Sport Borgo Venezia / Corso Venezia

Gioia Calzedonia per l'approdo in Europa e per il futuro si pensa a Ivan Zaytsev

Grande la soddisfazione della dirigenza scaligera per lo storico risultato ottenuto: “Negli ultimi due campionati siamo cresciuti costantemente ora la conquista sul campo dell’Europa significa avere un segno tangibile del lavoro fatto"

C’è grande soddisfazione in casa Calzedonia Verona per la qualificazione alla prossima Challenge Cup. Il club scaligero parteciperà per la prima volta nella sua storia ad una competizione europea dopo una stagione, quella appena conclusa, terminata con il quinto posto in regular season. Proprio questo piazzamento si è tramutato in pass europeo.

I soci di BluVolley Verona hanno così commentato la qualificazione.

“Negli ultimi due campionati siamo cresciuti costantemente – ha commentato Stefano Magrini - ora la conquista sul campo dell’Europa significa avere un segno tangibile del lavoro fatto, arricchito dalla consapevolezza che siamo sulla strada giusta. In molte occasioni per centrare questi obiettivi servono più anni e anche errori per crescere, noi siamo stati bravi a centrarlo subito. Questo è un passaggio importantissimo per la nostra società e il giusto premio per come è stata gestita la parte sportiva, amministrativa, commerciale e di comunicazione”.

L’ultimo risultato importante di questa stagione che mancava era proprio la qualificazione alla Coppa Europea – ha proseguito Andrea Corsini - viene così coronata con merito la nostra stagione con questa qualificazione che è stata ufficializzata solamente dopo la gara tra Latina e Modena. E’ un ulteriore stimolo per allestire una squadra competitiva che possa rappresentare al meglio la città di Verona al di fuori dei confini nazionali.

Gli fa eco Luca Bazzoni: “Si tratta di un traguardo prestigioso e storico per questa società. Per la prima volta è stato conquistato l’accesso ad una competizione al di fuori dai confini nazionali; è un risultato importante per la società, per la squadra, per tutto lo staff al termine di una stagione durante la quale questo obiettivo l’abbiamo conquistato giornata dopo giornata sul campo. Ora vogliamo rappresentare la città di Verona al meglio al di fuori dei confini nazionali e proseguire nel nostro progetto di crescita del club”.

“E’ un bellissimo risultato – commenta Nereo Destri – era uno degli obiettivi che si era prefissata la società e il fatto di averlo ottenuto non può che rappresentare un grosso successo. Sarà la prima volta che Verona navigherà a livello internazionale, un passo in avanti non indifferente per lo sport di Verona e per tutta la città. Un ringraziamento sincero va a tutti i soci del club, che si sono impegnati giorno dopo giorno per questa società, ma anche agli sponsor, ai giocatori, allo staff e naturalmente a tutti i tifosi”.

Natalino Bettin, conclude: “Martedì sera, grazie alla vittoria di Modena a Latina, ho provato una grande emozione per la nostra qualificazione alla Challenge Cup 2015/16, sarà la prima partecipazione della Società ad una manifestazione europea. Questo traguardo risulta ragguardevole in quanto porta per la prima volta il nome di Verona in Europa nei circuiti internazionali di volley. Un orgoglio per Verona, per lo staff e mio personale. Mi auguro che questo sia di auspicio per nuovi obiettivi e nuovi traguardi per questa squadra così lanciata nel circuito internazionale”.

La qualificazione europea ha reso la piazza veronese certamente più appetibile e ha convinto la società a cercare una "stella" da inserire nella squadra per fare il salto di qualità. Stando a quanto viene riportato dalla Gazzetta dello Sport, l'obiettivo numero 1 si chiama Ivan Zaytsev, punto di forza della nazionale azzurra e ora alla dinamo Mosca. Una prima trattativa era già partita nei mesi scorsi, per poi arenarsi davanti ad un presunto (?) gioco al rialzo del giocatore ma i contatti sono ripresi e ora si parla già di un incontro avvenuto tra l'agente dello schiacciatore/opposto e la società. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioia Calzedonia per l'approdo in Europa e per il futuro si pensa a Ivan Zaytsev

VeronaSera è in caricamento