Sport

Caos tecnico su Fede Pellegrini: "Spiazzata dal no a Lucas"

Federnuoto accetta che il preparatore francese alleni Federica, ma non come tecnico federale. La campionessa alza la voce: "Voglio chiarezza"

Federica Pellegrini e la Federnuoto sono ai ferri corti. O per lo meno vivono una situazione di stallo difficile da comprendere. Dopo le grandi delusioni delle Olimpiadi di Londra 2012 la nuotatrice ha decisodi divorziare dal tecnico Rossetto ed è tornata, insieme a Filippo Magnini, a farsi allenare dal francese Philippe Lucas, portandolo a Verona. Una mossa che non è piaciuta alla Federnuoto, che per bocca del presidente federale Paolo Barelli ha detto: "Lucas è ok, ma non da tecnico federale".

Una presa di posizione che ha stupito la Pellegrini che ci è rimasta male. "Ho letto con stupore le dichiarazioni del presidente della mia federazione in un’estate in cui tutti pensavano che stessi cercando il modo di fare un reality, ho invece lavorato con discrezione a un programma di lavoro verso le prossime olimpiadi", ha detto Federica. La campionessa azzurra si dice assolutamente stupita della posizione della Fin nei confronti del tecnico francese: "Il progetto del quale la Federnuoto è stata puntualmente informata prevede un quadriennio nel centro federale di Verona. La prima opzione tecnica è stata Philippe Lucas e anche questa scelta ha riscontrato pareri pressochè unanimi". La spiegazione della Pellegrini è chiara, e ora quindi si aspetta una risposta dalla federazione. "Quello che so - conclude Fede - è che lunedì comincio ad allenarmi in attesa che la mia federazione faccia chiarezza". La palla ora ripassa alla Fin.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos tecnico su Fede Pellegrini: "Spiazzata dal no a Lucas"

VeronaSera è in caricamento