menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Solo un momento di debolezza. Non mi ritiro e resto all'Hellas Verona"

Dopo le voci circolate nella tarda mattinata di martedì, che lo davano già in "pensione", Antonio Cassano in conferenza stampa smentisce tutto e annuncia che sarà regolarmente a disposizione di Fabio Pecchia

"Voglio comunicare la mia 'non' scelta, su quello che è uscito. È stato un momento di grande debolezza stamattina, perché ero stanco, e avevo fatto una riunione con la squadra, con il direttore (Fusco, ndr) e con Fabio (Pecchia, ndr), per dire che volevo un attimo staccare ma nient'altro. Io sono convinto della scelta che ho fatto e voglio continuare a giocare, perché voglio vincere questa scommessa. Ho avuto un momento di debolezza, e siccome tante volte ho ragionato con la pancia, sbagliando, questa volta, grazie a mia moglie e ai miei figli, ma soprattutto grazie alla tenacia di Fusco, di Fabio e del presidente, che ringrazio, mi hanno spinto a dire 'questa è una scommessa che devi vincere". 

Con queste parole Antonio Cassano smentisce le voci circolate nella tarda mattinata di martedì su tutti i giornali nazionali, riaguardo ad un suo possibile ritiro dal calcio giocato, dopo aver firmato un contratto con l'Hellas Verona solamente otto giorni prima. 
Una bomba che aveva scatenato le opinioni dei tifosi sui social: infatti il Talento di Bari vecchia si è anche scusato in caso qualcuno "si fosse offeso". 

In giornata l'Hellas ha anche comunicato "di aver ceduto, a titolo temporaneo con diritto di opzione e contro opzione, le prestazioni sportive del difensore Davide Riccardi alla società US Lecce". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento