Hellas ancora deludente, Grosso: «Dobbiamo migliorare e fare di più»

Il tecnico continua a credere nelle qualità del suo gruppo, così come Antonino Ragusa: «Ce la giocheremo con loro come con tutti, con lo stesso impegno e cercando di sistemare le cose che non sono andate»

 

C'è delusione in casa Hellas Verona per il brutto pareggio arrivato venerdì sera nell'anticipo contro la Cremonese, che rischia di costare caro ai gialloblu in termini di classifica. A preoccupare maggiormente però è l'involuzione della formazione scaligera, incapace da qualche partita di creare occasioni da rete ed innescare i propri attaccanti. 
Una situazione che è stata sottolineata con forza dai tifosi di casa, autori di ironici olè durante lo sterile fraseggio scaligero e di bordate di fischi per squadra e allenatore dopo il triplice fischio dell'arbitro. Difficoltà che non sono sfuggite agli occhi di Fabio Grosso, il quale al termine della partita si è detto comunque convinto che questo gruppo riuscirà ad esprimere tutto il proprio potenziale. Queste le sue parole riportate dal sito della società. 

Abbiamo i punti che ci meritiamo, tutti ci aspettavamo qualcosa di diverso. Dobbiamo migliorare e fare di più, ma credo nelle qualità di questo gruppo e sono convinto che questi ragazzi possano fare bene. Abbiamo giocato tre partite in sette giorni, ho sfruttato le risorse che avevo a disposizione, abbiamo trovato il gol all'inizio prima di prendere la rete del pareggio in modo rocambolesco, ma dobbiamo fare di più. Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo, per cercare di vincere le partite. Abbiamo le qualità per fare meglio e sono convinto ci riusciremo. 

Deluso anche Antonino Ragusa al termine della partita. L'ex Sassuolo è stato l'autore dell'occasione forse più nitida per il raddoppio dei padroni di casa, ma che non è bastata per portare a casa l'intero bottino in palio. 

Il Verona dà il massimo ma non raggiunge il risultato? Sono già quattro partite che noi ce la mettiamo tutta ma non arriva la vittoria. Tutti volevano qualcosa in più, noi per primi cercavamo di ottenere qualcos'altro, purtroppo non è arrivata la vittoria e dobbiamo chiudere le partite. Brescia? In Serie B non ci sono partite facili, ci faremo trovare pronti per la trasferta cercando di migliorare ciò che non è andato oggi. Ce la giocheremo con loro come con tutti, con lo stesso impegno e cercando di sistemare le cose che non sono andate. I tifosi? È normale che ci tengano a vincere le partite come ci teniamo noi, dobbiamo dare il massimo e cercare di trasformare questi fischi in applausi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento