Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Hellas Verona - Chievo Verona, le probabili formazioni | La sfida a scacchi tra Delneri e Maran

I due tecnici si affrontano in una stracittadina decisamente più importante, in termini di classifica, per il tecnico di Aquileia ma che nessuno dei due vuole perdere

Va in scena alle 18 di sabato 20 febbraio il Derby della Scala tra Hellas Verona e Chievo Verona, valido per la ventiseiesima giornata del campionato di serie A. 
La sconfitta subita allo stadio Olimpico contro la Lazio ha interrotto la striscia di cinque risultati utili consecutivi della squadra di Delneri, che stazione sempre all'ultimo posto in classifica. Tecnico e giocatori hanno comunque suonato la carica in settimana, per provare a prendersi una vittoria che porterebbe entusiasmo a tutto l'ambiente, nonostante la situazione in chiave salvezza resti comunque disperata. 
Sembra proseguire senza particolari intoppi la stagione del club della diga, che naviga in acque assolutamente tranquille, grazie anche ai quattro punti conquistati nelle ultime due giornate. La zona retrocessione infatti rimane comunque a debita distanza, ma i tre punti contro i "cugini" sarebbero la ciliegina sulla torta di un'annata passata come una delle sorprese più piacevoli di questa serie A. 

I PRECEDENTI - Nel massimo campionato, l'Hellas ha affrontato il Chievo per tre volte, vincendo solamente il primo incontro, in rimonta, e perdendo gli altri due. Nella passata stagione infatti fu Paloschi a decidere la stracittadina nei minuti finali, mentre all'andata furono Pisano e Castro a fissare il punteggio sull'1-1.

QUI HELLAS VERONA - "La sfida con il Chievo? Il derby è una partita a parte, dove non conta la classifica. Dobbiamo rimanere sereni, un'eventuale vittoria potrebbe darci grandi stimoli per il futuro, per raggiungere il nostro obiettivo. Da qui in avanti saranno tutte partite importanti e con il Chievo sarà fondamentale, anche per la credibilità che una vittoria potrebbe dare alla squadra. Dobbiamo fare di tutto per vincere e per continuare a credere nel nostro obiettivo, sappiamo l'importanza che ha questa partita e metteremo tutto quello che abbiamo sul campo. Sono contento di avere praticamente tutta la squadra a disposizione. Abbiamo varietà di scelta, dunque valuteremo bene. Toni e Pazzini? Ci danno molto in campo e fuori. Siligardi? Si sta adattando molto bene al nuovo ruolo e ha anche fatto gol. Secondo me può rendere molto di più nella posizione che sta ricoprendo ora rispetto a quello che faceva prima. Marrone? L'importante è dare un assetto equilibrato alla squadra scegliendo gli uomini giusti. Quello di Luca è un rientro importante, ci dà molto per struttura e tipo di giocare. Emanuelson? Adesso non ha la condizione fisica necessaria per il tipo di gioco che dobbiamo sviluppare. Il Chievo? E' una squadra molto fisica, abituata a giocare con intensità, come noi. Giocano insieme da molti anni e hanno una situazione di classifica che li fa stare tranquilli". Delneri si prepara ad affrontare la squadra che per prima lo portò sulle sponde dell'Adige con la voglia, e la necessità, di batterla. Solo Viviani e Souprayen non potranno essere della partita, mentre Albertazzi dovrebbe riprendere il posto di terzino, con uno tra Rebic e Siligardi davanti a lui. A centrocampo torna Marrone, con Toni e Pazzini punte centrali. 

QUI CHIEVO VERONA - "Il Verona è una squadra solida e conosciamo le difficoltà della gara. Noi dobbiamo avere la nostra identità che non abbiamo mai smarrito. Chiaramente, serviranno accorgimenti ad hoc, ma non bisognerà perdere la nostra identità. I derby sono sempre particolari, più ci si avvicina alle partite e più si è concentrati sulle gare. Dobbiamo mettere in evidenza i nostri miglioramenti domenica dopo domenica, al di là dell'importanza della sfida di domani. Il Chievo deve giocarsela con tutte le forze che ha, - ha affermato - per avere la meglio bisognerà scendere in campo con la fame necessaria e la lucidità". Radovanovic è squalificato, Izco, Gamberini e Meggiorini sembrano non poter recuperare, mentre c'è qualche speranza di portare almeno in panchina Pepe e Hetemaj. Maran si prepara ad affrontare la stracittadina, che lo vede favorito, con qualche problema di formazione. In difesa Spolli sembra l'indiziato numero 1 per affiancare Cesar, con Dainelli pronto a subentrare, mentre l'altro grosso dubbio riguarda il compagno d'attacco di Inglese: Mpoku pare essere in lieve vantaggio su Floro Flores per partire dal primo minuto di gioco. A centrocampo invece sembra scontata la presenza di Pinzi, Rigoni e Castro alle spalle del trequartista Birsa. 

ARBITRO - Marco Guida di Torre Annunziata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas Verona - Chievo Verona, le probabili formazioni | La sfida a scacchi tra Delneri e Maran

VeronaSera è in caricamento