Sport

Filippo difende la "sua" Fede: "Non rompetele le scatole"

Dopo il flop sui 400 stile libero agli Europei di Debrecen, Magnini difende la Pellegrini: "La sua performance non vi convince? Lasciatela concentrare per le Olimpiadi"

"Non rompete troppo le scatole, a Federica non piacciono le critiche, come non piacciono a nessuno. Il nostro obiettivo è fare bene alle Olimpiadi". Filippo Magnini si schiera apertamente in difesa della propria fidanzata e collega Federica Pellegrini, criticato dopo il flop sui 400 stile libero agli Europei di Debrecen ma reduce dal successo sulla distanza nella gara andata in scena ieri al Trofeo Settecolli in corso allo Stadio del Nuoto di Roma.

"È contenta del risultato ottenuto ieri, è tranquilla - ha spiegato il nuotatore di Pesaro dopo essersi qualificato per la finale dei 200 stile libero in programma nel pomeriggio - Io penso che sia meglio vincere con un brutto tempo che fare un buon tempo e avere tre avversari davanti".


"La sua performance non ha convinto? Io mi sarei rotto le scatole se fossi in lei - ha quindi concluso il campione azzurro - vince due ori e non va bene, perde ed è un disastro. Si dedica più spazio al caso di lei che perde piuttosto che a noi uomini che vinciamo la staffetta. Non è che vincere è la normalità delle cose".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippo difende la "sua" Fede: "Non rompetele le scatole"

VeronaSera è in caricamento