia. Mi sono allenato con il Milan, ho giocato qualche amichevole con i rossoneri e poi è arrivato il Verona. Non volevo più aspettare e l'Hellas ha dimostrato di avere subito fiducia. Ho parlato con la società, capito cosa voleva e ora sono qui. Contratto fino a giugno?In questo momento non ci penso, voglio solo migliorare e dare tutto per questo gruppo. La mia condizione? Mi sento benissimo, manca un po' il ritmo partita ma se venissi chiamato in causa già contro la Juventus sarei pronto a scendere in campo. Il mio ruolo? Posso giocare in varie posizioni, terzino compreso, ma mi trovo meglio come esterno alto a sinistra".

SALVEZZA? ABBIAMO LE QUALITA' PER RIUSCIRCI - "Abbiamo tutte le qualità per salvarci. Nella prima parte di stagione ci sono stati diversi infortuni e ora dobbiamo ripartire da zero. È un momento difficile, da quando sono in Italia l'Hellas ha sempre giocato bene e stazionava a metà classifica. Non so dire il perché siamo in questa situazione, ma tutti siamo consapevoli di essere in difficoltà e di dover far punti. Una vittoria ci darebbe fiducia per migliorare, personalmente devo ancora conoscere bene i miei compagni e le loro caratteristiche. Avrò il tempo per farlo, per me è importante saper di poter parlare con loro e in questo si sono dimostrati disponibili. Inoltre, ho anche guardato i video delle partite precedenti per farmi trovare pronto e per imparare i dettami tattici più velocemente. Mister Delneri? È tranquillo, abbiamo parlato su come stare in campo nel 4-4-2 e finora abbiamo lavorato bene insieme. Come ho visto la squadra? Toni e Pazzini sono importantissimi, possono tener palla e ci consentono di salire. Per il nostro gioco è fondamentale. Ho parlato con Giampaolo e l'ho trovato bene, mi ha spiegato come giochiamo ed era positivo. Ha parlato bene di stadio, tifosi e città. Solo con i punti possiamo risalire".

JUVE, PARTITA DIFFICILE - "La sfida con la Juventus? Sarà una partita difficile, ma ora dobbiamo fare di tutto per salvarci, ad iniziare da mercoledì. Se lavoriamo bene e diamo tutto possiamo fare qualche punto. In questa settimana ci siamo allenati bene e siamo pronti ad affrontare i bianconeri".

La fine della pausa invernale è ormai alle porte. Il giorno dell'Epifania infatti i gialloblu si recheranno allo Juventus Stadium per fare visita ai Campioni d'Italia in carica. Una sfida che appare proibitiva per la grande differenza tecnica tra le due squadre ma i supporters scaligeri sembrano crederci e in oltre 1100 hanno già preso il biglietto, pronti a seguire la propria squadra. Un numero che inoltre potrebbe anche crescere, dal momento che le prevendite si concluderanno solo alle 19 del 5 gennaio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas, Emanuelson si presenta: "Possiamo Salvarci". In 1100 prenotano la Juve

VeronaSera è in caricamento