rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Sport

Hellas ancora a picco, ora di rovesciare il Principe

Dopo la sconfitta per 2-1 a Salerno il presidente Martinelli sta pensando di cacciare Giannini

Intendiamoci, le prime colpe sono dei giocatori senz'anima che sono scesi in campo a Salerno. Ma non potendo cambiare tutti i giocatori (anche se forse quella di schierare la Berretti è una possibilità da non scartare a priori) forse è il caso di pensare ad un ripulisti in panchina. Il 2-1 di Salerno mente sulle reali proporzioni delle due squadre. I campani avrebbero infatti potuto arrotondare ancora il bottino. Hanno semprecemente deciso di non infierire.

Anche Giannini però sembra non saper più cosa fare. Ieri è parso in stato confusionale, ha deciso di schierare Vriz dal primo minuto, roba che neanche Davide Pellegrini con la squadraccia fatta da Peppe Cannella osava fare. Anche la società sembra essersi resa conto che il Principe è arrivato al capolinea. Martinelli, disgustato dalla prestazione di ieri, ha deciso di prendere 24 ore per riflettere, lo farà oggi con il braccio destro Benito Siciliano e con il direttore sportivo Mauro Gibellini: Vavassori, Galderisi, Vanoli ma anche lo stesso Davide Pellegrini tra i possibili sostituti.


Un Mauro Gibellini che però non è esente da colpe
. Giannini ha infatti fin qui espresso notevoli limiti tattici e caratteriali ma anche la campagna acquisti del dirigente gialloblù ha lasciato non poche perplessità. Scaglia anche ieri ha disputato una gara imbarazzante e in attacco si è avuta l'ennesima prova di come quell'attaccante risolutivo (in Serie C, avessimo detto B...) per l'ennesimo anno non sia arrivato in riva all'Adige.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hellas ancora a picco, ora di rovesciare il Principe

VeronaSera è in caricamento